Bologna, marocchino attacca agenti 'Fascisti e sbirri di m...'

Alcol, insulti e una denucia. È questa la serata trascorsa da un marocchino 39enne che a Bologna ha prima urinato e poi riempito di insulti gli agenti che stavano controllando la zona universitaria di Bologna

Una serata all'insegna dell'alcol terminata con violenza e a una denuncia per per oltraggio a pubblico ufficiale. Al centro della vicenda un 39enne marocchino, regolare sul territorio italiano e incesurato, almeno fino a ieri.

Alcol e insulti agli agenti

L'uomo completamente ubriaco e incurante degli agenti di servizio, si è diretto vicino alla volante, situata nei pressi del Teatro Comunale di Bologna, ha urinato contro sulla ruota. Immediata la reazione degli agenti che hanno fermato il marocchino e lo hanno controllato.

Alla richiesta dei documenti però lo straniero ha iniziato a insultare gli agenti con frasi come "fascisti e sbirri di m...". Con molta calma le forze dell'ordine hanno provato a calmare il marocchino. Ma le ostilità sono proseguite per tutto il controllo fino a quando, l'uomo, stremato dagli alcolici, si è consegnato agli agenti. Dopo l'identificazione è stato multato e denunciato, come riportato da BolognaToday.

Commenti

buri

Mer, 25/01/2017 - 15:45

rimandatelo in Marocco visto che sta tanto male in Italia

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 26/01/2017 - 11:02

IN GERMANIA SAREBBERO GIà IN GALERA.