Bologna, lancia bottiglia vetro e ferisce ragazzi: fermato un filippino

Il filippino è stato denunciato per minacce, danneggiamento e lesioni personali aggravate: per lui Daspo, limitato alla zona universitaria della città

Attimi di terrore a Bologna nella serata di ieri quando, intorno alle 22, un giovane filippino ha dato in escandescenze nella zona di via Petroni ferendo alcuni passanti. Secondo quanto raccontato dai testimoni, lo straniero sarebbe sbucato dal nulla e, in preda ad un raptus di follia incontrollabile ed in apparenza immotivato, avrebbe scagliato con forza una bottiglia di vetro contro un’auto parcheggiata. Il violento impatto ha fatto letteralmente esplodere il finestrino della vettura, facendo schizzare in aria numerose schegge di vetro. Alcune di queste hanno letteralmente investito un gruppo di 4 ragazzi che si trovavano a transitare nella medesima via, due donne e due uomini.

A rimanere feriti dai corpi taglienti sono stati una giovane bolognese di 23 anni ed un pescarese 34enne, per i quali si sono rese necessarie delle medicazioni in pronto soccorso. Non pago, l’aggressore si sarebbe lanciato all’inseguimento di un terzo componente del gruppo, prima di essere fermato dai poliziotti, allertati subito dopo il primo episodio di violenza. Trovandosi in presidio nella vicina piazza Verdi, per fortuna, gli agenti sono potuti giungere in tempi rapidi ed hanno messo le manette ai polsi del colpevole.

Si tratta di un filippino di 27 anni, incensurato e in possesso di regolare permesso di soggiorno. Il ragazzo è stato portato in questura ed ha subìto una denuncia per minacce, danneggiamento e lesioni personali aggravate. Per lui è scattato anche il Daspo, limitato alla zona universitaria della città di Bologna.