Blitz al campo rom: confiscati rolex da 100mila euro, auto e beni di lusso

A Vicenza due rom troppo "ricchi" sono finiti nel mirino dei carabinieri. Prima dell'udienza stavano cercando di disfarsi dei beni di lusso

Una vita da nababbi e dediti all'illegalità. Per questo due rom sono finiti sotto l'osservazione particolare dei carabinieri di Vicenza, che ne contestavano "la pericolosità comprovata" e il tenore di vita non in linea con la dichiarazione dei redditi.

A fronte di questa inchiesta, l'udienza per una possibile confisca dei beni era stata fissata dal giudice per il 7 luglio prossimo, ma i rom si stavano organizzando altrimenti. Nei giorni seguenti alla fissazione della data dell'udienza, infatti, i nomadi avevano iniziato a vendere i propri beni di lusso e a disperdere le ricchezze. Mercoledì scorso gli agenti del Nucleo investigativo del Comando provinciale dei carabinieri di Vicenza avevano notato che un nomade aveva cercato di vendere la sua Mercedes a 15mila euro, mentre l'altro aveva prelevato 100mila euro dal suo conto per presentarsi in una gioielleria e comprare tre orologi Rolex.

Così è scattata l'operazione chiamata "Golden Life", che ha portato al sequestro mercoledì scorso di beni per un totale di 120mila euro, tutti appartenenti ai due nomadi del campo di via Diaz. Tra gli oggetti sequestrati, secondo quanto riporta Vicenzatoday, ci sono una Mini cooper, 5 iPhone, un computer, due roulotte da 30mila euro, un campo agricolo di 2400mq e due conti bancari da 100mila euro.

Ma non bastava. Oggi infatti l'Arma, su mandato del procuratore Cappelleri, è tornata nel campo nomadi per sequestrare altri beni. Uno dei rom nei giorni scorsi aveva venduto la sua Audi A6, sottoposta però a provvedimento di confisca. Al rom è stata così sequestrata anche una casa mobile di lusso, una roulotte, e svariati apparecchi elettronici di valore. Il tutto proprietà di persone che si dichiaravano nullatenenti.

Commenti

Raoul Pontalti

Mer, 01/07/2015 - 19:02

Hanno tolto una goccia dal mare...I controlli dovrebbero essere sistematici, almeno come sugli altri cittadini.

Ritratto di frank60

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 01/07/2015 - 19:27

VEROOOO Caro Prof e invece mandano la Finanza a Cortina!!!! O NO!!!! Saludos dal Nicaragua.

Linucs

Mer, 01/07/2015 - 19:44

"La razza di ladri non si smentisce mai." - Così direbbe un razzista con la bandiera confederata, lontano dai preziosi ideali dell'Europa.

jamjam

Mer, 01/07/2015 - 19:44

Quindi dopo il sequestro sono effettivamente nullatenenti ed in regola col fisco direi...

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 01/07/2015 - 19:56

...I rom piangono miseria e gli imbecilli di italiani (amministratori) spendono per loro soldi pubblici, frutto del sudore degli italiani. Mi auguro che le famiglie di italiane più povere abbiano la stessa ricchezza della media delle famiglie di rom, i cui componenti stanno tutto il giorno a pancia a l'aria sotto l'ombra.

Massimo Bocci

Mer, 01/07/2015 - 20:15

Italiani (non rom e veri) razzisti,avete sequestrato il frutto del lavoro di tante bambine addestrate alla bisogna....come faremo noi,a dare da mangiare ai bambini,senza Rollex,Mercedes,ecc. Noi poveri (cha da 70 anni vi succhiamo il sangue) l'Europa con i soldi vostri vi impone di (da CxxxxxxI ) a costruirci villette,darci vitalizi, per i bambini abbiamo tanti bambini (perché noi si tromba come ricci) e i bambini li mandiamo tutti a scuola di.......BORSEGGI,SCIPPI,SCASSI,ecc. I nostri bambini tutti........LAUREATI!!!!

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 01/07/2015 - 20:39

Basta con il buonismo francescano e boldriniano, calci in cxxo a tutti e fuori dalle palle.

killkoms

Mer, 01/07/2015 - 22:29

e secondo un parlamentare komunista,congiunto di una giornalista della rai,le perquisizioni della polizia nei campi rom sarebbero "violazioni ai diritti di una minoranza.."!

Ritratto di mambo

mambo

Mer, 01/07/2015 - 23:51

e ci sono ancora degli imbecilli che proteggono questi delinquenti patentati? Tutti di sinistra, naturalmente.

asalvadore@gmail.com

Gio, 02/07/2015 - 00:11

Perché si fa uno scandalo quando un rom é chiamato ZINGARO. Non hanno mai cambiato le loro abitudini sono sempre stati dei ladri, quando bimbo e passeggiavo per il KurfÜrstendam si passava vicino a un boschetto dove si erano alloggiati dei zingari. Mi diceva la mamma non ti avvicinare e non parlare con loro perché to rapiscono, si era nel 1936, mw non sono cambiati ce l'hanno nel loro DNA e bisogna essere degli ipocriti cretini per scandalizzarsi a quel nome. Questo mi ricorda una giovane americana evangelica che non capiva una certa mia attitudine perché secondo lei c'era qualcosa di buonoda trovare nel fondo di tutti. La mia risposta éra che quel buono era cosí poco e cosí ben nascisto che non valeva la pena di farne uno sforzo per trovarlo. Conclusione, un zingaro é una pesrtilenzia in una societá civile.

unz

Gio, 02/07/2015 - 00:11

Ah che risorse!

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 02/07/2015 - 10:10

e cultura !

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 02/07/2015 - 10:11

Si chiamano Zingari!

Morningglory84

Sab, 18/07/2015 - 22:19

Cavolo che periodaccio per i nostri "amici" nomadi... Prima la sparatoria con il benzinaio, poi i contatori staccati questo inverno e ora il sequestro di soldi e beni.. e in piu ho letto e sentito che a vicenza girerebbe addirittura il ku klux klan.. Mi raccomando "amici" occhi aperti che il klan potrebbe tornare... ah ah ah