Bologna, vende droga nei pressi di scuole: fermato tunisino

Un tunisino è stato arrestato dai carabinieri a Bologna mentre stava vendendo della droga ad un ragazzo. Lo straniero è stato trovato in possesso di 142 ovuli di eroina

Nella serata di ieri, i carabinieri della Stazione Bologna San Ruffillo e del Nucleo operativo Bologna Centro hanno arrestato in via Azzurra un tunisino di 27 anni per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Lo straniero, regolare sul territorio italiano e con precedenti, è stato sorpreso dai militari mentre vendeva della droga ad un consumatore italiano a pochi passi da un asilo e da una scuola elementare.

Intorno alle 20, i carabinieri impegnati proprio in un servizio antidroga, mentre transitavano nella zona hanno notato l’immigrato passare rapidamente alcuni oggetti, risultati in seguito essere due dosi di sostanze stupefacenti, ad un altro giovane che era con lui.

Insospettiti dall’azione, i militari hanno decido di avvicinarsi ai due per procedere ad un controllo anche attraverso una perquisizione personale. Nel corso dell’operazione, addosso all’extracomunitario i carabinieri hanno rinvenuto di 142 dosi di eroina di buona qualità, pura al 40%, pari ad un peso complessivo di circa 80 grammi.

Gli uomini dell’Arma, con le prove raccolte, hanno segnalato l'acquirente, un italiano di 21 anni, alla Prefettura come consumatore di droghe. Il 27enne, con precedenti per reati della stessa natura, è stato arrestato in attesa del processo con rito direttissimo.

Commenti

cgf

Mer, 13/02/2019 - 12:11

POVERINO stava spacciando per necessità, aveva 'roba buona', pura al 40%, buona per rovinare il cervello.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 13/02/2019 - 13:25

come dice la sinistra fanno i lavori che gli italiani non fanno più. e poi ci paga la pensione