Blitz contro Green Hill Gli animalisti liberanouna decina di cuccioli

Migliaia di animalisti chiedono la liberazione dei 2500 beagle destinati alla vivisezione e la chiusura dell'allevamento. Dodici persone fermate. Brambilla: "I senatori ascoltino la volontà dei cittadini". <a href="http://www.ilgiornale.it/fotogallery/blitz_green_hill_liberati_decina_cu... target="_blank"><strong>GUARDA LE FOTO</strong></a>

Migliaia di animalisti in marcia per chiedere la chiusura dell'allevamento Green Hill. Si sono radunati a Montichiari, pronti a marciare per i diritti degli animali. Sono arrivati da tutta Italia: Milano, Roma, Bologna, Genova, Torino, Bolzano, Rieti.

E hanno marciato con la fascia nera al braccio, in lutto per i cuccioli destinati ai tavoli di laboratorio. E' la quinta volta in meno di un anno che i militanti di "Occupy Green Hill" si ritrovano a protestare per le vie del paese. Il corteo si è appellato al Parlamento, affinché approvi la legge che vieta l'allevamento in Italia di cani, gatti e primati destinati alla vivisezione.

Intorno alle 16, un gruppo di manifestanti ha prima scagliato sassi contro il canile e poi ha scavalcato la recinzione per raggiungere le gabbie dove sono rinchiusi gli animali. Polizia, carabinieri e vigili sono subito intervenuti bloccando altri attivisti che tentavano di entrare. Alla fine decine di beagle rinchiusi a Green Hill sono stati liberati e la gioia dei manifestanti si è palesata con urla e applausi. Mentre sono tredici le persone fermate durante il blitz e accusate di violazione di domicilio, invasione di terreni e danneggiamento. Alcuni dovranno rispondere anche di rapina impropria, furto aggravato dalla violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

"Grande stima e gratitudine" per i manifestanti riuniti a Montichiari sono state espresse dall'ex ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, anche a nome della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente.

“Per l'ennesima volta migliaia di cittadini, in rappresentanza di milioni di altri, hanno alzato la voce contro l'ultimo allevamento di cani da laboratorio rimasto in Italia, baluardo di un modo di fare ricerca superato e pericoloso anche per la salute umana", ha detto la Brambilla.

Che poi ha aggiunto: "Poche volte la volontà popolare è stata palesata con tanta determinazione e tanta chiarezza. E gli italiani non intendono più tollerare che essa venga platealmente calpestata dall'arroganza e dalla prepotenza delle lobby farmaceutiche. Faccio dunque appello ai colleghi senatori perché approfittino dell'occasione offerta dall'art.14 della legge comunitaria 2011, che prevede, tra l'altro, il divieto di allevare sul territorio nazionale cani, gatti e primati destinati alla sperimentazione".

Articolo 14 che comprende la norma scritta proprio dalla Brambilla: "É vietato l'allevamento di cani, gatti e primati destinati alla vivisezione in tutto il territorio nazionale". L'articolo 14, approdato al Senato, ha ottenuto il parere favorevole dalla commissione di merito, Igiene e Sanità, e ora si trova all'esame della commissione Politiche dell'Unione europea, ultima tappa prima di arrivare all'aula di Palazzo Madama. Ma le associazioni animaliste e alcuni senatori hanno denunciato il fatto che, proprio in questo finale passaggio in commissione, vi sarebbe l'intenzione, da parte della presidente Boldi (Lega nord) e del relatore Di Giovan Paolo (Pd), di modificare il testo.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Sab, 28/04/2012 - 16:47

Anticipo i commenti contro questa azione , che sicuramente cominceranno che ci sono bambini da sfamare, gente che non sa come andare avanti.Vorrei solo dire , anche gli animali hanno DIRITTO di esistere.,ma non in gabbie , o per essere sperimentati.Chi non ama gli animali e' senza cultura e ignorante.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 28/04/2012 - 16:47

Anticipo i commenti contro questa azione , che sicuramente cominceranno che ci sono bambini da sfamare, gente che non sa come andare avanti.Vorrei solo dire , anche gli animali hanno DIRITTO di esistere.,ma non in gabbie , o per essere sperimentati.Chi non ama gli animali e' senza cultura e ignorante.

Massìno

Sab, 28/04/2012 - 17:14

Mi sembra evidente che non ci sia verso di convicere animalisti convinti dell'irrazionalità delle loro posizioni. Si può trovare un punto in comune ritenendo che si tratta di una scelta etica? E quindi come tale personale. Non desiderano sfruttare animali innocenti? Benissimo, si rifiutino da subito di utilizzare qualsiasi (QUALSIASI) prodotto che contempli l'uso non corretto di un altro essere vivente. Boicottino il mercato. Ma lascino a me la libertà di scegliere di poter avere un farmaco sperimentato.

Massìno

Sab, 28/04/2012 - 17:14

Mi sembra evidente che non ci sia verso di convicere animalisti convinti dell'irrazionalità delle loro posizioni. Si può trovare un punto in comune ritenendo che si tratta di una scelta etica? E quindi come tale personale. Non desiderano sfruttare animali innocenti? Benissimo, si rifiutino da subito di utilizzare qualsiasi (QUALSIASI) prodotto che contempli l'uso non corretto di un altro essere vivente. Boicottino il mercato. Ma lascino a me la libertà di scegliere di poter avere un farmaco sperimentato.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/04/2012 - 17:16

Tu, del piano di sotto, -con i topi, come la mettiamo ? - Non potrai rispondere che tu ami i topi ? Per tutti gli altri, sono pienamente d'accordo.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/04/2012 - 17:16

Tu, del piano di sotto, -con i topi, come la mettiamo ? - Non potrai rispondere che tu ami i topi ? Per tutti gli altri, sono pienamente d'accordo.

Carlo R.

Sab, 28/04/2012 - 17:47

Quando l'imposizione fiscale supera il 33% del reddito che tu hai prodotto si chiama ESPROPRIAZIONE del frutto del proprio lavoro. Posso anche capire che 1/3 del mio lavoro vada al mio socio occulto di minoranza (lo Stato) in cambio di servizi funzionanti ma quando la pressione fiscale è ufficialmente appena sopra il 45% e realmente BEN a di sopra del 50%, con punte sopra il 70% per certe tipologie di imprenditori, il rapporto non è più socio occulto di mininoranza ma diventa un rapporto stile mezzadria, tra l'altro abolita dallo Stato in quanto ritenuta iniqua. Siamo dei servi della gleba in un rapporto di mezzadria tra chi raccoglie il frutto del proprio lavoro e lo Stato tuo socio occulto che si appropria di oltre la metà del tuo lavoro per fornirti servizi da paese in via di sviluppo. A questo punto l'evasione fiscale diventa una difesa verso il pozzo nero della spesa improduttiva dello Stato. Chi POCO evade si difende solamente per mangiare.

Carlo R.

Sab, 28/04/2012 - 17:47

Quando l'imposizione fiscale supera il 33% del reddito che tu hai prodotto si chiama ESPROPRIAZIONE del frutto del proprio lavoro. Posso anche capire che 1/3 del mio lavoro vada al mio socio occulto di minoranza (lo Stato) in cambio di servizi funzionanti ma quando la pressione fiscale è ufficialmente appena sopra il 45% e realmente BEN a di sopra del 50%, con punte sopra il 70% per certe tipologie di imprenditori, il rapporto non è più socio occulto di mininoranza ma diventa un rapporto stile mezzadria, tra l'altro abolita dallo Stato in quanto ritenuta iniqua. Siamo dei servi della gleba in un rapporto di mezzadria tra chi raccoglie il frutto del proprio lavoro e lo Stato tuo socio occulto che si appropria di oltre la metà del tuo lavoro per fornirti servizi da paese in via di sviluppo. A questo punto l'evasione fiscale diventa una difesa verso il pozzo nero della spesa improduttiva dello Stato. Chi POCO evade si difende solamente per mangiare.

enrico10

Sab, 28/04/2012 - 18:08

la vivisezione non serve all'uomo perchè serve solo ad arricchire le grandi aziende farmaceutiche che ogni anno immettono sul mercato una valanga di nuovi prodotti quasi tutti assolutamente inutili.

enrico10

Sab, 28/04/2012 - 18:08

la vivisezione non serve all'uomo perchè serve solo ad arricchire le grandi aziende farmaceutiche che ogni anno immettono sul mercato una valanga di nuovi prodotti quasi tutti assolutamente inutili.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/04/2012 - 18:11

#4CarloR.(136)- Caro 'collega', sono perfettamente daccordo con te. Ma hai sbagliato porta. Quì si parla di vivisezione animale. Non di quella dei Bipedi. Affacciati all'articolo sulla proposta di Berlusconi, e fiancheggiami, senza abbandonare la Fede in Berlusconi. Aiutiamolo.

Ritratto di Ginopino61

Ginopino61

Sab, 28/04/2012 - 18:14

Caro #1 Marforio, Lei ha pienamente ragione: io sono ignorante e senza cultura... Però quello che mi preoccupa davvero non sono i Beagle o la banda di scioperati che se ne occupa: quello che mi preoccupa è che anche ieri si è suicidato un imprenditore (di 32 anni!!!). Mi sembra onestamente un po' più grave. Io mi preoccupo del futuro dei miei figli ed anche un po' del mio.... Se poi ci sarà tempo e modo, penserò anche ai suoi cagnetti. E comunque, si ricordi, che alla fine di tutto, sono quelli come me che pagano le pensioni a voialtri e che consentono all'On. Brambilla un reddito (a fronte di nulla) tale da consentirle di buttare via il suo tempo invece che andare a lavorare come facciamo tutti noi.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/04/2012 - 18:11

#4CarloR.(136)- Caro 'collega', sono perfettamente daccordo con te. Ma hai sbagliato porta. Quì si parla di vivisezione animale. Non di quella dei Bipedi. Affacciati all'articolo sulla proposta di Berlusconi, e fiancheggiami, senza abbandonare la Fede in Berlusconi. Aiutiamolo.

Ritratto di Ginopino61

Ginopino61

Sab, 28/04/2012 - 18:14

Caro #1 Marforio, Lei ha pienamente ragione: io sono ignorante e senza cultura... Però quello che mi preoccupa davvero non sono i Beagle o la banda di scioperati che se ne occupa: quello che mi preoccupa è che anche ieri si è suicidato un imprenditore (di 32 anni!!!). Mi sembra onestamente un po' più grave. Io mi preoccupo del futuro dei miei figli ed anche un po' del mio.... Se poi ci sarà tempo e modo, penserò anche ai suoi cagnetti. E comunque, si ricordi, che alla fine di tutto, sono quelli come me che pagano le pensioni a voialtri e che consentono all'On. Brambilla un reddito (a fronte di nulla) tale da consentirle di buttare via il suo tempo invece che andare a lavorare come facciamo tutti noi.

marziaermi

Sab, 28/04/2012 - 18:17

lsono animalista e sono con la brambilla per infiniti motivi la vivisezione è indegna e non serve a niente.comunque ai fautori ammiratori plaudatori di tale pratica,ricordo che gli assassini seriali ed efferati ,iniziano " sperimentando "su animaletti indifesi e poi cambiano articolo.

marziaermi

Sab, 28/04/2012 - 18:17

lsono animalista e sono con la brambilla per infiniti motivi la vivisezione è indegna e non serve a niente.comunque ai fautori ammiratori plaudatori di tale pratica,ricordo che gli assassini seriali ed efferati ,iniziano " sperimentando "su animaletti indifesi e poi cambiano articolo.

ser.basso

Sab, 28/04/2012 - 18:23

Vedo che c'è ancora qualcuno che crede alla validità della sperimentazione sugli animali. E' come credere alla ricrescita dei capelli di Antonio Conte.

ser.basso

Sab, 28/04/2012 - 18:23

Vedo che c'è ancora qualcuno che crede alla validità della sperimentazione sugli animali. E' come credere alla ricrescita dei capelli di Antonio Conte.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/04/2012 - 18:30

Adoro Michela Brambilla, e sono perfettamente in linea con la sua battaglia. Eccezion fatta per i topi. Però devo una risposta ai tanti che fanno un pò di confusione nell'indicare come prioritaria l'attenzione che si deve agli esseri umani. ---Se gli animali potessero godere di un solo milionesimo delle 'attenzioni' che il SISTEMA rivolge agli uomini, si sentirebbero appagati. Loro chiedono pochissimo. Se potessero parlare ci direbbero ---" Siate un pò meno HANNIBAL CANNIBAL con noi che siamo indifesi e nobilitiamo i vostri percorsi. "---

analistadistrada1950

Sab, 28/04/2012 - 18:35

Per principio non ritengo di associarmi a tutto ciò che termina con -ista-, conseguentemente, non sono un animalista però, nella mia Vita, mi sono trovato a salvare vari generi di animali, compresi un Gufo ed un Gheppio. Ho un Cane ed un Gatto: il Cane preso al Canile da mio Figlio, il gatto da un bidone dell'immondizia ed era tutto sanguinato, l'abbiamo "riparato" ed ora è con noi da cinque anni. Capisco che un Politico potrebbe fare altro ma certe azioni che, comunque vanno contro organizzazioni un tantino crudeli, prevedono coraggio, siccome difficilmente saranno stati felici dell'operazione, e del controllo al quale saranno assoggettati e dunque, contro i tanti scaldabanchi, viva qualcuno che lancia segnali di rispetto per gli esseri viventi che serve da monito ed insegnamento anche per i giovani. Io sono povero in canna, ho un Figlio massacrato dalle tasse e dai debiti, quindi condivido la parte relativa alla questione più vicina a noi e relativa alla Famiglia..., con gli animali

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/04/2012 - 18:30

Adoro Michela Brambilla, e sono perfettamente in linea con la sua battaglia. Eccezion fatta per i topi. Però devo una risposta ai tanti che fanno un pò di confusione nell'indicare come prioritaria l'attenzione che si deve agli esseri umani. ---Se gli animali potessero godere di un solo milionesimo delle 'attenzioni' che il SISTEMA rivolge agli uomini, si sentirebbero appagati. Loro chiedono pochissimo. Se potessero parlare ci direbbero ---" Siate un pò meno HANNIBAL CANNIBAL con noi che siamo indifesi e nobilitiamo i vostri percorsi. "---

annalisavegan

Sab, 28/04/2012 - 18:47

ma andate a ******, voi e tutti i vivisettori assassini!!!!!! oggi è stata una giornata memorabile, vedere cosi tanti cuccioli e madri liberati! siete solo una minima percentuale ormai, voi sostenitori di cotanta violenza! siamo nel 2012 la VIVISEZIONE non serve a niente ed è DIMOSTRATO!!! informatevi e andate a fanculo! spero non abbiate animali in casa luridi pezzenti!

analistadistrada1950

Sab, 28/04/2012 - 18:35

Per principio non ritengo di associarmi a tutto ciò che termina con -ista-, conseguentemente, non sono un animalista però, nella mia Vita, mi sono trovato a salvare vari generi di animali, compresi un Gufo ed un Gheppio. Ho un Cane ed un Gatto: il Cane preso al Canile da mio Figlio, il gatto da un bidone dell'immondizia ed era tutto sanguinato, l'abbiamo "riparato" ed ora è con noi da cinque anni. Capisco che un Politico potrebbe fare altro ma certe azioni che, comunque vanno contro organizzazioni un tantino crudeli, prevedono coraggio, siccome difficilmente saranno stati felici dell'operazione, e del controllo al quale saranno assoggettati e dunque, contro i tanti scaldabanchi, viva qualcuno che lancia segnali di rispetto per gli esseri viventi che serve da monito ed insegnamento anche per i giovani. Io sono povero in canna, ho un Figlio massacrato dalle tasse e dai debiti, quindi condivido la parte relativa alla questione più vicina a noi e relativa alla Famiglia..., con gli animali

annalisavegan

Sab, 28/04/2012 - 18:47

ma andate a ******, voi e tutti i vivisettori assassini!!!!!! oggi è stata una giornata memorabile, vedere cosi tanti cuccioli e madri liberati! siete solo una minima percentuale ormai, voi sostenitori di cotanta violenza! siamo nel 2012 la VIVISEZIONE non serve a niente ed è DIMOSTRATO!!! informatevi e andate a fanculo! spero non abbiate animali in casa luridi pezzenti!

profiler

Sab, 28/04/2012 - 19:00

Brava la Brambillona! In questa battaglia ti sono vicino. Solo in questa però!!

profiler

Sab, 28/04/2012 - 19:00

Brava la Brambillona! In questa battaglia ti sono vicino. Solo in questa però!!

profiler

Sab, 28/04/2012 - 19:02

E brava pure la marziaermi!!! Lo vedi che, quando molli il fiasco ,qualcosa d'intelligente riesci ad articolarlo anche tu?

profiler

Sab, 28/04/2012 - 19:02

E brava pure la marziaermi!!! Lo vedi che, quando molli il fiasco ,qualcosa d'intelligente riesci ad articolarlo anche tu?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2012 - 19:05

La vivisezione venne abolita anche nella Germania nazista in quanto considerata crudele e criminale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2012 - 19:05

La vivisezione venne abolita anche nella Germania nazista in quanto considerata crudele e criminale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2012 - 19:08

Totale sostegno a questa azione fatta da gente che subirà denunce e forse arresti ma che nonostante questo va avanti per un principio sacrosanto. Hanno carattere e il carattere è quanto più ci manca oggi. GRANDI !!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2012 - 19:08

Totale sostegno a questa azione fatta da gente che subirà denunce e forse arresti ma che nonostante questo va avanti per un principio sacrosanto. Hanno carattere e il carattere è quanto più ci manca oggi. GRANDI !!!

Matteo Giacalone

Sab, 28/04/2012 - 19:09

Bravi anzi Bravissimi !!! Queste sono azioni degne di un popolo veramente civile ! Spero che si continui su questa strada senza aspettare le tanto attese leggi che tardano ad essere approvate. Forza ragazzi!!! Matteo

Matteo Giacalone

Sab, 28/04/2012 - 19:09

Bravi anzi Bravissimi !!! Queste sono azioni degne di un popolo veramente civile ! Spero che si continui su questa strada senza aspettare le tanto attese leggi che tardano ad essere approvate. Forza ragazzi!!! Matteo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2012 - 19:10

Una delle lobby attualmente più potenti e palesemente criminali, quella dell' industria farmaceutica, è un cancro di cui ci si deve liberare. Cosa credete che sia stata la campagna di vaccinazione contro l' ultima influenza se non una gigantesca truffa sulla pelle di tutti i popoli del mondo ???? Sapevate che l' Organizzazione Mondiale della Sanità è PAGATA e quindi dipende dalle industrie farmaceutiche ???

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2012 - 19:10

Una delle lobby attualmente più potenti e palesemente criminali, quella dell' industria farmaceutica, è un cancro di cui ci si deve liberare. Cosa credete che sia stata la campagna di vaccinazione contro l' ultima influenza se non una gigantesca truffa sulla pelle di tutti i popoli del mondo ???? Sapevate che l' Organizzazione Mondiale della Sanità è PAGATA e quindi dipende dalle industrie farmaceutiche ???

Gaza1960

Sab, 28/04/2012 - 20:31

C'è solo un detto che si addice a certi comportamenti "CHI NON RISPETTA GLI ANIMALI NON RISPETTA NEMMENO L'ESSERE UMANO" e certi "esemplari" non hanno nulla di umano. "Se i cani non vanno in paradiso, io voglio andare dove vanno loro"

Gaza1960

Sab, 28/04/2012 - 20:31

C'è solo un detto che si addice a certi comportamenti "CHI NON RISPETTA GLI ANIMALI NON RISPETTA NEMMENO L'ESSERE UMANO" e certi "esemplari" non hanno nulla di umano. "Se i cani non vanno in paradiso, io voglio andare dove vanno loro"

marziaermi

Sab, 28/04/2012 - 21:03

no, profiler,lei sbagliatutto.ma mi fa capire che scrivere qui non va bene.e che voglio denunciare questo giornale.sì,censura,censura.

marziaermi

Sab, 28/04/2012 - 21:03

no, profiler,lei sbagliatutto.ma mi fa capire che scrivere qui non va bene.e che voglio denunciare questo giornale.sì,censura,censura.

marziaermi

Sab, 28/04/2012 - 21:31

e tre.per censore e profiler.non permettetevi mai più espressioni lesive della mia persona e questa volta ci saranno conseguenze.lei continua a censurarmi, ma non cambia la responsabilità.

marziaermi

Sab, 28/04/2012 - 21:31

e tre.per censore e profiler.non permettetevi mai più espressioni lesive della mia persona e questa volta ci saranno conseguenze.lei continua a censurarmi, ma non cambia la responsabilità.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 28/04/2012 - 21:56

xginopino61-Caro signore , se lei mi conosce tramite i miei commenti, dovrebbe sapere che anche io ho figli , non sono ne marziano ne comunista ,ne capitalista, i suoi problemi sono i miei , ma datosi che volevo solo specificare il mio punto di vista in fatto di esperimenti di animali.. Che ci sia miseria nel mondo , non giustifica la violenza sugli animali.. In quanto alla mia pensione lei non si preoccupi, dopo 40 anni di lavoro in germania , me ne posso fregare dei problemi degli italiani che hanno scioperato solo per sfamare i sindacati, e ora si ritrovano con problemi enormi.Qui su questo articolo avrei preferito non pronunciarmi in argomenti di politica.Saluti.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 28/04/2012 - 21:56

xginopino61-Caro signore , se lei mi conosce tramite i miei commenti, dovrebbe sapere che anche io ho figli , non sono ne marziano ne comunista ,ne capitalista, i suoi problemi sono i miei , ma datosi che volevo solo specificare il mio punto di vista in fatto di esperimenti di animali.. Che ci sia miseria nel mondo , non giustifica la violenza sugli animali.. In quanto alla mia pensione lei non si preoccupi, dopo 40 anni di lavoro in germania , me ne posso fregare dei problemi degli italiani che hanno scioperato solo per sfamare i sindacati, e ora si ritrovano con problemi enormi.Qui su questo articolo avrei preferito non pronunciarmi in argomenti di politica.Saluti.

nigher

Sab, 28/04/2012 - 22:04

sono piu bigoli gli animalisti dei beagle....Andate a lavorare

nigher

Sab, 28/04/2012 - 22:04

sono piu bigoli gli animalisti dei beagle....Andate a lavorare

mrkrouge

Sab, 28/04/2012 - 22:14

Se il sacrificio di 1000 cani puó salvare anche un solo bambino, vorrei che sterminassero tutti i beagle del pianeta !

mrkrouge

Sab, 28/04/2012 - 22:14

Se il sacrificio di 1000 cani puó salvare anche un solo bambino, vorrei che sterminassero tutti i beagle del pianeta !

shark

Dom, 29/04/2012 - 05:06

19 gaza, in attesa che si abbiano più notizie sulla disponibilità di posti in Paradiso, il canile municipale di Gallarate le andrebbe bene?

shark

Dom, 29/04/2012 - 05:22

La vivisezione é una grande porcheria, come d'altronde tutti i maltrattamenti inflitti ai più deboli, uomini compresi. Questo detto, la Brambilla, dall'altezza del suo ministero, potrebbe agire in modo meno spettacolare e più efficace (ed intelligente). Queste sono azioni da sindacalista arruffapopoli che, infiammano il fervore del popolino ma, purtroppo, lasciano il tempo che trovano. Anche lei, come i sindacalisti, fà un gran casino alla Pecoraro Scanio, solo per il proprio tornaconto.

shark

Dom, 29/04/2012 - 05:06

19 gaza, in attesa che si abbiano più notizie sulla disponibilità di posti in Paradiso, il canile municipale di Gallarate le andrebbe bene?

shark

Dom, 29/04/2012 - 05:22

La vivisezione é una grande porcheria, come d'altronde tutti i maltrattamenti inflitti ai più deboli, uomini compresi. Questo detto, la Brambilla, dall'altezza del suo ministero, potrebbe agire in modo meno spettacolare e più efficace (ed intelligente). Queste sono azioni da sindacalista arruffapopoli che, infiammano il fervore del popolino ma, purtroppo, lasciano il tempo che trovano. Anche lei, come i sindacalisti, fà un gran casino alla Pecoraro Scanio, solo per il proprio tornaconto.

Zenofonte

Dom, 29/04/2012 - 07:07

Questo micro-articolo è un buon esempio di cattivo giornalismo. Non so da dove iniziare. Ma si, dalla Brambilla. Una ministra (alta carica dello Stato) che favoreggia apertamente azioni vandalistiche, perchè di vandalismo si tratta. Le contestazioni si fanno in altro modo. E poi, tanta passione per i cuccioli, OK; ma quei facinorosi vanno mai a "liberare" le prostitute schiave dei racket o a dar da mangiare alle migliaia di senza tetto? "Pericoloso per la salute umana", ma suvvia, la Brambilla non sa di cosa parla; perchè non discetta anche di ingegneria, chimica, chirurgia: ne sa altrettanto. Le "lobby farmaceutiche" che c'entrano? Le Pharma sarebbero felicissime di non dover più usare animali, costano una marea di soldi e di complicazioni. Non usano gli animali perchè ci godono. E poi, non vogliamo gli allevamenti in Italia? OK, togliamo qualche posto di lavoro che tanto non cambia molto. Ma quei cani che vietiamo qua, saranno allevati altrove.

Zenofonte

Dom, 29/04/2012 - 07:12

Il problema, se vogliamo vederlo così, non è la normativa Italiana o Europea, sta invece in un argomento globale che riguarda le agenzie regolatorie (tipo FDA, EMEA), che regolano i percorsi di sperimentazione dei farmaci. Se una farmaceutica vuole lavorare deve per forza seguire certi protocolli. Altrimenti non otterrà mai l'autorizzazione a mettere in vendita un dato farmaco o materiale medicale. Se gli servono i beagles, li vanno a prendere dove li allevano. Se non in Europa, vanno in Asia, o in Africa (dove già c'è questo business), così bypassano le Brambilla del caso. Il lavoro aumenta altrove e le Pharma anzi delocalizzano ancor più verso quei posti. La Brambilla non risolve proprio nulla. E se volete che le agenzie regolatorie riducano ancora di più l'uso degli animali, c'è una unica strada, anzi due: o non comprate più i farmaci, o fate in modo che si aumenti di parecchio la ricerca sui metodi alternativi, ma di parecchio. Poi avere pazienza per almeno 10 anni. Altro non c'è.

Zenofonte

Dom, 29/04/2012 - 07:07

Questo micro-articolo è un buon esempio di cattivo giornalismo. Non so da dove iniziare. Ma si, dalla Brambilla. Una ministra (alta carica dello Stato) che favoreggia apertamente azioni vandalistiche, perchè di vandalismo si tratta. Le contestazioni si fanno in altro modo. E poi, tanta passione per i cuccioli, OK; ma quei facinorosi vanno mai a "liberare" le prostitute schiave dei racket o a dar da mangiare alle migliaia di senza tetto? "Pericoloso per la salute umana", ma suvvia, la Brambilla non sa di cosa parla; perchè non discetta anche di ingegneria, chimica, chirurgia: ne sa altrettanto. Le "lobby farmaceutiche" che c'entrano? Le Pharma sarebbero felicissime di non dover più usare animali, costano una marea di soldi e di complicazioni. Non usano gli animali perchè ci godono. E poi, non vogliamo gli allevamenti in Italia? OK, togliamo qualche posto di lavoro che tanto non cambia molto. Ma quei cani che vietiamo qua, saranno allevati altrove.

Zenofonte

Dom, 29/04/2012 - 07:12

Il problema, se vogliamo vederlo così, non è la normativa Italiana o Europea, sta invece in un argomento globale che riguarda le agenzie regolatorie (tipo FDA, EMEA), che regolano i percorsi di sperimentazione dei farmaci. Se una farmaceutica vuole lavorare deve per forza seguire certi protocolli. Altrimenti non otterrà mai l'autorizzazione a mettere in vendita un dato farmaco o materiale medicale. Se gli servono i beagles, li vanno a prendere dove li allevano. Se non in Europa, vanno in Asia, o in Africa (dove già c'è questo business), così bypassano le Brambilla del caso. Il lavoro aumenta altrove e le Pharma anzi delocalizzano ancor più verso quei posti. La Brambilla non risolve proprio nulla. E se volete che le agenzie regolatorie riducano ancora di più l'uso degli animali, c'è una unica strada, anzi due: o non comprate più i farmaci, o fate in modo che si aumenti di parecchio la ricerca sui metodi alternativi, ma di parecchio. Poi avere pazienza per almeno 10 anni. Altro non c'è.

analistadistrada1950

Dom, 29/04/2012 - 12:05

#28Zenofonte: non vale però !!! Lei mi ha fregato: le sue argomentazioni che si rileva nascano da approfondita conoscenza della questione in argomento, in chi lo crede, innesacno processi mentali di riflessione etica, folosofica, sociale e deontoligica. In precedenza ho detto che per scelta preferisco non autocategorizzarmi con definizione che abbiano come desinenza: ista. Per queste ragioni, non son un animalista ma, per contro, ciunque potrebbe affermare che lo sono avendone fatto molte azioni in favore dei nostri amici che, come noi, appartengono al Regno Animale. La fregatura che Lei induce è quella del farmi sentire un vigliacco siccome, giustamente afferma che se non qui, lo fanno altrove. Il fatto è che se io che vado raccattando animali, li "riparo" e poi li tengo o li porto dove possono affidarli, ho delle difficoltà a sapere che facedno alcuni chilometri, mi trovo quelle facce da peste che sono candidati alla morte, da vivi. Ho scritto anch'io del menefreghismo in altri casi.

analistadistrada1950

Dom, 29/04/2012 - 12:05

#28Zenofonte: non vale però !!! Lei mi ha fregato: le sue argomentazioni che si rileva nascano da approfondita conoscenza della questione in argomento, in chi lo crede, innesacno processi mentali di riflessione etica, folosofica, sociale e deontoligica. In precedenza ho detto che per scelta preferisco non autocategorizzarmi con definizione che abbiano come desinenza: ista. Per queste ragioni, non son un animalista ma, per contro, ciunque potrebbe affermare che lo sono avendone fatto molte azioni in favore dei nostri amici che, come noi, appartengono al Regno Animale. La fregatura che Lei induce è quella del farmi sentire un vigliacco siccome, giustamente afferma che se non qui, lo fanno altrove. Il fatto è che se io che vado raccattando animali, li "riparo" e poi li tengo o li porto dove possono affidarli, ho delle difficoltà a sapere che facedno alcuni chilometri, mi trovo quelle facce da peste che sono candidati alla morte, da vivi. Ho scritto anch'io del menefreghismo in altri casi.

kcastellano

Dom, 29/04/2012 - 19:34

Pero' a sti animalisti piace essere curati quando si ammalano e come pensano che si testino i farmaci, con l'acqua santa ?

kcastellano

Dom, 29/04/2012 - 19:34

Pero' a sti animalisti piace essere curati quando si ammalano e come pensano che si testino i farmaci, con l'acqua santa ?

Telramund

Dom, 29/04/2012 - 23:50

Sono decisamente contrario alla vivisezione ed al maltrattamento degli animali. Cresciuto, sin dall'infanzia, con cani, gatti e, cavalli (da militare), ricevetti più affetto da loro che, da molti, "troppi"... esseri, definiti erroneamente: "umani". Chi ebbe o ha la "fortuna" di possederne, sa a cosa mi riferisco. Avessero il dono della parola, ci insegnerebbero molte cose sull'essenza della vita... Saluti.

mauroge

Lun, 30/04/2012 - 06:58

Amo gli animali ma molto di più i miei figli e nipoti. Chi la pensa diversamente può portare ai laboratori di ricerca i propri piccoli ed avere in cambio un cane, un gatto o un serpente. Questione di scelta.

Pourparler

Lun, 30/04/2012 - 11:56

Spice vedere che un ex ministro lodi atti vandalici come la violazione di proprietà privata ed il rubare! Complimenti.. a quanto pare il delinquere viene valutato e condannato solo quando conviene. Allora ex ministro... dovremmo considerare opere legittime anche gli espropri proletari nelle librerie o nei supermercati?? Beh! Non si scandalizzi allora se qualche comunista giustifica i centri sociali. Lei non è da meno! E sono contento che li processino per direttissima!! Queste manifestanti.. curino meno i cani e stiano dietro maggiormente ai loro figli, visto che poi sono capaci di lamentarsi con le insegnanti se vengono messi in punizione dietro la lavagna! Ma l'importante è il povero beagle... Ormai è la moda planetaria dell'ovvietà. Scandalizzarsi per gli animali e lasciare crepare le persone nell'indifferenza. Chissà perchè nessuno entra negli ospedali psichiatrici a liberare quei poveri cristi condannati in quei cessi di strutture!!

xanthorion

Dom, 23/12/2012 - 16:42

la sperimentazione su animali non ha più senso ora che le tecniche "in vitro" si dimostrano sempre più efficaci; serve solo a mantenere chi ci lucra sopra.