Bossetti e la corsa di Yara nel campo: "Pioveva, facile perdere le scarpe"

Gli inquirenti prestano grande attenzione a una frase pronunciata dal muratore durante un colloquio con sua moglie

Nelle carte dell'inchiesta sulla morte di Yara Gambirasio, emerge un altro particolare interessante, frutto dell'intercettazione di una delle conversazioni fra Massimo Bossetti e sua moglie Marita Comi. I due parlano degli ultimi momenti della ragazzina. A un certo punto Bossetti afferma che "il campo era bagnato". Si riferisce al terreno di Chignolo d'Isola sul quale è stato trovato il cadavere di Yara. La ragazzina si sarebbe messa a correre, per tentare di mettersi in salvo, ma evidentemente è caduta. Bossetti conosce molti particolari anche perché segue la tv e il racconto dell'inchiesta. Con la moglie, però, si lascia andare a una riflessione che induce a riflettere gli inquirenti. Il colloquio cui fa riferimento il Corriere è quello avvenuto in carcere lo scorso 23 ottobre.

Bossetti inizia così: "L’ho sempre detto anche al pm. Diamo il caso che sia stato io, come voi dite, come avrei potuto fare a fermarmi davanti alla palestra o per casa sua". La moglie interviene: "L’hai convinta a salire dicono". Il muratore risponde: "Come se la conoscevo, a sto punto. Poi un’altra cosa, una ragazza si divincola, giusto?". Il passaggio che più interessa agli inquirenti arriva dopo. La signora Bossetti fa un riferimento alle scarpe della ragazza, le "scarpe slacciate". Il muratore dice questo: "Poi gli ho detto (al pm, ndr), anche se dovessi essere stato io a rincorrerla in un campo, diciamo che in quel periodo lì pioveva, o nevicava, ti ricordi?". La Comi ribatte: "Quella sera lì no, però". E a quel punto arriva la frase sospetta: "Però il campo era bagnato, la terra impalciata e tutto, se corri in un campo, è facile che le scarpe si perdano".

Particolare insignificante o flashback di una scena vissuta in prima persona? Per gli inquirenti potrebbe essere un'involontaria ammissione del ricordo, esatto, di ciò che è accaduto quella sera del 26 febbraio 2010. La difesa di Bossetti ribatte: non ci sono prove che la ragazza sia morta nel campo. Potrebbe essere stata uccisa in un altro posto e portata lì in un secondo momento. Secondo l'anatomopatologa Cristina Cattaneo "il corpo di Yara Gambirasio è rimasto nel campo di Chignolo d’Isola dal momento della sua morte, avvenuta a poche ore dopo la sua scomparsa, fino al momento del suo rinvenimento. Si può prospettare, in termini di alta verosomiglianza, che la Gambirasio sia morta nel campo ove fu rinvenuta cadavere il 26 febbraio 2011". La ragazza stringeva nella mano destra un ciuffo d’erba della stessa specie di quella trovate vicino al corpo. Questo potrebbe voler dire una cosa: ha afferrato quei ciuffi di erba dal terreno, più o meno volontariamente, proprio mentre si trovava lì. Se fosse morta prima in un altro luogo non avrebbe potuto farlo. Quindi è molto probabile che Yara sia morta in quel campo.

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 13:16

Siamo alle comiche. Interpretano una frase come se fosse un fatto vissuto e non frutto di semplice esperienza. Da una parte gli dicono che è colpevole perchè muratore, dall'altra dimenticano proprio che è muratore e quindi abituato a conoscere i terreni, per ravvisare in una sua facile rpevisione un "ricordo" dell'omicidio. L'unica cosa che hanno di vero su Bossetti sono i passaggi video del furgone, quelli si gravi ma non una prova definitiva. Tra l'altro davanti alla palestra c'era pure DOPO OLTRE UN ORA dal sequestro di Yara. E' possibile che un sequestratore sia così stupido da permanere sul luogo del sequestro con la sequestrata mentre stanno partendo i controlli della polizia sulla zona? Qualcuno dovrà spiegare questo mistero.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 04/03/2015 - 13:28

...............e la caccia alle streghe continua imperterrita a voler fare incidere e, quindi piegare al gioco degli inquirenti e dei giudici, le prove acquisite a pene di segugio............

agosvac

Mer, 04/03/2015 - 13:40

Da diversi giorni i vari telegiornali non fanno altro che farci vedere il furgone del bossetti che passeggia nei dintorni della palestra di Yara. Peccato che potrebbe essere un qualsiasi furgone con le caratteristiche di quello del Bossetti, infatti, fatto strano, non si vede mai la targa. Tra l'altro ci fanno vedere come le fibre della tappezzeria del furgone si sono riscontrate nei leggins di Yara ma non ci spiegano come mai non c'è traccia alcuna di Yara, né capelli né tracce organiche né fibre di tessuti, sul furgone del Bossetti!!! Ma questi credono che gli italiani siano tutti cretini????? Se io sto seduto nella mia macchia è ovvio che ci siano tracce del tessuto della mia macchina nei miei vestiti come pure è ovvio che ci siano tracce dei tessuti dei miei vestiti nella mia macchina, è impossibile altrimenti!!!

frstgmp

Mer, 04/03/2015 - 13:48

Gli inquirenti si dovrebbero decidere: o i due si conoscevano, e allora spieghino come mancano contatti telefonici, o non si conoscevano, e allora spieghino come Yara sia salita sul furgone e abbia viaggiato fino al campo di Chignolo d'Isola senza reagire. Ho fatto la prova con mio cognato, dicendogli mentre io guido ribellati: abbiamo percorso 5 metri scarsi.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 13:48

Ho ascoltato l'ultimo porta a porta e la nuova teoria sembra che sia che Yara conoscesse Bossetti e ci stava con lui. In altre parole non sarebbe stata sequestrata ma sarebbe salita volontariamente sul furgone del Bossetti. Lo strano è che di questa frequentazione tra i due non hanno nessuna prova, tranne una tizia che dopo olte 4 anni racconta di avere visto assieme i due in auto. Naturalmente si sono preparati ad accusare Bossetti di calunnia perchè avrebbe prospettato agli inquirenti un possibile colpevole tra i suoi conoscenti. Insomma anche se Bossetti uscisse fuori come innocente la condanna per calunnia abbonerebbe alla Procura la possibilità di ripagare il Bossetti per l'ingiusta detenzione. Certa gente mangia a colazione pane e volpe.

giottin

Mer, 04/03/2015 - 13:48

...e costoro continuano a costruire prove per incastrare il predefinito! Solo questo sanno fare!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 04/03/2015 - 14:07

Stiamo superando ogni limite! Per giustificare le enormi spese sostenute per il campionamento del DNA, "prova" subito smontata dal grande avvocato di Bossetti, (lo ha fatto a Radio Padania Libera), adesso gli inquirenti si arrampicano sugli specchi per non vedere la realtà, che pure Radio Padania Libera ha svelato con estrema chiarezza: Il colpevole è un marocchino che ha tentato la fuga subito dopo aver ammesso la colpa per telefono. E RPL lo ha fatto non solo basandosi sulla naturale propensione a delinquere degli immigrati, ma portando prove specifiche: telefonata, fuga, ecc. Eppure gli inquirenti le hanno ignorate, perché?

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 14:14

Continuo a non aver alcuna certezza sulla colpevolezza o meno di Bossetti. Ma ormai il ridicolo è stato superato e di molto. Il commento di Bossetti potrebbe essere stato di chiunque. Soprattutto di uno che - con il lavoro che fa - di intemperie se ne deve intendere visto che lavorando all'aperto aveva a che farci tutti i giorni. Ogni cosa del sequestro - omicidio comunque filerebbe (e staremmo zitti tutti) se emergesse una frequentazione tra i due. Ma non ve ne è la minima prova. Neppure un vago indizio. Qui si incaglia ogni teorema, alla faccia del DNA e di ogni altra cosa.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 04/03/2015 - 14:14

La testimonianza farlocca della "super teste" che recupera la perfetta funzionalità della materia grigia dopo 4 anni di buco nero, contribuisce unicamente a gettare ombre lugubri sulla povera piccola vittima che non merita certo simili illazioni! Spero vivamente che al processo la frullino ben bene e, se del caso, le appioppino il dovuto. Sempre con il benestare di Pontalti, aha aha...

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 04/03/2015 - 14:21

Nel paese di Pulcinella, durante le indagini "coperte da segreto istruttorio" spuntano come funghi, frasi, testimonianze, intercettazioni, la cosa certa è che questa persona è in galera da 8/9 mesi senza che li sia stata rinviata a giudizio. State sicuri che lo condannano, lo ridico, anche se impossibile, se Yara risorgesse sarebbe rinviato a giudizio per tentato omicidio.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 14:21

Mi sono fatto pure un'idea. Che questa inchiesta di migliaia di pagine, in grado di schiacciare chiunque, serva a coprire una banalità, che rappresenta la vera falla basilare del tutto. E cioè lo sviluppo dell'evento criminoso. Perchè Yara sale nel furgone? Come fa Bossetti a guidarlo tenendola (si suppone) ferma? Yara è un'atleta, Bossetti fa sì il muratore, ma non ha certo un fisicaccio... Lei gli sarebbe sgusciata come un'anguilla, volendo. Anche il più ardito teorema a posteriori non riesce a spiegare queste assurdità. Cambia tutto naturalmente se emerge una qualche tresca fra i due (Yara quel giorno manco doveva essere in palestra e pare che lui andasse su e giù col furgone). Ma allora la si evidenzi. O non c'è proprio?

ortensia

Mer, 04/03/2015 - 14:24

@stock47: chi si ricorda come si era all'eta' di 13 anni? In questa fase difficile dell'adolescenza si puo' essere facile preda di qualcuno tutto abbronzato, capelli biondi magari ossigenati, occhi di ghiaccio, che ti fa complimenti per strada. Non lo dici alla mamma ma ci ricami sopra. Puo' essere che la piccola Jara si sia lasciata accalappiare in questo modo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/03/2015 - 14:26

@agosvac, scusi sa, ma non Le sorge il dubbio che Bossetti il furgone, a distanza di tanti mesi, l'abbia lavato o fatto lavare almeno una decina di volte, in modo che non ci siano più tracce della ragazzina? Serve Sherlock Holmes per capire una operazione del genere?

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 14:28

Chissà come mi viene sempre in mente una fiction di tempo fa, interpretata da uno strepitoso Dapporto junior. Un magistrato investiga su un uomo morto in una casa. E tutto quel che ha è un passante che nulla c'entra e che passava per la strada. Dovendo trovare un colpevole presenta questo teorema: Il passante, guardando attraverso la finestra, vede un bel tappeto nella stanza. Se ne incapriccia e uccide l'uomo per sottrarglielo. E chi può dire che non sia andata così? Un po' bizzarro però....

Ramsy

Mer, 04/03/2015 - 14:57

Per fortuna siamo arrivati all'epilogo. L'ergastolo a questo individuo non glielo toglierà nessuno. Il DNA trovato è una prova granitica e gli altri indizi sono macigni. Una "stirpe" di falsoni e bugiardi, a partire dalla madre che ancora si ostina a dire che il padre di Bossetti non può essere il Guerinoni. Povero Bossetti, oltre che innocente è anche figlio dello Spirito Santo.

ortensia

Mer, 04/03/2015 - 15:03

@CaptainHaddock: Perche' farlocca? Mi metto nei panni di quella testimone. Anche io AVREI OSSERVATO e avrei ricordato un episodio del genere Quando si hanno dei figli e delle figlie in eta' difficile si diventa sospettosi e si osservano comportamenti strani.. Forse non lo avrei raccontato subito per paura di grane e di fastidi. Si rilegga la mia risposta a stock 47.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 15:17

Liberopensiero...la povera Yara è stata "lavata" PER TRE MESI in quel campo, se la ricostruzione è esatta. E vi hanno trovato quel che gradivano. I sedili di un furgone non li puoi lavare a secco o mettere in lavatrice, e non vi hanno trovato nulla! Se poi avessero trovato manomissioni (come la famosa storia dei pedali cambiati della bicicletta di Stasi) lo avrebbero già gridato ai quattro venti! Le fibre della tappezzaria ti fanno comodo, e ci organizzi una nuova prova regina sopra, ma sulla mancanza di tracce della vittima a bordo fai spallucce? Ma che razza di indagine è?

Raoul Pontalti

Mer, 04/03/2015 - 15:24

#frstgmp ma Tuo cognato (guidava lui?) si è dimenticato di sferrarTi un pugno sul Tuo zigomo sinistro, poi sulla Tua nuca e infine sulla Tua mandibola destra....

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 15:27

Ortensia, lei ragiona bene. Ma si rende conto che il suo è un teorema campato per aria? Gliene presento quanti ne vuole, (in)verosimili. Bossetti incrocia la sconosciuta Yara e non avendo l'orologio le chiede l'ora. Lei risponde "Non te la dico, chiedila a tua nonna" o peggio. Lui, sentendosi offeso da una ragazzina qualsiasi, la carica di botte uccidendola. Che c'è, non le piace? Sarebbe pure assai trendy il tutto. C'è il femminicidio. La brutalità maschile. La violenza gratuita sui minori. Aggiudicato, vai. CI vuole un aggancio, Ortensia. Una minima cosa che sostanzi una ipotesi. Non reminiscenze giovanili o studi sull'adolescenza, per riempire un vuoto pneumatico in un feroce omicidio.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 15:36

Ortensia.... ho assistito anche a litigi in strada. Cose forti. Ma ricordo che ci sono stati. Quanto al ricordo dei personaggi coinvolti e l'epoca precisa.... niente. Anche se magari ho osservato pure la scena, non solo l'ho vista di sfuggita. Quanto al Bossetti, ormai lo conosco meglio del mio dirimpettaio. E' DA MESI sui giornali. Una faccia stranota che hai di fronte tutti i santi giorni. Anzi, giuro che mi sembra di averlo visto in chissà quanti posti, tanto mi è ormai familiare. E non sono neppure mai stato dalle sue parti. Mi sembra di averlo conosciuto sempre. E da sempre. Potrei sovrapporlo ad un bagnino della spiaggia quando ero piccolo. Al meccanico del mio motorino. A quello che mi legge il contatore del gas...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 04/03/2015 - 16:02

Se i danni fossero pagati dal magistrato inquirente,e non da noi tutti,questi ci penserebbero,e molto,prima di sbatterli in carcere.Ma siccome paga la collettività e certe trasmissioni tv vivono di sangue e particolari,lo spettacolo deve andare avanti.

Libertà75

Mer, 04/03/2015 - 16:07

dopo che il Bossetti è stato torchiato in mille modi e gli sono state ventilate in testa le ipotesi di come avrebbe agito, è normal che se ne esca con una frase "quella sera il campo era fangoso"...

Ritratto di Japiro

Japiro

Mer, 04/03/2015 - 16:18

@agosvac Lei vorrebbe vedere la targa del furgone altrimenti non c'è la prova che quello inquadrato dalle telecamere non è il furgone di bossetti ma potrebbe essere di chiunque... forse lei non sa che i carabinieri hanno controllato 2000 furgoni iveco simili a quello di bossetti e di questi solo 5 potevano avere caratteristiche simili al suo, ma si da il caso che questi 5 erano in tutt'altra parte e si da ancora il caso che i rispettivi proprietari avevano un alibi di ferro, alibi che comunque è stato controllato dagli inquirenti... l'unico che non ha un alibi è il futuro ergastolano M.G.BOSSETTI... alla sua ulteriore teoria sui sedili e sulle fibre mi rifiuto di rispondere per non offendere nessuno!!

Ritratto di Japiro

Japiro

Mer, 04/03/2015 - 16:32

@stock47 mi ripeto..visto che sa tante cose, che riesce a smontare qualsiasi indizio, qualsiasi accusa, qualsiasi prova. ..dovrebbe farsi aggregare al collegio di difesa del Bossetti....tanto, lei e l'avvocato, più dell'ergastolo non potete fargli prendere...

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 16:40

Accettiamo pure entrambe le ipotesi del sequestro o del consenso di Yara. Bossetti passa davanti alla palestra alle 18,40, un minuto dopo rapisce o rimorchia Yara. I suoi genitori sapevano che usciva verso le 18,30 e entro 10 o 15 minuti doveva essere a casa, diciamo entro le 18,50. Da quel momento preoccupazione e dopo allarme diramato, cosa che sia Bossetti che Yara dovevano sapere perfettamente. Polizia che inevitabilemtne va a guardare nei dintorni della palestra. Dal video si vede il furgone passare davanti alla palestra dopo oltre un ora dal presunto rapimento, cioè alle 19,51 e 36 secondi. Saranno stati scemi entrambi o il Bossetti si faceva un'altra passeggiata in un luogo, per lui, che ormai scottava? Qualcuno ci spieghi questo.

baio57

Mer, 04/03/2015 - 16:43

Si vabbè tutti bravi,manca però il commento dell'esperto n°1....

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 16:49

Segnalo un anomalia tra i due filmati del RIS. Nel primo filamto si vede passare il furgone di Bossetti davanti a un casotto con cancellata e viene indicata l'ora esatta 18,45. Nel secondo filmato dei RIS vengono indicati i vari passaggi del furgone. Alle 18,40 il furgone passa davanti alla palestra per andare a rapire o rimorchiare Yara, nell'orario video, della telecamera davanti al solito casotto con cancellata, viene indicato questa volta l'orario di passaggio 18,47 e 42", smentendo il primo filmato. Si vede che devono aver pensato che 5 minuti erano un PO' POCHINI per un rapimento e qualcuno deve averli allungati a quasi 8 minuti. Immagino già la caciara che farà la Difesa su questa stranezza che puzza di manipolazione video.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 17:03

Japiro, il suo è spirito di patate, le basta andare a vedere i due filmati che il RIS di Parma ha fatto pubblicare su alcuni media per vedere alcuni passaggi del furgone e tutti gli orari in cui è stato registrato passare. SONO DATI DI FATTO RESI PUBBLICI, come se fosse un normale prodotto in vendita o uno spot pubblicitario. Non ho mai visto una cosa del genere contro un imputato, e si che di annetti ne ho.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/03/2015 - 17:05

@Dordolio, sa che la facevo più intelligente? Cosicché i sedili di un furgone non si possono lavare - dice Lei - né a secco né in lavatrice? Beh, lavarli in lavatrice mi sembra difficile, mentre usare gli speciali macchinari di cui dispongono le ditte specializzate nei lavaggi degli interni delle auto (che lavano, detergono e perfino disinfettano), non mi sembra complicato. Non mi sembra portato per fare l'investigatore, se lo lasci dire ...

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 17:11

Japiro.... sulla faccenda del furgone calerei un velo pietoso. Mi chiedo cosa potrebbe succedere se un cittadino (in cerca di grane naturalmente perchè le avrebbe) dicesse: "Ehi, ma dalle parti di Bergamo (o Milano o Aosta) ne ho visto uno pure io che gli assomigliava...ma con targa moldava però (o romena o albanese). Che alibi di ferro vuole che si possa portare, tra l'altro, per un mezzo commerciale a distanza di anni? Io ho mezzi aziendali. Gli unici alibi li potrei avere con date in corrispondenza di tagliandi o percorsi autostradali. Il resto nisba. Però dal punto di vista propagandistico la "prova" è forte.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 17:15

Ah, Japiro, io non sono affatto convinto dell'innocenza del Bossetti, per la cronaca. Ma vorrei vedere delle prove, grazie. Qualcosa di solido e di inconfutabile nel momento in cui non si sta discutendo di una multa per divieto di sosta ma di un ergastolo. A carico poi di uno che - incredibilmente - avrebbe se colpevole TUTTI i vantaggi a dichiararsi tale! Toglierebbe dalle peste un'accusa che per sostenersi ha bisogno di migliaia di pagine che sembrano ancora non bastare. Se si mettesse d'accordo, tra una manciata d'anni sarebbe di nuovo a casa...garantito!

Rossana Rossi

Mer, 04/03/2015 - 17:18

Per me uno che in queste circostanze si vanta con i figli e chiede loro se l'hanno visto in televisione andrebbe messo in galera a prescindere.........

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 17:26

Liberopensiero, se la sua ipotesi fosse corretta sarebbe già stata esaminata e verificata. Il massimo che Bossetti può avere fatto nell'anonimato è stato di ripulirsi la vettura da solo a un autolavaggio. Facciamolo colpevole e stabiliamo che - il vile - ci è andato di notte ad un self service (qui da me ce ne sono aperti sempre). Un procedimento come quello che lei cita lascia tracce contabili e verificabili. Se Bossetti avesse effettuato una simile pulitura industrial professionale l'avrebbero già sgamato. E quello sì che è un indizio tosto (è un procedimento non usuale).

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 17:32

Rossana, spero mi pubblichino come NON hanno fatto ieri forse per questa citazione cinematografica. Bossetti NON si vanta coi figli. Cerca di dare un taglio NON SOFFERTO alla sua esperienza. Pur facendolo goffamente. Per non perdere la propria dignità ai loro occhi. Guardi come Benigni nel suo capolavoro La vita è bella svia l'attenzione del figlio dal lager in cui vivono con ogni sorta di artifizi. Se lei non comprende certe meccaniche credo che comprenda ben poco della natura umana, e non solo di essa.

Ritratto di Japiro

Japiro

Mer, 04/03/2015 - 17:43

@stock47 Lei sa se i filmati sono stati mandati cosi come sono stati acquisiti dalle telecamere oppure se sono gia stati sincronizzati? io direi che prima di giungere a conclusioni super affrettate aspetterei la lettura completa degli atti visto che sono diversi faldoni con piu di 60000 pagine... il tempo del dibattimento è ormai vicino e sarà allora che ne vedremo delle belle..

Ritratto di Japiro

Japiro

Mer, 04/03/2015 - 17:47

@dordolio lei non ha capico che il Bossetti non confessera mai perche sarebbe abbandonato da tutta la sua famiglia e per famiglia intendo moglie e figli e non mamma e sorella perche alla stregua di lui sono dei mentitori incalliti...

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 17:55

Libertà, mi permetta di sottolineare pubblicamente il suo modo di ragionare, tra l'assurdo e l'insensato. Non trovano tracce di Yara sul furgone? Certo! Bossetti l'ha fatto lavare industrialmente! Ma - mi consenta - si rende conto dell'enormità che dice? Gli inquirenti hanno speso energie immense per controllare MIGLIAIA di furgoni. E sicuramente ancora rosicano per NON aver trovato nulla a bordo di quello del Bossetti. Avranno ribaltato tutto il nord Italia almeno per scoprire un eventuale centro che l'abbia ripulito! Se lo trovassero avrebbero fatto bingo! E invece...muti!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/03/2015 - 18:02

@Dordolio - 17:26. Quello che dice adesso è ben diverso da quello che diceva prima, e cioè che non era possibile lavare i sedili. Ammette quindi che potrebbe anche averlo fatto da solo! Quindi non è poi affatto strano che ci siano tracce del sedile sui leggins di Yara, mentre non ce ne sono di Yara sul sedile!

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 18:02

Japiro, si fidi. Tengono duro (colpevoli o innocenti non so) quelli che HANNO SOLDI. E che sanno di poter combattere una battaglia processuale con avvocati di grido, esperti pagati ecc... Bossetti non può penso nemmeno pagare una pizza ai suoi legali. Se confessasse gli farebbero ponti d'oro! Toglierebbe tutti dalle peste! Dai giudici ai tecnici di laboratorio finanche agli avvocati. Sospetto talvolta che sia veramente innocente ma non saprebbe proprio che dire per autoaccusarsi. Non escludo comunque che possa farlo. Credo che per uscire di galera si sia disposti a fare qualunque cosa. Ed è strano che lui non la faccia.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 18:12

Liberopensiero, c'è o ci fa? Io parlo - come è ovvio - di procedimenti usuali e correnti. E a quelli mi riferisco. Vogliamo andare sul professionale? Truccare le carte? Altro che lavaggio professionale...Bossetti poteva con quattro soldi CAMBIARLI COMPLETAMENTE. E con quattro soldi, prelevandoli da un attrezzato sfasciacarrozze. Ripeto - se lei lo capisce naturalmente - coi mezzi che hanno gli inquirenti avrebbero capito SUBITO dal reperimento sui sedili di sostanze chimiche particolari e specifiche che erano stati trattati. E Bossetti ERA CROCIFISSO. Ha letto nulla lei al riguardo? Ecco...

Libertà75

Mer, 04/03/2015 - 18:15

@japiro, I Carabinieri hanno rintracciato 5 furgoni simili a quelli del Bossetti, ma gli altri 5 proprietari hanno alibi di ferro... Bene, prendiamone atto... non ho nulla da eccepire. Ma 4 anni per trovare il sesto furgone? Partiamo pure dall'assunto che siano esistiti 2000 furgoni da controllare, una buona parte si stralcia a penna (tra anni di immatricolazione, colori, ecc...) e non mi dica che ne hanno controllato 1 al giorno... Questa non è una prova, è l'ennesimo indizio riscontrato a posteriori nella speranza di essere nella direzione giusta!

Libertà75

Mer, 04/03/2015 - 18:18

@Japiro ore 17.43, caro kompagno, stock47 deve aspettare di esaminare le 60mila pagine di castello accusatorio prima di esprimere un'opinione sulle prove racconte ad incriminare il Bossetti, mentre lei senza leggerle deve dichiarare ai 4 venti la colpevolezza dell'imputato? O siamo difronte a manifesta incoerenza oppure lei ha già analizzato tutte le 60mila pagine che ha citato.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 18:20

Senta Liberopensiero...trovano un DNA in un corpo rimasto TRE MESI alle intemperie. E NON trovano nulla su un furgone, lavato - se lo è stato - con mezzi correnti? Una delle prime indagini - di cui lessi - di Di Pietro era su un'intera famiglia scomparsa (e che poi pare sia stata sterminata dal figlio). Le tracce di sangue, con un procedimento credo non ripetibile, vennero individuate nella casa ANNI DOPO IL FATTO. Ci credo che gli inquirenti tacciano. Il furgone se lo sono rigirato fino all'ultima vite senza trovar nulla di Yara. E questo li manda nel pallone.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 18:20

Senta Liberopensiero...trovano un DNA in un corpo rimasto TRE MESI alle intemperie. E NON trovano nulla su un furgone, lavato - se lo è stato - con mezzi correnti? Una delle prime indagini - di cui lessi - di Di Pietro era su un'intera famiglia scomparsa (e che poi pare sia stata sterminata dal figlio). Le tracce di sangue, con un procedimento credo non ripetibile, vennero individuate nella casa ANNI DOPO IL FATTO. Ci credo che gli inquirenti tacciano. Il furgone se lo sono rigirato fino all'ultima vite senza trovar nulla di Yara. E questo li manda nel pallone.

Libertà75

Mer, 04/03/2015 - 18:25

@dordolio ore 17.55, non mi confonda con liberopensiero perfavore... io non avrei mai il coraggio di sostenere la colpevolezza di un imputato solo perché su yara ci sarebbero fibre compatibili con quelle del furgone di Bossetti (ma non viceversa che sarebbe una prova vera).

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 04/03/2015 - 18:47

agosvac gli italiani non tutti ma lei si sicuramente.

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 04/03/2015 - 18:52

persilvio46 ha ragione, quello che dice radiopadania non si discute.

Dordolio

Mer, 04/03/2015 - 19:45

Libertà75... le mie più sentite scuse....scrivendo di fretta....

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 19:49

Japiro, o non ha capito o finge di non capire. Sono filmati UFFICIALI DEL RIS DI PARMA con tanto di emblema dei carabineiri che mostrano non solo il furgone ma come hanno fatto le ricerche sul furgone, se li veda li può trovare sull'Ansa ma credo anche su youtube e altrove.Non è che in un filmato ufficiale mettono una cosa per un'altra, sono i FAMOSI RICERATORI SCIENTIFICI e mettono puttanate sui loro filmati ufficali? Sia più serio e accetti l'evidenza.