Bologna, indiano molesta ragazzina in bici poi aggredisce carabinieri

L'uomo, un ragazzo di 25 anni, è stato arrestato con la duplice accusa di violenza sessuale e di resistenza a pubblico ufficiale

Si stava facendo un tranquillo giro in bicicletta insieme a sua mamma quando è stata molestata pesantemente da un venticinquenne di nazionalità indiana: è accaduto ieri sera a Bologna.

La giovanissima vittima stava passava vicino all'uomo con la sua bicicletta quando questo gli si è parato davanti all'improvviso ed ha iniziato a palpeggiarla. A quel punto è intervenuta in difesa della ragazzina la mamma, che nonostante la comprensibile paura ha iniziato ad inseguire il molestatore che nel frattempo si stava dando alla fuga. A tutta la scena aveva assistito un passante, intervenuto in difesa delle due donne, che ha prontamente bloccato lo straniero in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine, chiamate attraverso il numero per le emergenze 112.

Di lì a poco sul luogo della segnalazione si era presentata una pattuglia di carabinieri: alla vista dei militari l'indiano anzichè placarsi si è agitato ulteriormente, arrivando ad aggredire persino gli uomini delle forze dell'ordine. Inevitabili a quel punto le manette ai polsi del molestatore, il quale adesso dovrà rispondere davanti alla legge non solo di violenza sessuale, ma anche di resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

killkoms

Dom, 24/06/2018 - 16:36

la bologna multietnica dei komunisti!

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Dom, 24/06/2018 - 16:55

Ricordatevi dei nostri marinai, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

Ritratto di elkld

elkld

Dom, 24/06/2018 - 18:57

Tranquilli lo faranno uscire in meno di due ore!

aldoroma

Dom, 24/06/2018 - 19:00

a caci in cxxo in india

Massimom

Dom, 24/06/2018 - 19:09

Risorsa pidiota evidentemente in fuga dalle famose guerre indiane. Non bastava il gesto da pedofilo, ha dovuto aggredire i poliziotti per essere finalmente fermato. Ora la tessera pd o di leu ad honorem.

CidCampeador

Dom, 24/06/2018 - 19:09

chiudere un grosso verro nella stia e dopo quindici giorno metterci dentro il pedofilo per tenergli compagnia

zadina

Dom, 24/06/2018 - 19:15

Le forze dell'ordine sono da ammirare svolgono il loro difficile lavoro con rapidità denunciano alla magistratura i reati e consegnano i delinquenti, la quale con le leggi che gli anno messo a disposizione dopo 2 o 3 giorni vengono messi in libertà pronti per delinquere nuovamente, e come premio gli regalano la assistenza legale gratuita, se una cosa simile capita a una persona nata e vissuta in Italia lo condannano al massimo della pena e lo rovinano economicamente con le spese legali che deve sostenere nel sistema qualcosa non funziona ed è da correggere, se è vero che la legge è uguale per tutti, mi vengono dei forti dubbi, il pensiero di un semplice cittadino se è possibile esprimerlo.

Ritratto di Jeronimo

Jeronimo

Lun, 25/06/2018 - 05:39

questa mattina sarà davanti ad un giudice buonista che lo rilascerà con tante scuse, magari aprirà procedimento contro i due carabinieri perchè così avviene in Italia... pensiamo a quel ladro pure clandestino che fuggendo e forzando posto di blocco poi gli han sparato ed è stato pure risarcito, siamo all'assurdo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 25/06/2018 - 09:20

@elkld - mi sa davvero che uscirà subito.

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 25/06/2018 - 10:35

la colpa è delle donne italiane che non lo accolgono