Bologna, strappa il velo alle compagne di classe: scoppia rissa a scuola

Una studentessa marocchina di 14 anni ha strappato il velo a due compagne di classe che hanno reagito. Ne è nata una rissa sedata dall'intervento dei bidelli

Una studentessa straniera di 14 anni ha strappato il velo a due compagne di classe che hanno reagito. Ne è nata una rissa sedata dall'intervento dei bidelli. È successo ieri, secondo quanto riportato dal Resto del Carlino, in un istituto superiore di Bologna. Lo scontro, a suon di spinte, schiaffi e graffi, ha richiesto anche l'intervento delle volanti della polizia e dei sanitari del 118.

Protagonista una ragazzina marocchina, già nota ai docenti per qualche intemperanza, che all'uscita dall'aula per la ricreazione si è lanciata su due compagne, una tunisina e una bengalese, che stavano parlando e ha tentato di strappare loro il velo islamico che indossano abitualmente.
Commenti

maxaureli

Sab, 11/05/2013 - 11:37

h ah ah ah a...

laima

Sab, 11/05/2013 - 11:48

Proibire il velo, o che tornino a casa loro, e meno male che è marocchina l'attentatrice, poveri noi......ci stanno colonizzando è il desiderio velarci tutte!

stupino

Sab, 11/05/2013 - 11:50

questi sono i nuovi italiani.Ne vedremo delle belle con la BOLDRINI E LA CONGOLESE CLANDESTINA SECESSIONE SUBITO DA QUESTO ITALISTAN

rbach

Sab, 11/05/2013 - 11:51

E quindi?! Adesso si fanno gli articoli anche su un comunissimo litigio tra studenti, sedato nientepocodimenoche dai bidelli?! Bisognerebbe dare un Pulitzer a questa Luisa De Montis. Cosa non ci si inventa per 20 €/pezzo. Datemi l'IBAN che gli faccio un bonifico e per almeno un anno le evito l'umiliazione.

Stepas2

Sab, 11/05/2013 - 12:12

Come come come? Ci sono scuole italiane in cui si permette di andare in classe con il velo? Ma non credo quello della foto, che impedisce di identificare la persona. Siete assolutamente fuorvianti.

Ritratto di unviandante

unviandante

Sab, 11/05/2013 - 12:24

Girare a viso coperto è reato. quella studentessa ha solo applicato la legge

giuliana

Sab, 11/05/2013 - 12:26

Il velo islamico è un simbolo POLITICO, è l'equivalente di una bandiera ostentata con orgoglio con un chiaro messaggio: INFERIORITA' della DONNA e ACCETTAZIONE della SOTTOMISSIONE all'uomo. La ragazzina marocchina ha dato una grande lezione di civiltà a insegnanti e dirigenti scolastici ignoranti e inadeguati a ricoprire un ruolo di educatori. Il velo islamico deve essere vietato ovunque. E'propaganda discriminatoria allo stato puro.

killkoms

Sab, 11/05/2013 - 12:38

meno male che è una rogna tra stranieri!GUAI se l'avesse fatto un'italiana!

BTrac

Sab, 11/05/2013 - 12:49

Ma che cosa c'entra il velo islamico con l'Italia? Come è stato possibile che questo paese si sia ridotto in queste condizioni?

Azzurro Azzurro

Sab, 11/05/2013 - 13:06

via questa gente dal mio paese che si velino a casa loro Altro che integrazione, questi pensano di fare marocco city in Italia L'Italia agli Italiani, fuori gli Immigrati!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 11/05/2013 - 13:07

povere donne schiave di un movimento nazista tra poco anche le vostre mogli e figlie dovranno indossarlo in Italia a cominciare da quelle dei komunisti tanto amici dell'Islam

laura franceschini

Sab, 11/05/2013 - 13:17

Ah, ecco. Qui si taccia la "ragazzina" di "intemperanza". Al contrario, secondo me, la ragazzina è molto più matura delle compagne che il velo se lo lasciano imporre, sapendo poverette, che altrimenti non sanno come potrebbero finire. Loro. Quando intervistate dichiarano che il velo è una libera scelta. L'alternativa... Dai quotidiani, sappiamo...

Ritratto di stegalas

stegalas

Sab, 11/05/2013 - 13:25

Marocchina, tunisina, bengalese. Dando per scontato che il bidello fosse romeno, diteci: l'insegnante era per caso calmucco? Ed i poliziotti, erano almeno uno kosovaro ed uno cingalese? Ditemelo, perché altrimenti stanotte non ci dormo...

Ilgenerale

Sab, 11/05/2013 - 13:30

E questo e' niente! Aspettate che inizino a scannarsi per motivi tribali: gli hutu contro i tuzzi, i tamil contro i Bangladesh , gli sciiti contro i sunniti , i marocchini contro i tunisini ecc ecc, Cancri come la Boldrini stanno trasformando l'Europa in una polveriera e ci raccontano pure con arroganza che la loro è la verità assoluta!

Ritratto di asarum

asarum

Sab, 11/05/2013 - 13:32

Ma vanno a scuola con il velo??????? Ma diamo i numeri??? Qua siamo in Italia non in Arabia,dov'è la preside????

giottin

Sab, 11/05/2013 - 13:41

Ha fatto solo bene a strappargli il velo e meno male che è stata una di loro evidentemente già ben integrata con noi. Se vogliono portare il velo vadano a portarlo dove è obbligatorio e non rompano i maroni, invece per quanto riguarda la clandestina congolese che adesso per merito dei sinistrati è diventata ministro, un bel foglio di via e torni anche lei al suo paese.

Fracescodel

Sab, 11/05/2013 - 13:53

Con il velo islamico e altre imposizioni culturali non saranno mai italiani, neanche con il passaporto! L'Italia e' altra cosa, questo e' pattume che ci e' stato imposto da politicanti corrotti.

franco@Trier -DE

Sab, 11/05/2013 - 13:59

hanno ragione le ragazze io se ero in loro le avrei strappato le mutande alla tizia o presa a schiaffi come minimo.Qualche lettore imbecille la pensa diversamente?Unviandate chi lo dice questo?La copertura del viso è dovuta al fatto religioso, ho visto passare donne con il velo nell'aereoporto di New York e in Florida all'imbarco e sbarco però la polizia le ha lasciate passare senza controllare il loro viso dico in USA non Italia.Killkoms se lo avesse fatto una italiana avreste dato la colpa ai rossi dicendo che i genitori erano sinistroidi, ajajajajajaj.Un viandante dimenticavo di dirti se mi vedi nel parcheggio auto e vedi che mi è scaduto il tempo prova a dirmi qualcosa poi vedrai dove ti ritrovi se dici che fai bene rispettare la legge.Vedi che Dragon lo dice? prima o scritto dopo ho letto Dragon ho indovinato vedi?

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 11/05/2013 - 14:07

Andate sulla TV di MURDOC* nei canali arabi. C'è pure Arab idol, con splendide ragazzotte truccatissime che naenche le nostre, presentatrici strabelle che definirei provocanti ecc. ecc. ; trovi pure le velate e non in varia misura, in programmi a premi, telenovelas, cuori infranti.... Se qua da noi insistono con certi usi (dipende da dove vengono, tra parentesi) vuol dire che c'è sotto dell'altro. Ricordiamoco che ancora da noi, in certi luoghi, le donne vanno a messa a capo coperto. A mio parere, alle straniere che lo fanno apposta, un bel biglietto di ritorno. Abbiamo già i grillin* a rompere, bastano e avanzano.

mariolino50

Sab, 11/05/2013 - 14:19

franco@Trier -DE Dopo l'11 settembre la vedo dura passare i controlli in America senza essere identificati, il velo è si un fatto religioso ma significa sottomissione all'uomo e nei paesi civili dovrebbe essere vietato, raus a casa senza tante storie, la legge vieta abbigliamenti che impediscono di essere identificati anche a distanza, non mi piace, ma se vale per me deve valere anche per loro.

killkoms

Sab, 11/05/2013 - 14:20

@stufo,con gli emigranti non c'è scelta.quelli che vanno via dal loro paese sono sempre o i migliori(solo in termini di scolarità, ovviamente)o i peggiori8quelli che non hanno nulla da perdere)!ora, i genitori di questi giovani stranieri,hanno lasciato il loro paese 20730 anni fà,ma credono che il tempo al loro paese si sia fermato,e crescono i figli con le loro idee!ormai anche nei paesi nordafricani islamici,molte ragazze non arrivano caste al matrimonio,e oltre agli artifizi tradizionali per simulare la purezza,sono molto diffusi interventi di chirurgia plastica ricostruttiva!

Roberto Alfano

Sab, 11/05/2013 - 14:20

Ma non era reato il velo islamico in Italia ? O forse a Bologna, capitale della Repubblica Popolare di Falce e Mortadella (film: "2061"), e' tornato libero, in attesa che un editto del Califfo lo renda obbligatorio ?

vittorio.rm.41

Sab, 11/05/2013 - 14:25

grazie e congratulazioni alla ragazza marocchina che, nel rispetto alle leggi del paese ospitante, ha richiamato all'ordine due correligionarie scorrette che, in sfregio alle regole, portavano il velo in luogo pubblico o aperto al pubblico. cacciamo a pedate la congolese kyenge che, elevata al rango di ministro della repubblica, tenta di offendere le nostre radici cambiando le nosre regole. mettiamo al suo posto meglio la ragazza marocchina di 14 anni più corretta, competente e vertramente più intelligente.

malinconico

Sab, 11/05/2013 - 14:32

guardate che nei paesi dove la costituzione l'hanno inventata i simboli religiosi personali sono protetti. Solo questioni di sicurezza possono interferire. Ognuno fa quello che vuole. Portare una croce sul petto o un velo se suora e' identico. Questo nei paesi civili. Ora se mi dite che se andiamo in arabia con un vangelo ci mettono dentro quello e' un altro discorso..la' i diritti costituzionali non sanno neanche cosa siano.

lamiaterra

Sab, 11/05/2013 - 14:42

L’ITALIA E’ SOTTO ATTACCO DEL MOSTRO MUSULMANO. ------ITALIANI NON CHIUDERE GLI OCCHI non illudiamoci di risolvere problemi di questo genere con il tanto conclamato “dialogo”, perché per noi occidentali vissuti all’ombra della cultura cristiana, il dialogo, vale a dire la convivenza pacifica fra diverse religioni, è una cosa ovvia perché ammettiamo la libertà religiosa e di coscienza, ma per il mondo Mussulmano questo è impossibile, proprio perché “l’essenza” della cultura islamica è fondata sulla intransigenza più inflessibile e sulla totale identificazione tra fede e politica, tra diritto divino e norma giuridica (Corano, Sharia), così da rendere impossibile un’intesa che si basi sui “diritti dell’uomo”. ------ SVEGLIA ITALIANI, L’Islam non concepisce la famiglia intesa come libera scelta di un uomo e di una donna, ma come scelta unilaterale di un uomo che decide di “comprare” una o più donne, le quali sono escluse dalle decisioni e dalla vita del marito, e possono essere ripudiate e private dei figli in qualunque momento ------ L’Islam non conosce il concetto di “Persona” come soggetto di Diritto, concetto tipicamente cristiano, ma solo il diritto della “ummah”, cioè della comunità; ------ “Il maomettano “tipo” non si integra, chiede che ogni suo costume religioso sia rispettato, ma egli nulla concede al cristiano perché il vero mussulmano non conosce la tolleranza e non cede mai. O fai ciò che lui vuole, oppure si arriva alla guerra”. ------ L’Islam nega ogni altra legge umana e ogni progresso sociale perché il Corano è l’unica legge religiosa e civile, immutabile e intoccabile. Questo comporta per la società islamica il rifiuto di qualsiasi nozione di diritto naturale e legislativo per cui non esistono altri diritti se non quelli previsti dal Corano. -------Anche la Penetrazione Silenziosa dei Musulmani attraverso la subdola Immigrazione straniera è un’espedienti per Conquistare il Mondo . ------ L’Islam non concepisce il concetto di libertà, né quella personale, né di associazione, né di stampa, ecc. Chi non riverisce Maometto oppure osa obiettare a un qualunque punto del Corano viene Ucciso. -

robertav

Sab, 11/05/2013 - 14:50

IL VELO NEI LUOGHI PUBBLICI DOVREBBE ESSERE VIETATO, SE NON LO VOGLIONO TOGLIERE CHE ALMENO, ABBIANO IL CORAGGIO DI ANDARSENE NEI LORO PAESI D'ORIGINE, COSA FANNO QUI???????????????????????????????????????????????????????!!!!

alberto_his

Sab, 11/05/2013 - 14:52

@rbach: ti quoto in pieno. @unviandante: quello indossato dalle ragazzine è con ogni probabilità un hijab, non certo un burqa o un niqab come quello mostrato nella foto (in redazione hanno mezzi e conoscenze limitate): il viso resta riconoscibilissimo.

mariolino50

Sab, 11/05/2013 - 14:54

malinconico E dove avrebbero inventato la costituzione, in America per caso, dopo averla "ripulità" accuratamente dagli indigeni "selvaggi", il velo non è un simbolo religioso altrimenti lo porterebbero anche gli uomini, invece vestono tranquillamente come vogliono, e poi è un problema di sicurezza, io se vado in giro con il passamontagna o la sciarpa tirata sù perchè ho freddo rischio una sanzione, un conto è la pezzola in testa come portavano qui le vecchiette, un altro quello con la feritoia e basta.

killkoms

Sab, 11/05/2013 - 15:02

errata corrige,intendevo 20/30 anni fà,ovviamente!

alberto_his

Sab, 11/05/2013 - 15:05

@lamiaterra: wow,sei un visionario! Trai tutto questo da un semplice litigio a scuola? Dì la verità, da quanto attendevi questo momento?

killkoms

Sab, 11/05/2013 - 15:06

@francotrier,se il velo glie lo avesse strappato un'italiana, sarebbero stati i sinistri di bologna e dintorni ad urlare al razzismo,ed al mancato rispetto di un altrui dettame religioso! prorio loro che vorrebbero l'ateismo per tutti i cristiani, arebbero pronti a consentire agli islamici la shaaria!

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 15:08

In russia nelle comunità ortodosse,e la recente celebrazione pasquale,con tanto di immagine e foto,esiste il velo.Non mi bevo,per quanto mi riguarda,la propaganda anti-islamica di sionista memoria,catalizzata dai discorsi della Kyenge.A tanta propaganda "anti-velo"(e non è vero che tutti gli islamici sono cani rabbiosi o assassini così come vengono dipinti).Intanto ci facciamo costruire nuovi musei olocaustici,con milioni di euro,"soldi pubblici" sprecati e politicanti parassiti legati alla partitocrazia.Le priorità del Lazio e dell'Emilia Romagna sono la costruzione di palazzoni sulla shoà o altri musei e cose relative all'ebraismo,o addirittura la traduzione del Talmud?E i siti archeologici greci e romani sparsi nella penisola italiana che cadono a pezzi,che subiscono allagamenti ed usura,ce li ricordiamo?Non mi aspetto né tanto meno voglio atteggiarmi ad una critica ai musulmani,anche quando serve relativamente ad alcune vicende,sui siti o sui giornali relativi al mondo sionista,che sono i primi da evitarsi.E soprattutto non si cada nel tranello di una qualche entità che ha una opinione pubblica al minimo storico mondiale,e ciò si merita.Prima di parlare a sproposito di cristiani o addirittura della donna cristiana,magari sconfinando nell'illuminismo o nel femminismo più becero,vi consiglio di approfondire la letteratura in merito o di leggere libri.Il cristianesimo è di certo la Religione che dà la più alta dignità alla donna o all'essere umano in genere(dignità che parte dal prendere in esame proprio la Donna simbolo amata e rispettata pure nell'Islam),dignità che è comunque ben lontana dalla concezione materialistica e fenomenomistica relativa alle attuali dinamiche socio-culturali del mondo occidentale.

killkoms

Sab, 11/05/2013 - 15:10

fino a qualche tempo fà,in egitto e tunisia,era vietato andare col velo islamico in alcuni luoghi pubblici!idem in turchia.oggi grazie alle tanto osannate(dai sinistri)"primavere arabe",in quei posti,anche le donne non islamiche debbono coprirsi il capo se vogliono camminare tranquille!

voltariana 44

Sab, 11/05/2013 - 15:11

se in Italia non vogliamo finire con tutti i problemi che la Francia si trova in casa, dobbiamo impedire il porto del velo a scuola, perche questa popolazione comincia con il velo e dopo chiedera sempre di piu e questo non e tollerabile nei nostri paesi giudeo-cristiani, ATTENTI dunque, questo non e razzismo ma soltanto realismo per il nostro quieto vivere e anche per il loro. Se cio non si fa da subito il nostro caro paese andra incontro a problemi gravissimi che non possiamo permetterci. Dunque, HALT alle loro pretese e al buonismo corrente.

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 15:18

errata corrige:...e la recente celebrazione pasquale lo dimostra...

voltariana 44

Sab, 11/05/2013 - 15:25

andrea24: tu sei un vero razzista

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 11/05/2013 - 15:26

Cittadinanza subito alla studentessa marocchina; controllo severo delle famiglie e relative frequentazioni delle studentesse "velate", nonché iter più difficile e stringente dovessero chiedere mai passaporto italiano...

linoalo1

Sab, 11/05/2013 - 16:03

Forse,questa ragazza,ha reagito così perché ha capito di essere Italiana!Bisignerebbe premiarla e metterla ad esempio per tutte quelle straniere che si comportano ancora come fossero a casa loro!Giuto o sbagliato che sia,ora sono e vivono in Italia!E,quindi,si devono adeguare ai nostri usi e costumi!Nessuno chiede di cambiare religione o di andare in giro nude!Chiediamo solo che si adeguino a noi o che,se non gli va,tornino al loro paesello!La si che stanno bene!Lino.

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 16:19

@voltariana 44 Sono di religione cattolica apostolica romana.Il tuo parlare di giudeo-cristianesimo,e cioè di giudaismo post-biblico mescolato alla Santa Cristianità è filgio di menzogna.E non a caso voi non mancate di essere tra i più accaniti filo-israeliani(seguitori del concetto di "scontro delle civiltà" assimilando,da una parte,il floklorismo storico delle crociate,relativo all'Occidente,dall'altra, il sionismo più becero ed antisemita,perché anti-palestinese e discriminatorio persino delle autoctone popolazioni veramente ebraico-semitiche della Terra Santa.A tanta propaganda corrisponde una sana,realista contropropaganda.Ed ancora,è possibile trovare un egiziano venduto ad uno stato vicino,e,allo stesso tempo un cristiano libanese patriota.Ed aggiungo ulteriormente,perché il mondo è vario e va conosciuto,e la realtà va liberalizzata,e non fare come gli struzzi che si nascondono sotto terra,fingendo di non vedere per seguire i propri istinti,che è possibile trovare dei veli dall'aspetto sunnita nelle ortodosse comunità rurali della vasta russia,e allo stesso tempo,ragazze con vestimenti più che occidentali con le bandiere di Hezbolla in terra libanese.

Luigi Fassone

Sab, 11/05/2013 - 16:23

In altro contesto e in altro campo,questo mis-fatto fa il paio con quell'altro,il ghanese che a Milano,all'alba,col piccone ha fatto fuori un cittadino italiano e ne ha ferito altri quattro (duen gravissimi).Il MIS-fatto - Era "segnalato",senza fissa dimora,già aveva commesso reati di furto e di resistenza a pubblico ufficiale. Mai espulso,e se espulso,alla PULICENELLA ! Pare che in Italia,se uno è clandestino (pardon ! Chiedo venia sia alla Boldrini che alla Kyenge,volevo dire MIGRANTE !...) possa venire arrestato solo se attenta a Napolitano oppure a Francesco !

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 11/05/2013 - 16:29

Calma, il peggio deve ancora arrivare.

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 16:39

ancora per voltariana Non so se sei italiana,o erede dei pensieri di chi ha le doppie cittadinanze italo-israeliane(non compatibili con gli interessi nazionali perché rappresentanti di uno Stato estero con tendenze desovranizzanti),non so se sei ebrea,e per ciò soltanto non ti giudico,ma devi considerarti,qualora credente,cattolica e cristiana,non giudeo-cristiana,perché il giudeocristianesimo non esiste.Allo stesso modo puoi parlare solo di radici cristiane dell'Europa e di Italia cattolica.Il cristianesimo cattolico è fatto,per chi non lo sapesse,anche di martiri predicatori martirizzati da ebrei solo perché annunciavano la religione cristiana.Ed aggiungo che l'ebraismo,al contrario di certe impostazioni,accetta più la concezione coranica di Dio,che non il trinitarismo cristiano.

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 16:51

Ciò che bisogna contrastare è il multiculturalismo ideologico promosso a livello massmediatico nei circuiti occidentali(in mano a poche persone o pochi gruppi),che promuovono e diffondono anche volutamente,ideologicamente ed affaristicamente un disastro antropologico con un deradicamento,a partire dalle fondamenta,della nostra società Occidentale(ormai quasi post-cristiana),pervertendo(vedasi "sexualization of children") e prostituendo i popoli occidentali di fronte al resto del mondo.

giuliana

Sab, 11/05/2013 - 17:28

Non bisogna cadere nella trappola dell'aspetto "religioso" dell'ideologia islamica. Mettere il velo per le donne e togliersi il cappello (prima che la moda di ridicoli copricapo da deficenti non li avesse resi un tuttuno con il cuoio capelluto) per gli uomini erano un segno di riverenza e rispetto quando si entrava in Chiesa, luogo sacro. Un velo indossato dalle suore o uno scialle nero usato per coprirsi il capo dalle donne più anziane nei paesi un po' in tutta Italia non trasmetteva alcun messaggio negativo. Il velo islamico, e parlo anche di quello che copre solo il capo come un foulard, parla di DISCRIMINAZIONE e DIRITTI NEGATI. Ogni confronto è fuori luogo e ridicolo. La donna, nell'islam, è considerata incapace di intendere e volere -come da noi i bambini fino al raggiungimento della maggiore età- e per tutta la vita ha bisogno di un tutore maschio che vegli sull'onore della famiglia (che casualmente risiede tra le sue gambe). L'uso del velo significa differenziarsi dalle putt..e occidentali e accettare la propria discriminazione e inferiorità come donna. Il velo islamico è un simbolo razzista.

mila

Sab, 11/05/2013 - 17:47

@ andrea24 -Non voglio entrare, almeno per ora, nel discorso un po' ripetitivo sugli Ebrei eccetera. Pero' La pregherei di non dire sciocchezze sulle donne velate in Russia. Le donne cristiane ortodosse generalmente si coprono la testa con veli semitrasparenti o foulard quando entrano in chiesa, come facevamo anche noi fino a pochi anni fa. Per il resto le donne russe, almeno nelle citta', gia' al tempo dell'URSS erano piu' emancipate di quelle italiane. Il velo islamico non c'entra (Anche se effettivamente la redazione del Giornale dovrebbe smettere di alimentare la confusione e mettere sempre la foto di un velo integrale che copre anche la faccia).

mila

Sab, 11/05/2013 - 17:53

@ andrea24 -Molti (o alcuni?) martiri cristiani vennero uccisi da Ebrei, che pero' erano alleati dei Romani.

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 18:18

Parlare di ebrei serve nella misura in cui la propaganda anti-islamica è alimentata da determinati canali o dai furbetti che ci mangiano ideologicamente sopra.Il discorso sui problemi e del mondo arabo-islamico è da farsi quindi genuinamente al di fuori di questi sistemi.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 11/05/2013 - 18:21

Non sapevo che a scuola si andasse mascherati ,ma si vede che l' istruzione da noi per riverire gli islam,è diventata una carnevalata

malinconico

Sab, 11/05/2013 - 18:25

mariolino50: scusi se saro' breve ma io discuto solo con gente con un livello di cultura e livello intellettivo minimo. Lei non raggiunge ne l'uno ne l'altro mark. Seguendo il suo ragionamento l'italia e' il paese dove buttano i cristiani alle belve e il rinascimento non e' mai accaduto.

andrea24

Sab, 11/05/2013 - 18:44

5 milioni di euro solo per la traduzione del Talmud come iniziative culturali "italiane",una vergogna.

veradestra

Sab, 11/05/2013 - 19:57

La notizia è fuorviante, sono un insegnate, a scuola si va con il velo che copre solo il capo, non il volto. Cerchiamo di non fare cattiva informazione. Grazie per la gentile pubblicazione

roberto.morici

Sab, 11/05/2013 - 21:05

A leggere certi commenti potrei correre il rischio di convincermi che la giovane "marocchina" sia in realtà discendente di quegli ebrei che eliminarono qualche milione di ariani (cristiani) al canto di salmi della Bibbia e declamando versetti del Talmud che siamo costretti a mandare a memoria.

zipala'

Sab, 11/05/2013 - 22:11

Che paese di "politico" ma che se po annà a scola cor velo?

giuliana

Sab, 11/05/2013 - 22:53

andrea24- gli ebrei hanno un'intelligenza superiore alla media e questo è provato dal grande numero di scoperte scientifiche di cui usufruiamo da anni (es. vaccino antipolio). Forse dovremmo interrogarci sul loro sistema scolastico e soprattutto dovremmo imparare da loro come si sviluppa l'intelligenza partendo dallo studio accurato e precoce delle Sacre Scritture (il Talmud, appunto). Proprio ieri ho letto un articolo su come l'europa butta nel cesso miliardi di euro per i paesi islamici. buona lettura http://www.imolaoggi.it/?p=19005

charliehawk

Sab, 11/05/2013 - 23:22

Spero che il velo della ragazzina in fotografia serva solo a "forzare " un po' l'articolo, e che non corrisponda alla realtà dei fatti, perchè, se fosse veramente un indumento come questo, allora la questione sarebbe di una gravità ben maggiore, non per la ragazza che (giustamente ? )ha cercato di levarlo, ma del capo di istituto che avrebbe permesso una simile sconcezza di abbigliamento. Comunque, a mio modesto parere, dovrebbero essere proibiti tutti i tipi di veli, e se non sono d'accordo, diamo a tutte l'indirizzo della ministra congolese, dove rivolgersi per eventuali lamentele.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Sab, 11/05/2013 - 23:53

Il Corano dice tutto e il contrario di tutto, come la Bibbia, è tutta una questione di interpretazione. Gli Imam lo interpretano in vari modi, alcune volte si fermano al velo, altre volte riconoscono la lapidazione, lo sgozzamento, ecc. ecc. Allora rispettiamo ciò che è incivile perché un gruppo di religiosi misogini usano un libro "sacro" a loro convenienza? Eh no! Ecco per quale motivo è sbagliato lo ius soli, nel mio paese non devono esserci veli, non devono esserci lapidazioni nè sgozzamenti. La nostra costituzione dice che uomini, donne, bianchi, neri, gialli e pois, siamo tutti uguali. Per i sinistrati la nostra costituzione è la più bella del mondo, perchè allora non imparano a rispettarla? Oppure forse la sventolano solo quando gli fa comodo?

andrea24

Dom, 12/05/2013 - 00:30

errata corrige:"...materialistica e nichilista...".Comunque,sulla donna cristiana e discorsi sulla religione,cristianesimo,senza cadere troppo nel modernismo o addirittura nel marxismo URSS,come spesso capita,vi consiglio di leggere per esempio il libro "La donna cristiana" di Tessore Dag che si trova recensito anche su internet.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 12/05/2013 - 01:22

Ci sono tantissimi rossi che accusano chiunque di razzismo appena questi osa difendere la nostra cultura. I VERI RAZZISTI SONO PROPRIO I ROSSI. Sposano qualsiasi causa pur di dare stoltamente contro a chi semplicemente difende le proprie origini ed il proprio paese. OLTRE AD ESSERE STOLTI SONO ANCHE IGNORANTI.

Roberto Casnati

Dom, 12/05/2013 - 01:24

@rbach. Non so chi lei sia, probabilmenbte un ignorante che non ha neppure il coraggio di presentarsi con il suo nome e cognome.

Roberto Casnati

Dom, 12/05/2013 - 01:26

Che islamici e non, se vogliono stare in Italia, ne accettino tutte le leggi e le regole. VIA IL VELO! Altrimenti che vengano rimpatriate!

Gaby

Dom, 12/05/2013 - 01:31

Fuori dall'Italia !!! Che i veli vadano a metterli nei loro paesi di m..a.

billyjane

Dom, 12/05/2013 - 02:13

Probabilmente fra due giorni deciderò di farmi vedere da un bravo psichiatra. Ma ora, come ora, mi viene da proporre la cittadinanza onoraria alla studentessa marocchina.

saporina

Dom, 12/05/2013 - 07:43

Brava! Deve essere una ragazza mussulmana ad insegnarci come vanno trattati i fanatici estremisti! Merita un premio al valore civile!

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 12/05/2013 - 08:04

Sanzioni dure contro i prof e presidi che permettono il velo nelle aule, e diffida alle famiglie musulmane se lo fanno portare ai figli, Nel caso di recidiva anche se hanno cittaDINANZA, TOGLIERLELA IN QUANTO NON RISPETTANO LE NOSTRE LEGGI E RIMANDARLE AI LORO PAESI.qUESTE FORZATURE DA PARTE DI QUESTI MUSULMANI SI DEVONO AFFRONTARE CON DETERMINAZIONE,NON SEMPRE CALANDOSI I PANTALONI, bASTA OMETTI AL PARLAMENTO CHE NON FACCIANO RISPETTARE I NOSTRI CODICI AGLI STRANIERI, BASTA LEGGERE SEMPRE NOTIZIE CHE OGNI STRANIERO O EX STRANIERO CHE METTA IL PIEDE IN ITALIA FA QUELLO CHE GLI PARE, DAL VELO ALLE PICCONATE IN TESTA A CHI GLI PARE.mandiamoli fuori dal nostro territorio se non cogliono intergrarsi,fuori subito

alberto_his

Dom, 12/05/2013 - 10:30

@genovasempre: puoi citarmi, di grazia, la legge che vieta di portare il velo che non copra il volto? Hijab e Chador tali sono. Non abbaiamo alla luna, please.

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 12/05/2013 - 15:18

il velo in classe ed anche per strada dovrebbe essere assolutamente proibito: chi ci puo garantire che dietro un velo si nasconda non una donna ma un uomi, un bandito armato, un professore universitario in grado di rispondere sempre a qualsiasi domanda ... e cosi via: no il velo qui deve rimanere proibito e se a questi signori non sta bene, partano tutti per il loro paese di origine oppure restino a casa loro

franco@Trier -DE

Dom, 12/05/2013 - 17:35

vittorio.mr.41 dimmi se ti sento per la strada a tirare una bestemmia io ti do un cazzotto in faccia faccio bene vero?.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 09/06/2013 - 12:15

fosse solo questo . ma se ne tornino a casa loro . a novara ed in provincia vedi in gire delle cose oscene . non parliamo poi degli uomini che girano con la tunica bianca e nudi e magari con i bottoni slacciati .e noi dobbiamo parlare di integrazione con questi maiali econ le donne , ovvero studentesse , che vanno in giro non solo con il velo islamico , ma vestite con stracci lunghi fino a terra e sotto tre gonne lunghe e sotto ancora pantaloni .e le guardi negli occhi e vedi le lacrime che scendono . pestate a sangue da uomini peggio delle bestie e sono musulmani . e si vantano che la loro religione non è violenta , infatti basta vedere quello che fanno , loro possono violentare , tanto poi le violentate saranno lapidate , e bruciate vive . siete animali