Blue whale, ecco la versione per i bimbi: la Fata di fuoco

La Fata di fuoco è un gioco parallelo alla Blue whale e possono partecipare soltanto i bambini più piccoli. "Ai bimbi viene fatto vedere un cartone animato dove un loro coetaneo si trasforma in una fata di fuoco"

"Per i bimbi di 9 anni esiste un gioco parallelo alla Blue whale e si chiama Fata di fuoco: ai bambini viene fatto vedere un cartone animato dove un loro coetaneo si trasforma in una fata di fuoco".

A raccontarlo a Le Iene è uno dei fondatori di un'associazione russa che si prende cura di tutte quelle famiglie che hanno perso un figlio giocando alla Blue whale. Questa versione del "gioco" dell'orrore che ha già portato alla morte 157 adolescenti è solo per i più piccoli.

"Nel cartone animato - spiega - c'è un bimbo che entra in cucina, accende il gas e si trasforma in una fata di fuoco, come le Winx. Vedendo questi cartoni i bimbi sono invogliati a ripetere le stesse azioni". Sui social i bambini, oltre a vedere i cartoni animati della fata di fuoco, trovano anche il foglio delle istruzioni del gioco. "Entra in cucina silenziosamente senza farti notare da nessuno - si legge - altrimenti la magia scomparirà. Accendi il gas e torna a dormire".

Su Facebook e YouTube ci sono diversi post e video sulla versione della Blue whale per i più piccoli. Nei messaggi viene spiegato che ribadito di accendere i fornelli di nascosto dagli adulti, di ripetere qualche parola magica e solo così si potrà diventare una fata di fuoco.

In altri post, invece, i bimbi vengono invitatati ad andare in cucina di notte per accendere il gas senza il fuoco, poi, devono tornare a letto e il giorno dopo si risveglieranno una fatina. I bambini che hanno giocato alla Fata di fuoco sono rimasti gravemente ustionati e feriti. (Guarda le istruzioni)

Anche questa è l'ennesima follia di un "gioco" dell'orrore che dalla Russia è arrivato in Europa.

Intanto, lo studio di animazione Rainbow che realizza il cartone animato Winx Club ci tiene a precisare che "Rainbow, i cui prodotti sono finalizzati a promuovere valori positivi di amore, bontà e divertimento, è profondamente colpita e dispiaciuta della diffusione - per mano di ignoti - di post che promuovono gravi gesti contro la persona sfruttando personaggi amati dai bambini come quelli di Winx Club".

E ancora: "Rainbow è venuta a conoscenza della circolazione di questi post in Russia nell’estate del 2016 e all'epoca si è immediatamente attivata per denunciare il fatto alle autorità russe competenti per istigazione al suicidio, diffusione di informazioni atte a causare danno alla salute e allo sviluppo dei minori, oltre che violazione di copyright essendo essa stessa parte lesa. Rainbow ha quindi posto in essere quanto in suo potere per fare luce sulla vicenda e sui responsabili della diffusione criminosa del post".

Rainbow, quindi, ci tiene a sottolineare che "lo studio di animazione ha, nel proprio DNA, una spiccata sensibilità relativa al mondo dell’infanzia in tutti i prodotti che la caratterizzano: dalle produzioni animate al publishing, alla policy aziendale". "Nello specifico - conclude - le produzioni animate di Rainbow seguono rigide direttive parent-approved, volte a evitare situazioni di pericolo relative agli ambienti in cui il bambino può ritrovarsi e magari provare a riprodurre azioni viste, anche solo per gioco o per scherzo. Per queste ragioni, nei propri prodotti Rainbow è particolarmente attenta ad evitare qualsiasi scena che potrebbe ispirare comportamenti pericolosi e tra questi ad esempio l’uso di fornelli o elettrodomestici".

Commenti
Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 17/05/2017 - 14:29

Prestp da noi arriverà la variante Blue Sciopp offerta ai pensionati, specie quelli che si ostinano a campare invece di contribuire alla riduzione del debito pubblico.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mer, 17/05/2017 - 15:01

Concedere l'uso di internet a sadici psicopatici è come dare il napalm a Nerone.

simone64

Mer, 17/05/2017 - 18:29

E la russia sarebbe il paese che dovrebbe spaventare gli States.....ma facciamoci o' piacere !!! 50% di morti di fame (poveretti), il resto sono mafiosi, criminali,sadici,depravati. Ah dimenticavo, nel 50% rimanente fanno parte molte donne/ragazze tutte prostituenti. Grazie alla redazione per la pubblicazione

Martinico

Mer, 17/05/2017 - 22:20

Il primo che realizzerà un gioco macabro per i politici al fine di una autoeliminazione, vincerá um Greme e potrà richiedere il 30 per mille per finanziare altre innovazioni letali per i traditori.