Bossetti: "Interrogatemi su Yara"

Il muratore ha chiesto di essere interrogato dal pm

Massimo Bossetti vuole parlare. Il muratore in carcere dal 16 giugno per l’omicidio di Yara Gambirasio ha chiesto di essere interrogato dal pm. Accadrà martedì prossimo e sarebbe la prima volta che l’uomo parla con il magistrato inquirente, dal momento che per due volte si era avvalso della facoltà di non rispondere, confrontandosi solo col gip per la convalida del fermo. Bossetti ha sempre ribadito di voler dimostrare la propria innocenza e intende farlo anche martedì.

Ieri Bossetti ha incontrato ancora una volta i suoi legali, Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni. A suo carico c'è, soprattutto, il ritrovamento del suo Dna sugli slip e i leggins della ragazza e una serie di circostanze su cui gli investigatori stanno compiendo accertamenti: la sua utenza telefonica, per esempio, agganciò la stessa cella di quello di Yara il pomeriggio del 26 novembre 2101 quando la ragazza sparì per essere ritrovata uccisa.

La Procura è ancora in attesa dei risultati di altre consulenze: tra queste quella sui peli trovati sulla ragazza, sia umani, sia animali (in questo caso non sarebbero state trovate tracce di Bossetti anche se i consulenti dell’Università di Pavia non hanno ancora concluso il loro lavoro). Altri accertamenti riguardano il Dna maschie e femminile, non ancora attribuiti, trovati nei guanti della ragazza. Un elemento ritenuto, però, marginale e da cui gli investigatori non si attendono particolari novità. I guanti sarebbero sempre rimasti nel giubbotto della ragazza, dove furono ritrovati.

Commenti
Ritratto di no_malagiustizia

no_malagiustizia

Sab, 05/07/2014 - 13:30

un altro "innocente" "vittima" della magistratura. Sempre la stessa storia. C'e' chi ruba, e dice di non aver fatto nulla. Chi tocca le ragazzine, e non ha fatto nulla. Chi addirittura entrambe le cose, e dice che sono state solo "cene eleganti". Non deve stupire questo atteggiamento tipico del furfante che vuole farla franca, d'altronde se andate in una prigione e chiedete, sono "tutti innocenti". Quello che deve stupire sono invece la schiera di zerbini, ignoranti, piccoli ladruncoli, vecchiette che si acculturano con la defilippi e la zanikki, che credono a tutto quello che si dice, e che si ritrovano in piazza cantando "meno male che silvio ceee"

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 05/07/2014 - 14:52

no_malagiustizia L'unico posto dove lei sarebbe a proprio agio è quello dove quelli come lei finiscono dopo aver premuto il pulsante dello sciacquone.Fare ironia su un caso come questo rende merito a tutte quelle persone che si sforzano pur di farlaq uscire.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 05/07/2014 - 14:57

Se Bossetti, nelle settimane precedenti la morte di Yara, avesse fatto dei prelievi di sangue per comuni analisi, non sarebbe del tutto irragionevole ipotizzare che qualcuno, disponendo del suo sangue, ne abbia approfittato per deviare le ricerche. Se però prelievi non ne ha fatti in tempi compatibili, allora per il Bossetti la vedo molto dura...

Aristofane etneo

Sab, 05/07/2014 - 14:59

Ma è proprio necessario mostrarcelo ammanettato e con le mani dietro la schiena visto che a giudicare dalla foto è attorniato da almeno almeno 8 agenti di cui due della Polizia e due Ufficiali dei Carabinieri. E se fosse innocente come è stato dichiarato dopo anni di processi devastanti per lui e la sua famiglia, che ripaga lui e si suoi figli per quello che sta subendo? I processi vanno svolti in tribunale dai Giudici e dagli avvocati della difesa e dell'accusa. Il resto è solo morbosità - pornosociologia - per distrarre il popolo italiano (per loro bue) da ben altri problemi, quali il saccheggio sistematico delle nostre risorse, del nostro presente e del futuro dei nostri figli.

Nerone2

Sab, 05/07/2014 - 15:05

no_malagiustizia... dirle imbecille e' poco!! Si faccia curare.

Nerone2

Sab, 05/07/2014 - 15:30

oldpeterjazz... anche io ho scritto una cosa simile e la sua e' una giusta ipotesi ma potrebbero esserci anche molte altre. Rimane un fatto da non sottovalutare... la scienza non sempre e' esatta ed errori volontari o involontari non sono da sottovalutare.

Raoul Pontalti

Sab, 05/07/2014 - 16:28

Si certo scribacchino di Tremestieri (Aristofane etneo): dopo anni chyi ripagherà uno splendido frutto tipico delle corna padane dei torti subiti? Preoccupati per ora dei soldi che dovremo versare per il risarcimento a quel marocchino inguaiato per quasi tre anni perché Salvini aveva strillato che la zona era piena di extracomunitari come a dire che solo un extracomunitario poteva aver commesso simile efferato ed esecrando delitto.

magnum357

Sab, 05/07/2014 - 16:56

Perchè non ha parlato subito invece di far perdere tempo agli investigatori ? ha già per caso contrattato quanti anni fare in galera per il misfatto ? Comoda la doppia vita !

Carboni oreste

Sab, 05/07/2014 - 16:59

aristofane,dopo 5 anni piu' 1 anno da militare,credo di conoscere la vostra imbecillita'.Hai scritto.E se fosse innocente come è stato dichiarato dopo anni di processi devastanti per lui e la sua famiglia, che ripaga lui e si suoi figli per quello che sta subendo? Azzo,non sapevo di essere invecchiato di anni ed anni. dove cazzo hai calcolato gli anni ed anni di processi subiti da lui e la sua famiglia. imbecille,vai a nasconderti nelle fogne. Un sardo ad Hong Kong

Aristofane etneo

Sab, 05/07/2014 - 18:23

ERRATA CORRIGE. Per una malaugurata svista, nel mio sfogo (Aristofane etneo - Sab, 05/07/2014 - 14:59) ho dimenticato il nome del povero Tortora e la frase non ha senso. La riscrivo e mi scuso con la "Redazione" e con l'eventuale lettore. "Ma è proprio necessario mostrarcelo ammanettato e con le mani dietro la schiena visto che a giudicare dalla foto è attorniato da almeno almeno 8 agenti di cui due della Polizia e due Ufficiali dei Carabinieri. E se fosse innocente - come è stato dichiarato il povero Tortora dopo anni di processi devastanti per lui e la sua famiglia - chi ripaga Massimo Bossetti, sua moglie e i suoi figli (incolpevoli e minorenni per giunta, per quello che stanno subendo? I PROCESSI VANNO SVOLTI NELLE AULE DEI TRIBUNALI, dai Giudici e dagli avvocati della difesa e dell'accusa. Il resto è solo morbosità - pornosociologia - per distrarre il popolo italiano (per loro bue) da ben altri problemi, quali il saccheggio sistematico delle nostre risorse, del nostro presente e del futuro dei nostri figli.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 05/07/2014 - 18:49

Veramente è scandaloso che in tutti i Telegiornali, giornali mettano in prima pagina il MOSTRO.In un paese civile prima di dare in pasto all'oponione pubblica si dovrebbe salvaguardare la presunta innocenza . Oggi se ne sente di tutti i colori, si parla addirittura di complici, peli contro peli. Basta è una vergogna innanzi tutto tenerlo in carcere senza una prova certa, Se la procura non ha precise prove, e a quanto sembra pare di no, allora lascino libero l'indiziato e proseguano le indagini non credo che potrebbe scappare.E Se dovessere risultare innocente chi lo risarcirà della sua immagine e prigionia, Pagheranno i GIUDICI? Da come sono sempre andate le cose i giudici avranno una promozione. CASO TORTORA INSEGNA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 05/07/2014 - 20:10

IN GALERA A VITA !!!

lento

Sab, 05/07/2014 - 20:35

Adesso chi dira ' abbiamo sbagliato tutto ? I magistrati non si smentiscono mai,sono sempre gli stessi.Incompetenti e impreparati,Per il semplice fatto che vanno avanti in carriera non per specializzazione ma per periodo in magistratura a "scaldare" la sedia ..Hanno rovinato 5 famiglie adesso chi paga?

Linucs

Sab, 05/07/2014 - 20:39

A giudicare dal numero di "guardie" intorno a lui, colpevole o innocente che sia, questo Bossetti dev'essere considerato l'ultimo figlio illegittimo di Rambo addestrato dall'ultimo dei ninja sopravvissuto ai mitici anni '80.

Aristofane etneo

Sab, 05/07/2014 - 23:39

NO! I processi vanno fatti SOLTANTO nei tribunali, secondo le leggi vigenti, dai Giudici, dagli Avvocati dell'accusa e della difesa specie se coinvolgono la vita, la libertà e la dignità delle persone. Questo can can mediatico è solo pornosociologia, barbarie. Che schifo se penso ai suoi figli seviziati da una marea di sadici che sviscerano il nulla per tenere impegnato emotivamente il popolo (per loro bue) che così pensa meno alle truffe e ai saccheggi di questa disastrata Italia. Non è così che si rende giustizia alla povera Yara.

brunog

Dom, 06/07/2014 - 02:09

no_malagiustizia, hai dimenticato che ci sono anche politici che vanno a pranzo con magistrati e poi vengono assolti dagli stessi, come pure altri politici che trovati a rubare la fanno franca perche' hanno la stessa tessera politica dei magistrati, per non parlare di certi pseudo imprenditori ai quali tutto e' lecito perche' hanno saputo aggregarsi alla parte politica politicamente corretta. Alla coglionaggine non c'e' mai un limite.

un_infiltrato

Dom, 06/07/2014 - 07:30

Massimino Bosseti, Albertino Stasi e Raffaellino Sollecito sono ragaaaazzi! Ma sì, mettiamoli in libertà, tanto le ragazze non possono tornare in vita e del dolore dei loro genitori chi se ne frega. Tanto rumore per nulla, sono ragaaaaazzi. Ma vaffanculo, sbattete questi miserabili in galera e buttate le chiavi!

Raoul Pontalti

Dom, 06/07/2014 - 09:47

Vuoi essere interrogato? E direttamente sulla materia principe del tuo corso di laurea in pedofilia applicata? Ossia la stuprologia tecnico-pratica? Ma ti sei preparato adeguatamente? Gli esaminatori saranno severi. Non potrai raccontare ad esempio di incidenti del tutto fortuiti dovuti al fatto che una vispa teresa cercando favette tra l'erbetta sia pure fuori zona e fuori stagione possa inciamparsi in un muratore andando a colpire ripetutamente perché imbranata un attrezzo da cantiere portato casualmente in mano da quel muratore sì da restarne tra l'altro essa stessa ferita e da ferire altresì l'ignaro portatore dell'attrezzo. Né potranno invocarsi a giustificazione di singolari reperti ematici rinvenuti in indumenti intimi di bambine le attività delle zanzare e di altri insetti ematofaghi: il 26 novembre in padania le zanzare e anche i pappataci già dormono al riparo in caldi cantucci domestici. Anche le epistassi giovanili, le emottisi da TBC e le emorroidi dello scrivano oggi non reggono più. In altri termini l'esaminando in sì difficile esame dovrà sfoggiare per farla franca una faccia di bronzo più scultorea di quella esibita da Silvio allorché giurò sulla testa dei suoi figli circa la natura di certe cene eleganti. Sei sicuro di farcela? La faccia da lampada e quella di bronzo non sono la stessa cosa....

cakecake

Dom, 06/07/2014 - 10:42

Nella foga di criticare a nessuno passa per l'anticamera del cervello che tutta quella polizia intorno a lui non fosse per impedirne la fuga, bensi per evitare un piu che probabile linciaggio ? A chi scrive che gli inquirenti hanno rovinato 5 famiglie, preciso che a rovinarne 3 ci aveva pensato la Signora Ester qualche anno fa.

Aristofane etneo

Dom, 06/07/2014 - 10:56

Ringrazio la Redazione per aver pubblicato l'ERRATA CORRIGE del mio sfogo precedente. Non replico a chi usa termini offensivi. Dalle mie parti si usa dire che il mercato vende ciò che ha. Trovo OSCENO questo processo mediatico che ci racconta di minuto in minuto sullo stato delle indagini spesso smentite dalle Forze di Polizia. I processi vanno condotti in Tribunale e non è detto che la verità trionfi. Vedi Tortora.

precisino54

Dom, 06/07/2014 - 11:00

x Aristofane etneo - 18:23; hai proprio ragione i processi vanno fatti nelle sedi giuste e dai soggetti a ciò deputati; ma non puoi impedire che si parli di quanto ha destato orrore, si tratta pur sempre di fatti di cronaca e non vorrei che su questa base si ritornasse ad anni in cui non era lecito parlare perché non si poteva. E’ umano che avvenga, ovviamente sarebbe pure auspicabile, che qualora se ne parli nei talk si evitino ricostruzioni dei fatti fantasiose basate sul nulla. Altro aspetto che ritengo imprescindibile nel discutere di certe problematiche: l’assenza del pubblico, l’applauso o l’intervento stupido è proprio intollerabile. Concordo pienamente con il tuo rilievo sul mostrare Bossetti in manette, immagine indigesta ma anche ridicola molto somigliante a quella che vide Riina, Provenzano e Brusca, ma in quel caso si trattava di assassini conclamati e decisamente pericolosi per l’appeal su certa ambienti. La stessa immagine di Tortora che ancora in tanti abbiamo negli occhi: in manette di prima mattina con lo sguardo disorientato di chi non capisce cosa stia succedendo, ma con le tv schierate ad immortalare il tutto: INDEGNO! Anche nella ipotesi di sua colpevolezza, escludo che possa contare su qualcun disposto all’atto clamoroso per liberarlo. Altra questione quella degli agenti delle varie FF OO intorno che ritengo siano più a sua protezione da qualche “squilibrato” che per impedirne la fuga. Il tuo definirti etneo e le parole di chi ti dice: “... scribacchino di Tremestieri ...” mi fanno dire che siamo molto vicini non solo nella idea ma anche fisicamente. ciao p

Raoul Pontalti

Dom, 06/07/2014 - 16:27

Oh..le anime candide di questi forum si scandalizzano perché si è sbattuto in prima pagina il mostro padano...Quando era il marocchino ad essere sbattuto in prima pagina con la stessa imputazione andava bene vero? Ma il marocchino non era mica figlio di puttana...

Aristofane etneo

Dom, 06/07/2014 - 18:26

per "precisino54 - Dom, 06/07/2014 - 11:00" Senza dubbio sto intervenendo molto in questi giorni (e spesso non perdo tempo ad evitare le sviste grammaticali o di sintassi dei miei sfoghi). Di sfoghi infatti si tratta, ossessionato di come la mia Italia (e Sua, se Lei non ha altre cittadinanze straniere) stia attraversando una fase così devastante che mai nei millenni passati. Il trattamento riservato a questo cittadino italiano - presunto colpevole/innocente - è indegno di un Paese retto da persone civili ma degno di un Paese governato da barbari. Salvarlo dal linciaggio della folla? Può essere, ne sa qualcosa il fu Presidente della Repubblica Scalfaro e il Capo della Polizia Parisi che furono presi a schiaffoni dalla folla (di Palermo). Perché i Capi della Polizia e dei Carabinieri non usano la strategia usata per Andreotti il quale è stato fatto uscire da una porta sul retro dell'Università per salvarlo dal linciaggio degli studenti (della solita Palermo!)? Tremestieri o Trecastagni o Zafferana etnea o uno dei tanti paesetti del versante ionico sono paesetti ameni, puliti, ordinati, per nulla caciarosi, per me tutti "luoghi dell'anima". Accostarli ad una vicenda umana così devastante è una forzatura che qualifica chi la propone. In effetti sono nato sulle falde dell'Etna. Cordialità

katanamasamune

Mer, 06/08/2014 - 16:50

...mah!? Un uomo di quell'età e con quella forza, mi sembra improbabile che lasci la bambina in fin di vita e non si garantisca che sia deceduta. Certo, il dna è un bel mistero, ma sembra più un storia tra ragazzini. Quando l'hanno catturato ero contento che, finalmente, il mostro andava in galera e il dna sembrava la prova definitiva. Ora ho qualche dubbio!