Bolzano, l'accusa della Camera di Commercio: "L'Austria erigerà una barriera anti-profughi al Brennero"

Accusa dei commercianti bolzanini che temono gli effetti della reintroduzione dei controlli. Il presidente della Provincia autonoma Kompatscher non commenta ma rivela che gli austriaci annunciano "chiarimenti". Anche Croazia e Serbia pensano a barriere di confine

Le autorità austriache potrebbero blindare il confine del Brennero con una predisposizione di barriere anti-profughi. Misure analoghe potrebbero essere adottate anche al Passo Resia e a Prato della Valle, oltre a Passo Stalle e Passo Rombo in estate.

Il provvedimento dovrebbe entrare in vigore tra quattro settimane. A darne notizia è la Camera di Commercio di Bolzano, in un comunicato pubblicato oggi sul proprio sito internet in cui denuncia gli effetti devastanti che una simile misura, "appresa in via informale", avrebbe sull'economia altoatesina.

"La limitazione della libera circolazione delle merci incide pesantemente sull’economia e rappresenta un grave passo indietro per l’intera Euregio - scrivono dalla Camera di Commercio bolzanina - Il settore più colpito dai controlli al confine sarebbe sicuramente il turismo. Le misure avrebbero effetti diretti anche sulla popolazione locale, la cui mobilità verrebbe immediatamente limitata."

“Lanciamo un appello alla polizia tirolese affinché desista da questa decisione e non attui il previsto blocco dei confini verso l’Alto Adige”, afferma il Presidente della Camera di commercio Michl Ebner.

Contattato telefonicamente dal Giornale.it, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher afferma di non poter commentare una notizia non verificata e assicura che da parte austriaca è stato promesso un "chiarimento" che dovrebbe essere pubblicato a breve. Nel pomeriggio la stampa tirolese ha riportato una smentita, per la verità piuttosto flebile, da parte della polizia austriaca.

Gli austriaci smentiscono la decisione definitiva di costruire barriere fisse, ma non escludono l'introduzione di controlli ad hoc di particolare rigidità.

Da mesi il passo del Brennero è luogo di transito di migliaia di migranti che dall'Europa tentano in ogni modo di passare in Austria e poi in Germania, venendo regolarmente identificati e respinti dalle autorità austriache. Poche settimane fa Vienna aveva annunciato la sospensione temporanea del Trattato di Schengen come risposta ad un'analoga misura predisposta dalla Germania. Di oggi la notizia che oltre alle quote annuali il governo austriaco intende introdurre anche un limite al numero massimo di accessi giornalieri.

Inoltre proprio dal Tirolo austriaco erano arrivate previsioni preoccupate per il futuro dei transiti attraverso il Brennero. "Attualmente ogni giorno entrano dal Brennero in Tirolo tra le 200 e 300 persone al giorno. Appena le temperature torneranno a salire ne attendiamo 700 al giorno", aveva detto alla Tiroler Tageszeitung il comandante della polizia tirolese, Helmut Tomac, meno di tre settimane fa.

Nel frattempo il quotidiano serbo Danas cita "fonti diplomatiche vicine al premier" secondo cui la Croazia starebbe approntando una barriera di confine alla frontiera con la Serbia, per regolare il flusso dei migranti. Nel caso, il governo di Belgrado potrebbe fare altrettanto al confine macedone. Così tutti i confini della rotta balcanica, dalla Grecia fino all'Austria, tornerebbero ad essere sorvegliati e fortificati. Come non accadeva dalla Seconda Guerra Mondiale, prima dell'istituzione della Repubblica popolare di Iugoslavia.

@giovannimasini

Annunci

Commenti

Malacappa

Ven, 05/02/2016 - 13:45

L'Austria fa quello che dovremmo fare tutti,rispedirli da dove sono venuti,pero'come l'Italia ha un governo che se ne frega degli italiani,dice venite venite c'e' posto per tutti,traditori della patria.

Cheyenne

Ven, 05/02/2016 - 13:59

Ci lasceranno con il cerino acceso e grazie a renzano avremo milioni di delinquenti negri in casa

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 05/02/2016 - 14:07

Che dire? Giudicate voi chi fra il popolo Italiano e quello Austriaco è il più koglione.

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 05/02/2016 - 14:10

Quando siamo con le spalle al muro che si deve fare?A mali estremi estremi rimedi.La tolleranza è divenuta intolleranza.Da accettabile è divenuto inaccettabile.Da misura è divenuta dismisura.E QUINDI?CI DOMANDIAMO ANCORA SE è GIUSTO O SBAGLIATO?

Nordici o Sudici

Ven, 05/02/2016 - 14:20

Come dico da due anni: il confine fra Africa ed Europa sono le Alpi.

elalca

Ven, 05/02/2016 - 14:22

beati loro

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Ven, 05/02/2016 - 14:23

Alto Adige, regione a statuto speciale? Si organizzino, i soldi non gli mancano.

Tuthankamon

Ven, 05/02/2016 - 14:36

Proprio non capiamo. L'unico modo per evitarlo è: respingere i clandestini senza esitazione con qualsiasi mezzo, scoraggiare le partenze all'origine e rimpatriare/espellere con ancor minore esitazione! Se Grecia e Italia continueranno a "salvare" clandestini, verranno isolate e se li dovranno tenere! Almeno la Spagna, Cipro e Malta usano anche le maniere forti. Noi siamo davvero governati da "salvatori del mondo" stile Renzi-Boldrini!

amecred

Ven, 05/02/2016 - 14:53

E fanno bene. le regole di Schenghen e Dublino sono chiare. Gli immigrati irregolari devo rimanere nel paese dove sono sbarcati. Per legge, l'italia non puo' scaricare i clandestini presso gli altri paesi. Se l'Italia non vuole i clandestini sul suo territorio, deve respingerli alla frontiera. ovvero non farli sbarcare. l'italia invece li fa entrare, sperando poi di scaricarli, illegalmente, su francia e Austria.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Ven, 05/02/2016 - 14:58

Se la demenza ha preso la residenza in Alto Adige e ha contagiato buona parte degli amministratori, non si può pretendere che anche gli Austriaci, grandi e diligenti lavoratori, ne subiscano le conseguenze...

pastello

Ven, 05/02/2016 - 15:21

renzi, alfano e il boldrino stasera brinderanno con una bottiglia di Dom Perignon. Auguri!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 05/02/2016 - 15:37

Mica scemi gli austriaci...

DVX

Ven, 05/02/2016 - 15:59

e noi? Noi dovremmo posizionare le nostre navi al largo della Libia, diciamo...a quattordici miglia dalla costa libica: quando il viaggio della disperazione non è ancora quasi iniziato. Respingimento quando ancora sono prossimi alle acque territoriali libiche. Noi non possiamo alzare muri in mare!!! Utilizzeremmo invece a nostra protezione i muri che i Paesi che confinano con noi lungo l'arco alpino stanno erigendo sigillando ermeticamente le frontiere e controllando ogni mezzo di trasporto a due o a quattro o più ruote in maniera che nessun crucco né ceccopeppe possa attraversarle verso le nostre spiagge inquinate o verso il nostro mare mucillagginoso. Godetevi il vostro Mare del Nord!!!

Fossil

Ven, 05/02/2016 - 16:09

Gli austriaci proteggono come possono le loro radici ed il loro popolo. Noi invece siamo la cloaca del Mediterraneo. Gli altri chiudono (e fanno bene) e davvero il cerino rimane a noi. I culi al vento ci asfalteranno...chissà se siamo ancora in tempo a reagire. Vedo solo italiani dormienti...

linoalo1

Ven, 05/02/2016 - 16:09

Bene!!!Chi si difende si salva!!!Al Diavolo i possibili effetti sul Turismo!!!!Meglio pensare prima a sé stessi ed al proprio bene!!Forse loro,gli Immigrati,non lo stanno già facendo????

michetta

Ven, 05/02/2016 - 16:12

FANNO BENISSIMO! Chi e' causa del suo mal pianga se stesso! Ad Alfano e Renzi, questi Paesi, mandano a dire, che i nordafricani sono tutti loro! ANDIAMO/ANDATE A VOTARE TUTTI !!!

Trifus

Ven, 05/02/2016 - 16:17

Hanno cominciato a blindare l'Italia: Francia, Austria, della Svizzera non ne parliamo, fra un po' anche Slovenia e Croazia, l'unico confine aperto resterà quello dell'Africa e sarà la consacrazione a quello che meritiamo. La consacrazione della repubblica delle banane frutto africano appunto come il nostro ex belpaese

Arnolff

Ven, 05/02/2016 - 16:24

Non vedo quello che c'e` di male....fanno bene..!! L’Europa ne ha le scatole piene dell’umanesimo di Renzi e ci lascia soli con questi buffoni di sinistra a dominarci….. d’altronde per piu` di 2000 anni abbiamo lasciato che la chiesa cattolica Romana costruisse le nostre verita`, ora siamo senza alternative e soccombere agli Africani o Medio-Orientali forse sara` inevitabile. Come si puo` costruire un futuro con milioni persone che fanno la fila per andare a vedere la mummia di un frate che fu scomunicato e da cui la stessa chiesa cattolica prese le distanze…?? Renzi e il Papa parlano di muri da abbattere quando loro stessi continuano a conservare ed erigerne altri di fronte alla verita` e alla logica delle cose…!! gli Italiani siano arrivati a mistificare quello che gli viene detto, e a non credere a quello che si svolge sotto i loro occhi …..la nostra Giustizia funziona allo stesso modo….!!!

giusemau

Ven, 05/02/2016 - 16:27

resteranno in Italia e così sarà assicurato un lauto guadagno per le varie cooperative ..dette assistenziali ..e il business sarà incrementato...con pace per gli Italiani...Ad Maiora

fedeverità

Ven, 05/02/2016 - 16:30

Questa è l'Europa,libera circolazione,ma muri al,le frontiere..... DAI FATE RIDERE!!!!!!!!!

Italiano_medio

Ven, 05/02/2016 - 16:43

Normale, l'Austria non ha al governo i nostri "talenti" di buonismo........

Raoul Pontalti

Ven, 05/02/2016 - 17:20

Prato alla Drava! Valico di frontiera con il Tirolo orientale e non Prato della Valle che è una piazza di Padova! E dato che ci sono perché non chiudono anche i passi Gola e di Vizze transitabili a piedi? Per le inadempienze italiane (identificazione dei migranti e rilascio di documenti Schengen se del caso) ora pagano il tributo i cittadini europei che necessitano di spostarsi e di veicolare merci. I bananas inneggiano stoltamente ad un'iniziativa che penalizza soprattutto l'Italia per i suoi traffici verso l'Europa centrale e settentrionale e avvantaggia l'Austria che trova il pretesto per bloccare anche dopo la sua adesione all'UE il traffico tra Italia e Germania (merci e soprattutto turisti!) come faceva un tempo anche mediante odiosi balzelli poi rimossi per effetto della UE.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 05/02/2016 - 17:28

Tranquilli! Pittibimbo manderà le nostre navi al Brennero...

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 05/02/2016 - 17:46

I COCOMEROGRILLOTAS invece caro Prof 17e20, INNEGGIANO alla chiusura per avere piu RISORSE con il conseguente aumento del BUDGET da spartirsi che paga PANTALONE!!!lol lol Pax vobiscum.

handy13

Ven, 05/02/2016 - 17:47

..quante volte l'europa lo ha detto a Renzi,..."..fai qualcosa.." ma noi più che andarli a prendere quasi sulle loro coste NON sappiamo fare..W 'Austria.!!!

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 05/02/2016 - 18:04

I nodi vengono al pettine. Tutti i "sapentoni Europei", Austria compresa, che dispensavano giudizi e aspre critiche nei confronti dell'Italia all'inizio dell'invasione extracomunitaria perchè cercava, in qualche modo, di mettere un "freno" e applicare dei controlli ora si dimostrano solo dei "piccoli e meschini personaggi". Non dico che non facciano bene a "proteggere la loro Nazione" ma un pò di coerenza non guasterebbe. Ora possono solo vergognarsi.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 05/02/2016 - 18:07

Insomma, gli unici cxxxxxxi che non solo se li tengono, ma li portano addirittura in qua con la alfano-crociere siamo noi! Complimenti! Continuiamo così!

Una-mattina-mi-...

Ven, 05/02/2016 - 18:09

Il diversamente premier ha altri problemi, mica 'ste cose qua. Prima deve fare il rodaggio all'aereo nuovo, poi festeggerà con l'approvazione delle unioni polimorfe.

Klotz1960

Ven, 05/02/2016 - 18:26

Magari, cosi' forse ci decideremo ad applicare il codice di guerra ed a sparare sugli scafisti sulle barche vuote che rientrano dall'Italia, come un Paese serio avrebbe gia' fatto da almeno un anno. Mi domando per cosa ho fatto il servizio militare 30 anni fa.

baio57

Ven, 05/02/2016 - 18:31

Raoulpontalti ,il Klammljoch è transitabile anche con automezzi ,perchè trattasi di strada sterrata carrozzabile,ovviamente con permesso.Sulla cima a circa 2200 m.c'è una piccola stazione di frontiera che era presidiata fino pochi decenni fa. Quando lo percorro con la mia MTB almeno due volte l'anno d'estate ,facendo il giro di 120 km tra Valle di Anterselva e ritorno a S.Jakob in Defereggental dove vado in vacanza da 20 anni, ,transitano auto e fuoristrada(non molte ad onor del vero) di contadini Altoatesini che hanno i pascoli nella Defereggental,quindi anche qualche baldanzoso "passatore" potrebbe percorrerla carico di "risorse". Anche se sei di quelle parti ,studia prima di ironizzare.Buona notte e sogni d'oro.

milope.47

Ven, 05/02/2016 - 19:06

....mentre l'Italia erige un monumento ai profughi.

Raoul Pontalti

Sab, 06/02/2016 - 11:51

(ci riprovo oggi) baio57 anche il passo di Vizze come il passo Gola (tu da somaro italiota ignori che tutti i valichi con l'Austria sono in completo possesso italiano fin oltre lo spartiacque e quindi le località che li designano sono integralmente italiane (vedi i su tutti i casi di Resia, Brennero e Prato alla Drava facilmente verificabili in vettura) e meritano pertanto il nome italiano e non quello tedesco che localmente esiste ed è usabile in conversazione in lingua tedesca) è raggiungibile de facto con la vettura (e in passato lo raggiunsi proprio in vettura) anche se poi sul versante austriaco si prosegue su mulattiera, ma il punto è che OGGI il transito automobilistico è vietato su entrambi i valichi! Con fermo delle vetture molto più a valle per ragioni "ecologiche". Sono dunque de iure transitabili solo a piedi esattamente come ho scritto!

baio57

Sab, 06/02/2016 - 16:22

Pontalti ,innanzi tutto somaro lo dici a tua sorella, io il passo Gola LO CHIAMO COME CAXXO VOGLIO E QUINDI COL NOME AUSTRIACO SE PERMETTI e non te ne deve fregar de meno.Poi l'ennesima fregnaccia ,il passo Gola dal versante italiano e quindi da Riva di Tures è asfaltato solo per qualche km. fino al grande parcheggio ,poi inizia una ripida mulattiera di almeno 4 km.fino alla colma ed al confine austriaco oltre il quale la strada è ben più larga e carrozzabile. Poi se sai leggere ,ho scritto che vi transitano con auto e fuoristrada (verificato di persona) solo contadini della zona e proprietari di alcune malghe verso valle con regolare permesso . Stupidott !!!