Ma Boeri attacca ancora "Più spesa con quota 100" Di Maio: "Fa allarmismo"

Il presidente Inps al capolinea, ma non risparmia gli attacchi - quasi quotidiani - al governo e alla manovra

"Su quota 100 troppe promesse e conti sbagliati". Nonostante il cambio di governance che potrà 'archiviare' la sua presidenza all'Inps, Tito Boeri non molla e continua i suoi attacchi - ormai praticamente quotidiani - al governo e alla manovra.

"Il governo ci ha chiesto delle simulazioni e ne abbiamo fatte tantissime", racconta al Corriere della Sera, "Tutte implicano per forza che ci sia un forte incremento della spesa nei primi anni: all'inizio c'è un grande gruppo di persone che entra a carico del sistema pensionistico e ogni anno se ne aggiungono altre che maturano i requisiti, dunque la spesa non può che aumentare. L'idea di una dotazione piatta e costante a sette miliardi l'anno non è minimamente supportata da alcuna delle simulazioni che ci hanno chiesto. Ma quando ho sollevato il problema, ho avuto solo aggressioni verbali e tentativi di screditarmi. A questo punto non vorrei si arrivasse a soluzioni incompatibili con le risorse accantonate. Noi all'Inps per primi ci troveremmo in una posizione difficile".

"Quello che il governo deciderà, noi ci metteremo pancia a terra a realizzarlo. Come sempre", promette Boeri, "Ma spetta all'Inps segnalare per tempo potenziali violazioni del patto intergenerazionale di cui è garante. Non vogliamo fare da parafulmine per reazioni a promesse non mantenute. I nostri dipendenti negli uffici territoriali subiscono quotidianamente aggressioni al punto che, Salvini lo sa bene, abbiamo dovuto chiedere di rafforzare la sorveglianza davanti alle sedi".

Il presidente Inps sembra scettico anche sulla reale attuazione delle misure che il governo assicura di mettere in campo: "Uno pensa che a un certo punto si scenda con i piedi per terra e si obblighi tutti a misurarsi con i vincoli", dice, "Invece, si ribadisce di continuo che le misure promesse partiranno l'anno prossimo. Ma sin qui esiste solo un disegno di legge di Bilancio che istituisce due fondi, uno per le pensioni e l'altro per il reddito di cittadinanza. Quello per la previdenza ha 6,7 miliardi nel 2019, poi sempre sette a seguire".

Parole che il vicepremier Luigi Di Maio bolla come "allarmismi inutili". "Quota 100 si farà", tira dritto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 19/11/2018 - 10:11

In parlamento sano anche contare? Meraviglia delle meraviglie!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 19/11/2018 - 10:24

In parlamento sanno anche contare? Meraviglia delle meraviglie!

Giorgio5819

Lun, 19/11/2018 - 10:30

Questo gnomo prenderà anche la pensione...

vottorio

Lun, 19/11/2018 - 10:30

questo non molla: si sta preparando la candidatura nel PD (Partito Delinquenti e ladri).

titina

Lun, 19/11/2018 - 10:31

Ha parlato l'esperto Di maio

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 19/11/2018 - 11:31

Boeri deve capire che siccome non è stato eletto da nessuno non si può permettere di contraddire quanto gli viene detto dal governo.Se anche i conti non tornano trovasse il modo di quadrarli, perchè a dirla tutta nemmeno l'aritmetica è stata votata da nessuno.Facessero quel che dice il governo e se domani per sbaglio il banco salta la colpa la daremo comunque a Boeri, del resto è ben pagato per questo, a differenza di chi governa che come è noto vive con dignitoso stipendio e nulla più.

carlottacharlie

Lun, 19/11/2018 - 11:40

Boeri, sia onesto di anima e mente. Se i pensionati, che investono accantonano denaro proprio guadagnato, per la pensione, come mai non riescono a tornare in possesso dei loro averi? Dica agli italiani tutti che i loro denari sono serviti a dare pensioni a chi mai ha versato una lira, come gli statali e lavoratori pubblici, come i sindacati e quelli che furono in parlamento e che, per la loro cuccagna hanno rubato a man bassa nei denari pensionistici altrui con l'aiuto dei cattocomunisti che hanno nel Dna il vergognoso "rubare" per ottener voti. Lo dica al megafono, se serve, lo gridi e cominci a far piazza pulita dei parassiti che hanno avvelenato il paese e le casse Inps.

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 19/11/2018 - 11:59

Perché invece di fare polemiche non si attua la riforma Inps. Dividere la previdenza dall' assistenza. L'assistenza si paga con l'Irpef. La previdenza deve tornare a gestire i contributi delle singole categorie di lavoratori. Ogni categoria di lavoratori insieme ai datori di lavoro devono mantenere in equilibrio economico i versamenti.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Lun, 19/11/2018 - 12:09

Quando dico che questo personaggio ha le gestualità, il fraseggio, la prosopopea, la supponenza e le ridondanze inconsce tipiche dell'idiota mi censurano. Tanto vale ripetermi, lui si ripete ad abbondanza.

lorenzovan

Lun, 19/11/2018 - 12:39

ggiggetto ..magari lui fa llarmismo..ma voi ..ogni volta che date fiato alle trombe ..fate sfracelli !!! guarda lo spread..e pensa al tuo socio in sventura tontinelli

lorenzovan

Lun, 19/11/2018 - 12:41

speriamo che vadano a fondo prima di distruggere l'ultimo ente che ancora funziona ed e' in attivo..la Cassa Depositi e prestiti..se ci riesconoa mettere le mani dentro sara' come i bambini a vuotare il barattolo della cioccolata

Klotz1960

Lun, 19/11/2018 - 12:56

Brava Carlotta, che peccato che agli statali i contributi vengono prelevati automaticamente dallo stipendio. Quindi cerca di non straparlare a vanvera.

agosvac

Lun, 19/11/2018 - 13:11

Ma che ci sta ancora a parlare questo Boeri? Ormai è fuori dall'INPS!!!

silvano45

Lun, 19/11/2018 - 13:13

faccia il suo lavoro questo srapagato stipendiato di lusso si rechi negli uffici dove si fanno troppe code dove le risposte arrivano tardi dove la burocrazia della carta è prevalente e ci dica quali sono i risultati della sua gestione il resto è compito della politica.

HappyFuture

Lun, 19/11/2018 - 13:16

DIMISSIONI O LICENZIATELO.

rokko

Lun, 19/11/2018 - 13:56

Boeri dovrebbe rassegnarsi, l'attuale governo e Di Maio/Salvini in particolare non sono in grado di fare 2+2, figuriamoci prevedere gli effetti di un provvedimento complesso come quota 100. Sono mesi che dico (prima ancora di Boeri) che quota 100 è impossibile che costi 7 mld l'anno sempre, e che la cifra è destinata ad aumentare già dal secondo anno in poi.

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Lun, 19/11/2018 - 14:22

Ma ancora non lo cacciano