Blitz degli animalisti contro Flavio Briatore per una foto di caccia

L'immagine dell'imprenditore, durante una battuta di caccia al fagiano, scatena la rabbia dei militanti animalisti

Blitz dei militanti di Centopercentoanimalisti contro Flavio Briatore che hanno affisso numerose locandine in via Monte Penice a Milano, quartier generale di SKY (e nella vecchia sede di via Piranesi), che lo riprendono con dei fagiani uccisi in una battuta di caccia. Poi l'accusa nei confronti dell'imprenditore: "Ci sentiamo invece indignati per quella che viene presentata come la sua recente passione nel tempo libero: la caccia. Briatore ha aperto la stagione assassinando dei fagiani. In riserva, naturalmente, Animali di allevamento che neppure scappano o si nascondono all’arrivo dei cacciatori. E lo vediamo in un foto di gruppo, sorridente, con trenta cadaveri sparsi davanti a lui: trenta vite innocenti spezzate per divertimento. E in più con la presenza di minori".

  

Commenti

eras

Ven, 03/01/2014 - 12:50

Animalisti siete dei traumatizzati non lo dico con cattiveria.

frateindovino

Ven, 03/01/2014 - 14:17

non diamo come sempre troppa importanza a chi come gli animalisti vogliono imporre la loro dottrina, il mondo è vario, ricordiamocelo. Riflessione: se comandassero loro.....ve lo immaginate? sarebbe una dittatura feroce, non come adesso che grazie alla democrazia malata costoro possono permettersi di tutto, anche di rompere i coglioni al prossimo, ci sono le leggi, se la legge lo consente non vedo cosa abbia fatto di male il povero briatore, e sopratutto non vedo perchè costoro si arroghino il diritto di sostituirsi alla legge, ma si sa l'italia è un paese ormai allo sbando, dove conta solo chi fa la voce più grossa, e i nostri politicanti sono molto attenti a non contrariare questi personaggi solo per accaparrarsi qualche voto in più, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, tra l'altro non credo che costoro sappiano la differenza che c'è tra un'ameba e un rinoceronte, sono tutti snobbetti che fanno quello che fanno solo perchè fa tendenza, si sentono al passo con i tempi, hanno di che chiaccherare, tanto per essere chiari, francamente non mi piacciono.

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 03/01/2014 - 15:05

Animalisti o non animalisti il fatto è che la caccia è una grande stronzata.

Dario40

Ven, 03/01/2014 - 15:54

vorrei sapere perché questi "animalisti" sono contrari solo alla caccia e non anche alla pesca. E' peggio agganciare un animale con amo e trascinarlo per diversi minuti prima di portarlo a riva o in barca e poi finirlo con una tarellata in testa, oppure ucciderlo con un colpo di fucile ? Lo sanno questi individui che grazie alle varie leggi che in pratica hanno bloccato la caccia abbiamo perso oltre 40.000 posti di lavoro ? Ed inoltre, sanno che chi ama la caccia va all'estero e porta denaro agli altri Paesi che non solo permettono la caccia, ma la incentivano perché fonte di reddito ? Attendo risposta .

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Ven, 03/01/2014 - 16:05

vedi, farsi una foto di gruppo tra bimbi e schioppi non significa andare a caccia, ma se pure è così la cosa è perfettamente in regola col costume umano! Quelli fuori tempo massimo ( e di testa ) sono questi esaltati buoni a nulla che odiano a prescindere chi è capace di vivere la vita senza tabù!!! Anch'io sono contrario alla caccia ed amo gli animali, nondimeno tengo amici cacciatori e mi intrattengo con loro anche se vengono da una severa battuta di caccia.

Ritratto di giovanni pellicane

giovanni pellicane

Ven, 03/01/2014 - 16:37

in italia siete buoni solo a contestare cio che voi vorresti fare ma non potete.siete capaci solo di scioperare per non fare un cavolo al lavoro, ma essere pagati profumatamente, la prova la Fiat non é piu italiana ma Americana. anche Briatore che dava lavoro a migliaia di italiani é scappato,CONTINUATE A VOTARE LA SINISTRA.E si ritornera a emigrare come prima, PECORONI

Kiggia

Ven, 03/01/2014 - 17:58

Che piaccia o meno, la caccia in Italia è regolamentata dalla Legge 157/92. Se a lor Signori fondamentalisti animalisti non sta bene, che promuovino qualcosa di nuovo... Però, leggendo l'art. 8, vi accorgerete che all'interno del Comitato tecnico faunistico-venatorio nazionale siedono, sicuramente ben pagati, alcuni loro rappresentanti... Purtroppo in Italia siamo alle solite, si attacca un personaggio bene in vista come il Sig. Briatore, in modo da vivere di luce riflessa. Al limite si sarebbe potuto contestare la presenza di minori, in posa vicino a fagiani morti. Ma anche questo è opinabile, dato che se sta bene ai loro genitori chi diavolo siamo noi per permetterci di argomentare???

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 03/01/2014 - 18:03

...Bravo Flavio! Un bel carniere! Peccato non poterne assaggiare uno, alla faccia di chi ti contesta!

Ritratto di Renzo Riva

Renzo Riva

Ven, 03/01/2014 - 19:29

Con mio nonno pescatore e cacciatore, da piccolo e fin dove mi ricordo, ho mangiato uccelli vari, lumache, rane, cavedani, trote, carpe, tinche e anguille di fossato. Alcuni porcellini d'india che si allevavano come i conigli ecc. C'era anche la fame negli anni 50 ma in qualche maniera la nonna e la mamma riuscivano sempre a mettere qualcosa di sostanzioso in tavola assieme alla polenta ed al radicchio. Mi fa senso la Brambilla con le sue intemerate animalare. Briatore faccia quello che gli piace l'importante che lo faccia come con i risultati ottenuti nella formula 1. Non ragioniam di lor...

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 03/01/2014 - 20:24

Non amo la caccia, pertanto non andrei mai armato di fucile a cercare un pollo vestito da fagiano...Detto questo,trovo ridicola ed assurda la presa di posizioni dei "sedicenti" animalisti: normalmente sono dei fancazzisti cintura nera della specialità..nulla di più...E.A.

odifrep

Ven, 03/01/2014 - 21:32

Gli animalisti, tra una difesa e l'altra, dovrebbero attivarsi anche per la tutela della privacy delle persone. Se, poi, non riescono nell'impegno, allora sarà meglio che si dedicano solo alla difesa della specie umana.

mariolino50

Ven, 03/01/2014 - 21:43

Io non vado a caccia, ma quando me lo regalano mangio volentieri cinghiali, lepri e fagiani, nessuno obbliga gli animalisti a fare niente, perchè rompono le scatole al prossimo, siamo nati cacciatori e raccoglitori, speriamo non di doverci tornare, perchè sopravviverebbero solo i cacciatori, e qualche mangiatore di erba come loro, o forse si fanno le fiorentine anche loro, anche i pesci e le piante sono esseri viventi, ancora non possiamo digerire la terra o il granito.

External

Ven, 03/01/2014 - 21:56

Forse alle canne dei fucili preferiscono le canne e basta.

eras

Ven, 03/01/2014 - 23:48

Mi piacerebbe tanto capire cosa possono avere nel cervello dei disgraziati che fanno di Briatore un "assassino di trenta cadaveri di fagiani" e "un corruttore di minori" per essere andato a caccia !!!!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 04/01/2014 - 01:14

Leggere i commenti degli "animalisti" sulla caccia ai fagiani di Briatore stupisce per la loro aggressiva stupidità. Ma purtroppo c'è anche da aver paura per la degenerazione intellettuale di gente che usa impropriamente la terminologia adatta alle stragi dei nazisti. UN LINGUAGGIO ENFATICO CHE E' LA MISURA DELLA LORO BIECA STUPIDITA'.

Ritratto di Aulin

Aulin

Sab, 04/01/2014 - 08:11

Le riserve sono nate anche perchè gli idiotanimalisti ne hanno volute creare dappertutto. Siccome gli animali nelle riserve sono messi da chi se ne occupa e se ne intende (ovvero quasi sempre cacciatori) e i predatori naturali sono pochi, è naturale che si faccia caccia normale o caccia selettiva. Solo che forse per arrivare a comprendere questo concetto gli idiotanimalisti dovrebbero avere un cervello. Poi, altra cosa, oggi il numero di cacciatori è talmente diminuito che, per controllare il numero di animali (sarebbe inutile spiegare il concetto agli animalisti coglioni ma tale controllo è necessario onde evitare morie massive per malattia o penuria di cibo) ora bisogna ricorrere a cacciatori improvvisati dipendenti della Provincia e pagati da noi....

Ritratto di Aulin

Aulin

Sab, 04/01/2014 - 08:15

"trenta vite innocenti spezzate per divertimento." Prima idiozia: non è per divertimento, è per mangiarseli. E comunque di innocente non c'è nessuno in questo mondo. "E in più con la presenza di minori" Seconda idiozia: dove sta scritto che il figlio di un cacciatore non può andare col padre?

Ritratto di indi

indi

Sab, 04/01/2014 - 10:02

Chi sono in fin dei conti gli animalisti? I vegetariani/vegani o quelli che sostengono che la vita degli animali è più importante di quella degli esseri umani allo stato di feto? Lo chiedo perché mentre si nega la possibilità di uccidere degli animali a scopo alimentare si afferma appunto quella di uccidere degli embrioni, dei feti e addirittura dei neonati per i più vari motivi, come sostenuto da “cattivi maestri” quali, Peter Singer autore nel 1975 del saggio Animal liberation e sostenitore dell’eutanasia infantile e Alberto Giubilini e Francesca Minerva che giusto un anno fa proposero l’aborto post natale. Io scelgo Edoardo Stoppa Di Striscia che si preoccupa della loro dignità di esseri viventi.