Bomba d'acqua a Malpensa, piste chiuse per 45 minuti. Albero cade su bus a Milano

Allo scalo di Varese crolla un controsoffitto. Voli dirottati e forti disagi. A Milano un albero cade su un autobus

Danni all'aeroporto di Malpensa a causa della forte pioggia

Una vera e propria bomba d’acqua si è abbattuta in provincia di Varese, dalle 14 alle 15 circa di oggi, con fulmini e vento sull'aeroporto di Malpensa, che hanno creato danni e non pochi disagi ai voli. In un’ora sono caduti cento millimetri di pioggia e 1.900 fulmini in un raggio di 20 chilometri. La strada statale 336 si è allagata e per tre quarti d’ora sulle piste dell’aeroporto non ci sono stati né decolli né atterraggi. Undici voli in arrivo sono stati dirottati, 5 dei quali a Linate. Fonti aeroportuali hanno spiegato che l’operatività dello scalo è tornata alla normalità. Lo scalo ha subito alcuni danni: alla porta 6 degli arrivi è crollata una parte di controsoffitto e si sono verificati alcuni allagamenti.

Il maltempo si è abbattuto anche sui padiglioni di Expo. I visitatori che si trovavano all'aperto hanno raggiunto il "decumano" per mettersi riparo. Ma le visite non si sono fermate, nonostante i disagi per i padiglioni scoperti, almeno parzialmente, come quello di Turchia, Nepal, Austria, oltre alle zone di relax all’aria aperta. Poco dopo è tornato il sole e, per la gioia dei visitatori, sono ripresi tutti gli eventi in programma.

Nel centro di Milano il forte vento ha causato la caduta di alcuni alberi. Uno, di fronte ai giardini della Guastalla, è caduto su un bus della linea 94, causando la rottura del parabrezza. Un passeggero è finito in ospedale (codice verde), altri hanno rifiutato le cure. Bloccati alcuni tram, sempre per la caduta di alberi e di alcuni cartelloni pubblicitari.