Bologna, furto sul bus: bosniaca arrestata e un’altra denunciata

Due bosniache hanno provato a derubare una giovane studentessa su un bus a Bologna ma sono state scoperte e fermate dalla vittima e dagli altri passeggeri fino all'arrivo dei carabinieri

Provano a sfilare il portafoglio dall’interno di uno zaino ma la vittima se ne accorge e, anche grazie al provvidenziale intervento di altri passeggeri del bus, blocca le malviventi che, poi, vengono fermate dai carabinieri intervenuti dopo la segnalazioni di testimoni.

Il furto sventato è avvenuto ieri intorno alle 12:30 a bordo di un mezzo della linea 13 a Bologna, all'altezza di Ugo Bassi. Due donne bosniache sono salite sul bus e si sono avvicinate alla loro preda, una studentessa thailandese di 22 anni, attirate dallo zaino che la giovane stava trasportando.

La vittima ha avvertito qualcuno arrivare alle sue spalle e, quando si è voltata insospettita, ha visto che il suo zaino era stato aperto. L’azione criminale, però, è stata notata anche da alcuni passeggeri che hanno prima bloccato le due sospette e poi hanno chiamato il 112. I militari, giunti sul posto, hanno identificato le due malviventi, risultate essere entrambe cittadine bosniache.

L'autrice materiale del furto ha 20 anni ed è stata ritrovata in possesso del portafoglio Vuitton della studentessa. La borseggiatrice è stata arrestata con l’accusa di furto con destrezza, con l'aggravante di essere stato commesso su un mezzo pubblico ma è stata rimessa subito in libertà perché incinta.

La complice, 21enne, è stata denunciata per concorso nello stesso reato e per il possesso di un cutter, spesso utilizzato per tagliare tasche e borse durante i furti.

Commenti

istituto

Ven, 11/01/2019 - 22:04

Bosniache .....perché non dite che sono Rom ? Vediamo se mi pubblicate.