Bologna, preside vieta le merendine a scuola: le critiche dei genitori

Il preside di quattro scuole primarie di Bologna ha introdotto un decreto secondo cui i bambini non devono mangiare a scuola merendine ma frutta e verdura

Niente merendine negli zaini dei bambini ma solo frutta e verdura in quattro scuole primarie del quartiere Saragozza di Bologna.

"Dal primo febbraio, per quanto riguarda la merenda del mattino i genitori sono tenuti a dare ai propri figli solo frutta fresca o frutta secca o verdura". Molte sono state però le critiche dei genitori degli alunni che, come riporta La Repubblica, non sono d'accordo con la decisione del preside: "Ora abbiamo solo paura che la prossima decisione sia l'introduzione di una buona dose di olio di ricino, che fa tanto bene ai bambini!", dicono.

Tredici voti a favore e un astenuto per la delibera votata dal consiglio di istituto. "Il motivo principale della mia disposizione è quello di salute pubblica: aumentare il consumo di frutta e verdura - spiega il preside Stefano Mari - questo ci permette di arrivare a una riduzione dell'apporto calorico per i bambini a rischio di obesità. L'idea è quella di far portare per merenda un alimento che va bene a tutti: a scuola si devono socializzare esperienze con risvolti egualitari, garantire equità tra alunni di diversa estrazione socio-culturale".

Si vogliono inoltre ridurre gli scarti alimentari. "E' stata una cosa ben accolta dal collegio dei docenti e approvata dal consiglio di istituto", ha continuato il preside delle scuole primarie di Bologna Bombicci, XXI Aprile, Armandi-Avogli e Manzolini.

"Non credo sia una norma illegittima, io applico quanto deciso dal consiglio di istituto. Un'imposizione? Lo è come quella di non portare il grembiulino a scuola. Il nostro obiettivo è rendere l'andamento della giornata scolastica simile per tutti i bambini. Un'attenzione educativa, oltre che di tutela del benessere dei bambini", ha risposto alle critiche dei genitori il preside.



Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/03/2017 - 17:28

Da ridere:frutta e verdura rinarranno nello zainetto con buona pace del consiglio scolastico.

cgf

Lun, 06/03/2017 - 17:31

Frutta e verdura negli zaini dei bambini, grassi idrogenati, minestroni liofilizzati nella mensa, clap clap.

emigratoinfelix

Lun, 06/03/2017 - 17:56

non capisco le proteste:le merendine e' noto fanno molto male,ricche di zuccheri cattivi e favoriscono l'obesita',oltretutto piene di conservanti credo si giusto vietarle se i genitori da soli per ignoranza non arrivano ad eliminarle.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 06/03/2017 - 18:02

l'obesità infantile sta avendo anche in Italia una crescita esponenziale. ma siccome vietare qualcosa ai propri pargoli è vietato, i genitori protestano perchè possano ingozzarsi di schifezze, purchè non rompano

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 06/03/2017 - 20:02

"Ora abbiamo solo paura che la prossima decisione sia l'introduzione di una buona dose di olio di ricino, che fa tanto bene ai bambini!" STATE SERENI,BOLOGNESI,L'OLIO SUDDETTO E'....PER VOI,COSI' VI STURATE IL CERVELLO E VOTERETE MEGLIO!!!

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 07/03/2017 - 09:07

Repubblica delle banane e il caso di dire