Bollette aggressive, Forza Italia: "Il governo intervenga subito"

Dopo la sanzione Antitrust da oltre 14 milioni per pratiche "aggressive", a carico dei big dell’energia, il Governo "deve intervenire immediatamente, anche con un decreto"

Dopo la sanzione Antitrust da oltre 14 milioni per pratiche "aggressive", a carico dei big dell’energia, il Governo "deve intervenire immediatamente, anche con un decreto" per bloccare i pagamenti dei conguagli. Torna a chiederlo Forza Italia che in una conferenza stampa a Montecitorio ricorda come l’Esecutivo sia impegnato in questo senso dalla mozione, presentata dal vice presidente della Camera, Simone Baldelli, approvata all’unanimità. Il documento impegna, tra l’altro, Palazzo Chigi a far scattare una moratoria e a intervenire "a livello legislativo" nel caso in cui "le Autorità competenti ravvisino comportamenti illegittimi da parte dei gestori dei servizi". E la rateizzazione delle maxi- bollette, avverte il capogruppo Renato Brunetta, "non è la soluzione ma è parte dell’imbroglio".

"Più di 14 milioni di sanzioni da parte dell’Antitrust alle società elettriche e di fornitura dell’energia, che hanno imbrogliato e vessato i cittadini. Noi da anni, con il collega Baldelli e con la collega Polidori, facciamo questa battaglia, contro queste pratiche che sono inaccettabili perchè sono contro i consumatori, contro i cittadini", spiega Brunetta che attacca: "Il governo non ha fatto nulla, ha preso in giro i cittadini, ha preso in giro i consumatori. Per fortuna l’Antitrust si è svegliata". Sul tema delle maxibollette Fi si è mossa da tempo. "Arrivano bollette di migliaia di euro, si tratta di conguagli per pagamenti pluriennali determinati da questa pratica di fatturare consumi presunti anche a fronte di letture che i consumatori mandano o di contatori che fanno autoletture. È bene precisare che non stiamo parlando di utenti morosi", spiega Baldelli ricordando il disegno di legge messo in campo lo scorso aprile da Fi per tutelare i consumatori dalle maxi- bollette e sottoscritto anche da esponenti di Si, Scelta Civica, Lega, Fdi e Cor, con il M5S che si è detto disponibile ad appoggiarlo. E la cosa incredibile è che abbiamo dovuto mettere su una maxibattaglia su un impegno che non è stato preso in televisione, ma in un aula parlamentare", osserva Polidori.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mer, 15/06/2016 - 12:37

14 milioni di euro? Per questi ladri sono come un caffe'......ovviamente spalleggiati dai loro garanti ladri del pd,

Una-mattina-mi-...

Mer, 15/06/2016 - 12:46

QUISQUILIE, BASTA CHE GLI ITALIANI PAGHINO, SEMPRE E COMUNQUE. E ricordiamoci che se tutti pagano tutto... si incassa di piu' (vi aspettavate dicessi che "si paga tutti di meno"? E chi ci crede).

aitanhouse

Mer, 15/06/2016 - 14:30

quanto sia grande il business della vendita dell'energia lo dimostra l'enorme proliferare di società private ed anche il fallimento di altre che male hanno portato a chi c'è capitato. Questi acchiappano clientela tramite la martellante rottura di coxxxxxxx che praticano i loro call center n elle ore in cui ognuno avrebbe diritto ad un giusto riposo....In nome della concorrenza i cittadini vengono prima contattati fino alla nausea,poi una volta acquisiti passano nel tritacarne delle spese incomprensibili ed ingiustificabili.... ma nessuno , proprio nessuno finora ha mosso un dito a favore dei turlupinati.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 15/06/2016 - 17:04

Siamo il paese delle "addizionali". Ieri ho ricevuto la TARI ecco l'ultimo regalo di Pisapia.Ho l'appartamento e il box.Se per l'appartamento la tari è esorbitante per il box è un vero e proprio furto.Nessuno ne parla. La speranza è che se cambia il colore dell'amministrazione cambi anche il modo di tassare il contribuente.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 15/06/2016 - 17:44

-----finchè potete non abbandonate i gestori statali---le compagnie libere pirateggiano-- lo sconto ed il risparmio che vi prospettano è solo uno specchietto per le allodole----