Donna incinta avvelenata. Arrestato il compagno

Il 35enne avrebbe ammesso di essere stato lui a versare la sostanza irritante nella bottiglia di plastica, poi bevuta dalla donna

Avrebbe fatto bere alla compagna incinta una bibita dopo aver versato nella bottiglia di plastica una sostanza irritante, forse con l'intenzione di farla abortire. Questa l'accusa che ha portato ad un decreto di fermo per il reato di lesioni gravissime di un 35enne a Bologna: il provvedimento è stato emesso nel pomeriggio dal pm Giuseppe Di Giorgio ed eseguito dai Carabinieri.

La donna, 45 anni, prossima al parto, è ricoverata in gravi condizioni da martedì sera all'ospedale Maggiore di Bologna, nel reparto di Rianimazione. L'intossicazione non avrebbe avuto ripercussioni sulla salute del feto. È da verificare, anche per valutare il movente, forse legato alla gravidanza, se abbia malformazioni. La donna, di origine toscana, vive a Bazzano, nel capoluogo del Comune di Valsamoggia, nella prima collina tra Bologna e Modena. Martedì, verso le 20.30, è stata soccorsa in casa dal 118, per forti dolori allo stomaco e conati di vomito, sintomi accusati dopo aver bevuto una bibita gassata. Prima è stata portata all'ospedale di Bazzano, poi al Maggiore, dove è stata sottoposta ad una bevanda gastrica. Sembra che non sia più in pericolo di vita. La bevanda "incriminata" era stata acquistata in un supermercato della zona, alla presenza del compagno, non convivente.

In giornata, dopo iniziali reticenze, il 35enne avrebbe ammesso di essere stato lui a versare la sostanza nella bottiglia di plastica, poi bevuta dalla donna. Il pubblico ministero ha emesso il fermo e sono in corso verifiche per capire cosa abbia spinto l'uomo ad agire. Il movente potrebbe essere legato proprio alla gravidanza e gli inquirenti stanno valutando se, con quella sostanza, avrebbe voluto tentare di farla abortire.

Commenti
Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 02/06/2016 - 23:43

Bisognerebbe chiedersi come mai circolano così tanti uomini che non sono mai usciti dalla stadio infantile di figlio possessivo con la propria mamma. Appena una donna con la quale convivono cerca di affermare la propria personalità si sentono traditi come se venissero rifiutati dalla mamma. Da mammoni ad assassini.

un_infiltrato

Ven, 03/06/2016 - 00:01

Solo due righe. Ma queste notizie che arrivano a me ogni giorno, arrivano anche all'orecchio del Capo del Governo? E se gli arrivano, che uso ne fa il signor Renzi nella sua qualità? Avrà capito il signor Renzi che tra i motivi che lo manderanno a casa vi è anche l'indifferenza che egli manifesta a fronte di questo scempio che si va consumando ogni giorno ai danni delle nostre mamme, mogli, figlie, sorelle? Insomma che fine ha fatto la riforma della Giustizia?

BiBi39

Ven, 03/06/2016 - 00:07

Luisa De Montis: Ma cosa diavolo scrive?"...capoluogo del Comune...", "..bevanda gastrica..","...il pubblico ministero ha emesso il fermo..".I Comuni non hanno capoluogo.Quella gastrica e' la lavanda.Il PM emette un provvedimento non un fermo.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 03/06/2016 - 02:26

va bene, articolo impeccabile, ma DA DOVE VIENE l'assassino? vogliamo sapere luogo di nascita suo e dei suoi genitori.

linoalo1

Ven, 03/06/2016 - 07:57

Basta parlare di Femminicidi!L'Uomo è talmente ignorante che,in qualche caso,si lascia coinvolgere dalla notizia e,se del caso,emula il fatto!!Vi ricordate i sassi dai Cavalcavia?Pura Emulazione!Ed i Femminicidi,da quando sono aumentati in modo esponenziale??Da quando se ne parla ovunque,ho l'impressione!Quindi??Non enfatizziamo la notia,ma comunichiamola solamente,come un fatto di cronaca!!!

paolonardi

Ven, 03/06/2016 - 08:49

Due incongruenze mediche: se la donna sta per partorire significa che il feto non potra' presentare malformazioni; per la stessa ragione un'eventuale interruzione della gravidanza sarebbe un parto prematuro e non un aborto.

un_infiltrato

Ven, 03/06/2016 - 10:31

@BiBi39 - (03/06/2016 - 00:07) - Ma mi facci il piacere! Ella ha mai sentito parlare di refusi? Chi Le ha detto che il PM non possi emettere provvedimenti? Ma stii zitto, tacci. Non luogo a... procedere per i Suoi interventi.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 03/06/2016 - 11:34

----italiani brutta razza --considerano le donne come oggetti da possedere ---come si possiede un'auto od una casa---quando l'italiano dice ---la MIA ragazza---quel "mia"--fa venire i brividi-- e sono soprattutto i destri che hanno questa visione del mondo patriarcale dove la donna è squalificata a mero orpello a fare più danni---i sinistri invece --memori delle conquiste sessantottine --sono molto più liberali ed evoluti nei rapporti di coppia--hasta siempre