Bimbo di sei anni arriva in ritardo a scuola. ​E viene punito

A denunciarlo è stata la nonna che pubblicato anche l'immagine del nipotino, seduto dietro uno schermo di cartone

Una punizione che ha fatto scalpore. Un bimbo di sei anni è arrivato in ritardo di un minuto in una scuola dell'Oregon ed è stato messo in castigo, isolato dal resto della classe. A denunciarlo è stata la nonna che pubblicato anche l'immagine del nipotino, seduto dietro uno schermo di cartone.

La famiglia ha sottolineato che il ritardo non era colpa del bimbo e che la punizione è stata eccessiva. La scuola, la Lincoln Elementary a Grants Pass, in Oregon, è stata inondata di telefonate degli altri genitori preoccupati che i loro figli potessero essere vittime di bullismo dopo la pubblicazione delle fotografie. Le autorità scolastiche sostengono che il muro di cartone è parte del metodo educativo ed è incluso nel sistema punizioni voluto dal preside in caso di ritardo.