Bollo auto, il 31 gennaio la scadenza: sconti ed esenzioni

Scadenza vicina per chi deve pagare il bollo auto entro il 31 gennaio: ecco chi ha diritto a sconti o a esenzioni

Scadenza vicina per chi deve pagare il bollo auto entro il 31 gennaio. Di fatto dopo un mese dalla scadenza, in questo caso a dicembre, si hanno 30 giorni per regolare il pagamento ed evitare pesanti sanzioni. Per calcolare l'importo del bollo è necessario considerare i cavalli di potenza del proprio veicolo e le tasse regionalo da applicare. il pagamento è dovuto da parte di tutti coloro che posseggono autoveicoli e motocicli, si tratta di fatto della tassa di possesso del veicolo. E il pagamento può essere effettuato attraverso le Agenzie Aci, in contanti o con l'uso del bancomat oppure online usando i servizi di Lottomatica e Poste. In caso di ritardo scatta immediatamente la mora. Alcuni veicoli invece sono esentati dal pagamento del bollo auto tutte le auto immatricolate almeno 30 anni fa. Inoltre vengono applicato sconti anche in base alla tipologia del veicolo. Ad esempio le automobili con alimentazione a Gplhanno diritto ad un'esenzione a vita in Lombardia e Piemonte; esenzione di 5 anni e poi sconto del 75% nella provincia di Trento, in Basilicata e in Puglia; provincia di Bolzano, esenzione per 3 anni e poi sconto del 75%; in tutte le altre regioni, viene applicato uno sconto sempre del 75%. Per quanto riguarda i veicoli elettrici c'è un'esenzione in Lombardia e Piemonte, nelle altre regioni l'esenzione invece dura 5 anni. Poi viene applicato uno sconto del 75%. Per quanto riguarda le ibride, in Piemonte si paga il bollo solo per i kilowatt del motore a benzina; Marche, Basilicata e Liguria, non si paga per 5 anni.