Bossetti alla moglie: "Dovevi darmi un alibi. Butta via quei coltelli"

Le intercettazioni dei colloqui avvenuti in carcere tra Bossetti e la moglie

Nuove particolari su Massimo Bossetti, il muratore di Mapello in carcere dal giugno 2014 con l'accusa di aver ucciso Yara Gambirasio. In un colloquio in carcere Bossetti accusa la moglie, Marita Comi, di non avergli fornito un alibi. Il colloquio, come riporta Repubblica, avviene il 26 giugno dell'anno scorso, non molto tempo dopo l'arresto (avvenuto il 16 giugno). Bossetti: "Sul giornale c'è su l'articolo... che tu hai detto che non sapevi dove mi trovavo quel giorno lì a lavorare...". La donna replica: "Allora, io non ho fatto nessuna dichiarazione sui giornali, assolutamente... Ascolta, io gli ho detto... perché mi hanno chiesto, a che ora sei arrivato... Gli ho detto 'non mi ricordo' Massi". Bossetti si lamenta: "Il marito non trova un alibi con la moglie...". E lei prova a spiegarsi: "Ecco ma dopo, dopo ci ricamano sopra Massi. E' per quello che non devi ascoltare, non devi leggere i giornali. Non è vero, gli ho detto solo che non mi ricordo a che ora sei arrivato. Gli ho detto che comunque di sicuro prima delle 19.30, perché comunque cenavamo sempre insieme, e poi, siamo sempre insieme anche la sera". Il muratore aggiunge un particolare che gli sembra importante: "Usciamo sempre a fare la spesa insieme, ho detto io". Lei replica: "La spesa? Ma comunque siamo sempre a casa alla sera. Guarda che loro mi hanno chiesto un'ora, l'ora non mi ricordo. Massi, non posso dirgli un'ora che non mi ricordo, capisci? E' per questo che non mi sento di dire bugie, Massi, devo dire solo la verità... basta. La dico io e la devi dire anche tu, hai capito? Basta".

In un altro colloquio, il secondo, avvenuto il 3 luglio 2014, Bossetti si mostra preoccupato quando la moglie gli racconta che gli inquirenti, durante una perquisizione nella loro casa, hanno portato via alcuni oggetti. "Hanno tirato fuori tutto Massi", dice la Comi. E Bossetti le risponde con una domanda: "Hanno tirato fuori quel coltello là? Ti ricordi?. E lei: "Sì". Il muratore: Quello lo tenevo se entrava qualcuno in casa". La moglie "Non l'hai mai usato, sei sicuro?". Lui la rassicura: "Mai, mai". Lei più serena: "Non troveranno niente Massi?". Lui: "Non troveranno niente perché non ho fatto niente".

I due coniugi tornano a parlare di coltelli in un altro colloquio, avvenuto il 29 luglio. La moglie: "Ascolta, alt un attimo... i due coltellini". Bossetti: "Tre". La Comi: "Mi avevano detto che erano due... tre, a parte quello grosso, erano in una scatola... Lì ho trovati io ieri sera... ce li ho lì nella borsa". A quel punto Bossetti le dice sotto voce: "Tirali via...". E lei: "Quanti ne hanno allora, quanti ce ne avevi?". Il muratore: "Quei due piccolini... uno nel cassetto, nel comodino quello tipo Rambo". La donna: "Allora quanti ne avevi, quattro?". E lui: "Ma quei due lì non sapevo di averli, giuro, l'ho letto...". La donna: "Scusa eh...". Bossetti insiste: "Buttali... buttali... capito? Buttali via".

Quelle foto sul pc di Bossetti

Gli inquirenti hanno individuato anche foto di "ragazze di giovane età mentre eseguono esercizi di danza" e immagini "riconducibili a mappe satellitari delle zone ovest della Provincia di Bergamo". Il particolare emerge dagli atti dell’indagine che il pm bergamasco Letizia Ruggeri ha appena chiuso in vista della richiesta di giudizio per il carpentiere che risponde di omicidio aggravato dalle sevizie e dalla crudeltà per la morte della ragazzina di 13 anni. Secondo gli accertamenti sul pc in uso a casa Bossetti, sono state individuate non solo foto - che erano state cancellate - sia di atti sessuali "sado-maso" sia "pornografiche di ragazze che evocano situazioni ed ambienti fanciulleschi a cui non è attribuibile un’età certa". Inoltre, secondo le analisi degli inquirenti e degli investigatori, il muratore, navigando su internet, avrebbe cercato, accanto a vicende che riguardano sesso e ragazzine, di informarsi sul caso di un "tentato rapimento di una bambina bulgara di 6 anni da parte di due adulti" e su un articolo intitolato "violenza sessuale su una minore, trentenne agli arresti domiciliari".

Commenti

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 12:41

Bossetti ora è veramente nei guai. Doveva dire (tra le altre cose): "Hai trovato i coltelli? Consegnali subito agli inquirenti, così capiranno che non c'entro niente". Ma che discorsi sono questi? Carnelutti diceva: "Se mi accusassero di aver rubato la torre di Pisa mi darei subito alla latitanza". Si vede che se ne intendeva. Il compromettente non c'è. Vogliamo qualcosa sulle ragazzine, su qualche passione segreta palesata in qualche circostanza. Il resto è fuffa.

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 12:49

Domanda da un milione di dollari: eravate sulle tracce del Bossetti. Perchè non marcarlo stretto con microspie e telecamere per farlo cadere in trappola, definendo quanto meno un suo habitus pedofilo e criminale? Vi mancavano i soldi? Non credo... Qui da me un magistrato ha addirittura autorizzato il furto dell'auto di un indiziato per poi fargliela restituire zeppa di cimici. Bisognava accontentare forse Alfano il vanaglorioso? O si temeva di esporre qualche potenziale vittima? Con Zornitta - Unabomber però lo avete fatto, senza scrupolo alcuno e alla fine si è visto come è miseramente finita... per questo si è scelta la via breve? Nessuno che ufficilmente chieda, e risposta non vi sarà.

meloni.bruno@ya...

Dom, 01/03/2015 - 12:55

Ancora state a perdere tempo con un'assassino!Lasciatelo dentro e che i suoi famigliari se ne facciano una ragione!A differenza della mamma a lui gli è andata malissimo.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 01/03/2015 - 12:57

è un gomblotto contro la padania e la lega da partedei comunisti.

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 13:01

E allora Marita vuoi dare o no l'alibi a tuo marito? Sei brava se vuoi a costruire alibi, come quando andavi per motel con due chiacchieroni che poi hanno raccontato tutto agli inquirenti. E i coltelli prima di buttarli detergili bene alternativamente in soluzione ad alta concentrazione di ipoclorito di sodio (attenta alle mani!) e in altra di acido peracetico ad almeno 80°C i temperatura, non resterà così traccia di sangue di alcuno...Fai bene le cose o sarai la moglie di un ergastolano.

agosvac

Dom, 01/03/2015 - 13:09

La signora magistrata inquirente, sembra che abbia chiuso le indagini. Allora che la finisca con queste sporcificazioni, lo incrimini e non se ne parli più: saranno i giudici, suoi amici, a decidere sulla sua colpevolezza. Tutte queste esternazioni non sono né morali né, credo, legali. Si vada al processo!!! Spetterà agli avvocati difensori smontare questo castello in aria. Sarà difficile perché l'Italia è uno dei pochi paesi al mondo in cui a giudicare sono gli amici di quelli che accusano!!!

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 13:15

Scusate la breve assenza.... ero impegnato a ripulire il pc dalle navigazioni su siti di ogni tipo. Terroristi islamici, furti nelle abitazioni, arresti di spacciatori. Dopo una discussione in casa sono anche andato ieri a riguardarmi l'assassinio di Kennedy (tuttora controverso)... Avevo di tutto, anche una navigazione ampia sul Caso Moro! Hai visto mai che mi incastrano per una qualsiasi di queste cose.... Ah, ricordo perfettamente il giorno in cui rapirono Moro. Ero in segreteria all'università e me lo disse un collega di studi appena arrivato. Credete che la precisione mi possa aiutare o aggravare la mia non-posizione (per ora almeno)...????

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 01/03/2015 - 13:23

Certo che se siete arrivati al punto di riportare articoli de "la repubica" siete proprio alla frutta! Capisco che voi lo facciate per ragalare una giornata di effimera gloria a Pontalti & Co, però qualche volta scrivete di testa vostra!

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 13:58

Perdonatemi ma ho mangiato male. E Bossetti in questo momento mi è odioso. Vorrei quindi dare un consiglio agli inquirenti: riperquisitegli la casa alla ricerca del libro Lolita di Nabokov. Se c'è il Bossetti è spacciato. Ce l'ho anche io naturalmente. Anzi l'avevo perchè l'ho appena bruciato in cortile (non si sa mai...). Idem per il film omonimo di Kubrick, in cd. Mi è spiaciuto privarmene, avevo l'intera collezione... Anni fa in un processo contestarono a degli imputati proprio dei libri! Scoprii che era vero! Per caso poi li vidi in vendita liberamente... nell'edicola della stazione! Capii dalla circostanza molte cose...

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 01/03/2015 - 14:14

@DORDOLIO 12.49: Quello che lei chiede mi pare, l'ho scritto più volte, la soluzione più ovvia e credo che un qualunque sprovveduto commissario Basettoni non avrebbe avuto dubbi. Io sarò saccente e presuntuoso, ma questi sono sicuramente dilettanti allo sbaraglio, Bossetti colpevole o no!!

magnum357

Dom, 01/03/2015 - 14:42

@DORDOLIO: il problema è che le indagini dopo il ritrovamento del cadavere furono fatte con il cxxo !!! poi il caso è arrivato in mano ad un magistrato competente (non certo del tipo di quelli che ti assolvono renzi perchè, pur essendo capo di una provincia, non era addetto ai lavori e non poteva sapere che ci voleva una laurea per diventare funzionario) che ha fatto svolgere tutti i possibili rilievi del caso ed ovviamente utilizzato le cimici al posto giusto !!!!! Il resto son mxxxxxxxe !!!

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 14:49

Sono preoccupato...Non sento la voce dello scopritore delle cellule nucleari, il grammatico della lingua islamica (a suo dire meno bella della lingua cattolica), l'aristotelico che ignora Aristotele, lo scambiatore del giorno per la notte (a suo dire il veicolo della foto sta viaggiando di giorno). Vieni avanti Stock47 ed erudiscici in macherologia (scienza dei coltelli) e dimostraci che la povera bimba fu uccisa da coltelli da pesce che ella stessa recava con sé.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 01/03/2015 - 15:14

caro raoul evidentemente il nostro amico stock47 ieri sera ha fatto il pieno di brandy ed ora sta smaltendo le tossine "mitrocondiali" dell'alcool.

celuk

Dom, 01/03/2015 - 15:26

ma l'arma del delitto non era un cutter "da carpentiere"?

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 16:16

Resta sempre il paradosso (ridicolo...) di cosa dovrebbe dire un detenuto alla moglie. "Cara, abbandonami così mi danno l'ergastolo..." "Fai in modo che io non abbia un alibi così mi asfaltano..." Ma cosa volete che dicesse Bossetti alla moglie diamine? Tosta sarebbe se lei dicesse a lui: "Caro, cosa devo fare di quella raccolta di foto di ninfette che ho trovato nascosta nel gabinetto? Sai, non l'hanno trovata gli sbirri...". Allora possiamo avere materiale su cui lavorare. Il resto sono scempiaggini. Sempre utili comunque per confezionare il famoso pigiamino a righe. Arrestassero me per aver violentato la Madonnina del Duomo disporrei come prima cosa di dar fuoco all'intera casa (hai visto mai...)

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 16:46

#celuk: l'arma del delitto "per le caratteristiche rilevate è meno provabile trattarsi di un taglierino (cutter) ma piuttosto di un coltello" come si legge in atti (cd ordinanza Yara nella parte in cui riproduce le principali evidenze emerse in sede autoptica). La difesa ha sostenuto trattarsi di un coltello da sub, solo che i migliori coltelli da sub hanno le caratteristiche della lama identiche a quelle dei coltelli da bistecca e infatti i sub più avveduti non spendono patrimoni in coltelli specialistici ma usano coltelli da bistecca, ossia da cucina. Coltelli dunque e il bugiardo col pizzetto li voleva fare sparire dalla circolazione, ma ovviamente solo perché non voleva apparire collezionista di coltelli...

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 16:51

Celuk, la faccia finita. L'arma del delitto, allo stato delle cose, è qualsiasi cosa atta allo scopo nelle disponibilità del Bossetti. Capisc'ammè...

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 17:40

Cavoli, Pontalti. Oggi si supera in scempiaggini. Una delle caratteristiche proprie dei coltelli da sub, oltre alla loro struttura, è la custodia (fodero) atta ad essere "indossata" in immersione. I coltelli da bistecca (indipendentemente dai materiali, che in entrambi i casi sono di pregio) sono strutturati diversamente. Altro che sparagnare per avere un coltellaccio robusto. Ma dove te lo metti, o infili, in sicurezza un coltello da bistecca in immersione? Strumento poi vitale per liberarti se ti impigli in una rete ecc... Sia serio, Pontalti. Ogni tanto. Almeno per compiacerci...

celuk

Dom, 01/03/2015 - 18:36

perbacco ma allora i coltelli da bistecca sono collezionabili?

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 18:39

Dordolio sei patetico... L'alibi o ce l'hai o non ce l'hai, se non ce l'hai te lo puoi far fornire da chi è in grado di procurartelo, non da chi però a sua volta l'alibi non ce l'ha perché era...alibi rispetto a dove sarebbe dovuto essere ai fini di offrire l'alibi. Se la Marita proprio quella sera era in un motel?... Per consolarTi Dordolio delle pene che Ti procura lo stillicidio i indizi che stringono il cappio attorno al collo del Tuo pupillo dagli occhi azzurri e il pizzetto biondo puoi sempre confidare nell'eterna consolatrice piena di Spirito, abbandonaTi dunque tranquillamente a Santa Madre Grappa che alle dosi acconce fa dimenticare tutti i dolori, fisici e soprattutto morali.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 01/03/2015 - 18:55

Queste notizie distillate giornalmente su Bossetti ormai sono diventate meglio delle gocce di un ansiolitico, se mancano mi sento male. Non gli bastano il mettergli tre chiodi per crocifiggerlo, lo vogliono inchiodare dappertutto, peggio della moquette del tappezziere. Mi sa che a forza d'inchiodarlo il Bossetti finirà per svanire del tutto, già è secco come un chiodo, a forza d'inchiodarlo quando lo porteranno davanti al Tribunale nemmeno il giudice sarà capace di vederlo.

frstgmp

Dom, 01/03/2015 - 19:08

A parte il fatto che le frasi del titolo non corrispondono al testo dell'intercettazione. Mi domando: tra i due c'era un rapporto o no? Se li hanno visti "insieme in macchina a discutere", vuoi che non si fossero MAI telefonati? Fuori la palestra lui l'avrebbe rapita (tenendola poi ferma mentre guidava con una sola mano?) E poi, il profilo: uomo sposato padre di 3 figli, con una gran bella moglie, come fa a andare a perdersi dietro a una Yara (ma guardate la sua ultima foto, poveretta...)

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 19:10

Dordolio Ti ripeto che sono uno dei pochi che si firma in chiaro e che non mi piace essere preso in castagna...Sui coltelli quale ex boy scout e macellaio titolato posseggo qualche vaga nozione e quando ero più giovane facevo anche immersioni rigorosamente in apnea (l'ultima nel Mar Rosso a sud di Aqaba nel 1992) munito talora di coltello per ragioni di sicurezza. In ogni caso puoi consultare il seguente sito dove troverai l'espressa citazione dei coltelli da bistecca ma io aggiungo che vanno bene anche i coltelli da disosso: http://www.bluworld.com/postatecnica/coltelli.pdf

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 19:12

Celuk, non colleziono propriamente coltelli. So però dirle che quelli belli da cucina costano una cifra. Ne ho uno solo - dedicato - di pregio che uso per gli arrosti della Arcos spagnola con tanto di guardamano che è uno spettacolo. Penso che la serie completa non me la potrei permettere. Dia un'occhiata ai siti specializzati in rete e se ne renderà conto.

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 19:25

Pontalti, si ricomponga e torniamo alle sue scempiaggini. Come fa a pensare di dire assurdità come quelle sui coltelli? Ma collega il cervello alle dita che battono sulla tastiera o no? Se le opinioni sono sempre lecite, le castronerie provocatorie e stupide no. Ma che quelli del Giornale la bannino una buona volta! O forse la tengono come troll - clown divertendosi alle sue boutade. Allora lo dicano e impostiamo il tutto in questa chiave.

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 19:31

Stock47, immagino avrà visto anche lei - come tutti - le commemorazioni tardive di Tortora in questi giorni dopo la morte di Barra, uno dei suoi accusatori. A rifarci mente locale (è passata una vita) c'è da non crederci. Contro Tortora non avevano proprio nulla...altro che DNA. E l'hanno fritto solo sulla base delle testimonianze di evidenti gaglioffi. Ancora in anni recenti vidi un'intervista ad un giudice che lo aveva condannato che - agitatissimo - ribadiva ennesimamente la sua convinzione di colpevolezza. Ma come si fa... Si fidi: Bossetti non ha speranza alcuna. La sua innocenza - se c'è - è ormai del tutto irrilevante.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 01/03/2015 - 19:47

Dordolio 17:40 – Il ns tuttogo nazionale e sovranazionale, in arte Ocio-Ke So Tuto-Mi, quando gli si contesta una dato specifico non è uso ribattere nel merito e parte per la tangente.

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 19:48

Pontalti, visto che si firma in chiaro, i miei amici sub prenderanno buona nota dei suoi riferimenti anagrafici. Alle volte lei si palesasse - con la sua consueta prosopopea - offrendo consigli a qualche pivello neo praticante. Che i suoi coltelli se li tenesse fra i denti in immersione, o usasse dei tagliaunghie svizzeri allo scopo, non interessa a nessuno. La vita è sua. Ma solo la sua lo è. Ha detto castronerie galattiche sulle lame da immersione. Se ne tenga informato e avvisato.

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 20:02

abj14, Pontalti mi ha punto sul vivo stavolta. Un mio amico tantissimi anni fa fece una morte orribile immergendosi. Ne vedo ogni tanto l'ex amica che a sua volta ha avuto - dopo - una vita travagliata. Quello delle immersioni è un argomento sul quale non ci possono nè devono essere superficialità o fanfaronate. A nessun livello.

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 20:21

#frstgmo: ma se la bella moglie non te la dà perché preferisce darla ad altri nei motel? In mancanza di meglio si va a letto con la moglie dicono i toscani, ma se difetta anche la moglie? Taluno rimasto troppo a lungo a digiuno può finire con l'orientarsi su prodotti stagionati come le vecchiette o freschissimi come le delle bimbette a seconda dei propri gusti eroticogastronomici e anche a seconda di quello che trova al mercato. L'omino dal pizzetto biondo deluso dalla donna matura ancorché sua consorte ha ripiegato sul fiore che sboccia anche se di carciofo anziché di giglio. Se poi si considera che il carciofo è di ottimo gusto anche se esteticamente scarso il buongustaio di Mapello non ha avuto scrupoli: carciofina tenera e fresca...

Anonimo (non verificato)

celuk

Dom, 01/03/2015 - 20:45

ok. io avevo pensato ai coltelli da bistecca "da tavola" e non pensavo ai coltelli da bistecca "da cucina" cioè da macellaio. Comunque buonanotte. Domani ci sarà sicuramente qualche altra rivelazione su bosetti (forse un supertestimone che accuserà i bossettini di rubare sistematicamente le merendine ai compagni...)

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 20:50

frstgmp, sa che mi ha fatto venire idee..strane? Reminiscenze cinematografiche, ecco... In La calda notte dell'ispettore Tibbs uno strepitoso Poitier ridicolizza Steiger che enuncia un suo teorema su un omicidio. "Sì, sì... ma quello come faceva a guidare DUE macchine...". Come avrebbe fatto Bossetti ad allontanarsi con Yara? Come la teneva mentre guidava? E lei avrebbe dovuto star lì con uno sconosciuto? E perchè, se è certissimo che non si conoscevano? L'ha picchiata? Uccisa sul posto senza lasciar tracce sul sedile che invece - magico - le restituisce...a lei? Neppure un buon film sanno girare?

frstgmp

Dom, 01/03/2015 - 22:08

Altra cosa che vorrei qualcuno mi spiegasse: il video del furgone da muratore che passa davanti alla palestra, in genere viene mostrato 4 GIORNI dopo l'omicidio, non 4 ANNI dopo... Bastava 1 settimana per avere l'elenco dei proprietari di quel furgone abitanti in zona, o sbaglio? In questa indagine ci sono meccanismi che sfuggono alle menti semplici come la mia.

Ritratto di tatiana josipovic

tatiana josipovic

Lun, 02/03/2015 - 01:12

Ma quando la smetterete di dar adito a tutte queste vici fatte rimbalzare da una Privura che non sa più come difendersi dal rischio di venire sbugiardata per aver incolpato un INNOCENTE!!! Voi stampa siete vergognosi state portando al suicidio un innocente!!

Raoul Pontalti

Lun, 02/03/2015 - 15:59

Per quelli della tangente...secante come una lama: è pertinente l'argomentazione dordoliana del fodero o quella mia sulla lama? Sfido chiunque a negare l'assoluta sovrapponibilità per quanto riguarda le caratteristiche del taglio su tessuti molli tra un ordinario coltello da sub e un coltello da cucina (confrontando lame dello stesso tipo: o entrambe affilate o entrambe seghettate). Ancora: l'aspetto del taglio praticato su cadavere ceteris paribus (lama, operatore, etc.) rusulta diverso rispetto a quello praticato su vivente e Yara era vivente e non morì immediatamente, ciò che rese più difficile stabilire lo spessore della lama incidente, che infatti fu indicato solo per approssimazione. Solo arrampicandosi sugli specchi si può discettare nel caso di lame da coltello da sub...