Bonus asilo nido 2017, dal 17 luglio si potrà presentare la domanda

Per ricevere il contributo di 1000 euro dall'Inps non sarà necessario dichiarare il proprio reddito

Con qualche giorno di ritardo è stata pubblicata oggi la circolare contenente le istruzioni per accedere al bonus asilo nido del 2017.

Le disposizioni per usufruire dei mille euro per la scolarizzazione dei figli sono state rese note dall'Inps. Le domande, precisa l'istituto di previdenza, potranno essere presentate con apposito modulo online dal prossimo 17 luglio. Le "Aevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati", previste dall'articolo 1, comma 355 della Legge di bilancio 2017, sono disponibili per tutte le famiglie senza limiti di reddito. L'unico vincolo è che il buono sarà riconosciuto entro un limite massimo di 144 milioni di euro l’anno per il 2017, 250 milioni di euro per il 2018, 300 milioni per il 2019 e 330 milioni di euro annui a decorrere dal 2020.

Come riporta Il Messaggero, nello specifico il beneficio spetta ai genitori di bambini nati o adottati dal 1 gennaio 2016, residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo ovvero di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell'Unione Europea. Ai cittadini italiani, per tale beneficio, sono equiparati i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria. Il richiedente dovrà essere colui che ha affrontato l'onere della spesa per quanto concerne l'asilo nido e dovrà essere anche convivente in caso di agevolazione per supporto domiciliare. Il premio, consistente in un contributo di 1000 euro per pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati ovvero per l'introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione a favore dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche, verrà erogato dall'Istituto dietro presentazione di idonea documentazione. L'erogazione del bonus avverrà con cadenza mensile e sarà parametrato in 11 mensilità per quanto concerne la frequenza dell'asilo nido e in unica soluzione per il supporto domiciliare.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 24/05/2017 - 22:02

Perchè stanziano soldi fino al 2020, se loro governeranno al massimo al 2018, pressochè abusivamente. Lasceranno il solito mare di debiti ed incolperanno chi succederà a loro. Se comandasser o ancora loro, l'Italia si sfascerebbe e sarebbe in balia di chiccessia. I falsi buonisti, gli pseudo democratici, i parassiti vari che li votino, si ricordino che dopo lo sfascio perderanno tutti, ripeto tutti, i loro privilegi e che non conteranno meno di 1 cent. Se lo ricordino al voto. Non si può vivere alle spalle degli altri all'infinito, prima o poi il gioco truffato finisce, e lì cominciano i c...i amari..