Bossetti, querelata la mamma dalla famiglia del ginecologo

Ester Arzuffi, mamma di Massimo Bossetti, è stata querelata dalla famiglia del ginecologo accusato di averle fatto a sua insaputa l'inseminazione artificiale

Ester Arzuffi, madre di Massimo Bossetti, ha ripetuto più volte in tv le accuse contro il suo ginecologo, colpevole a suo dire di aver eseguito un trattamento di inseminazione artificiale a sua insaputa.

Oggi la vedova e le due figlie del medico, morto nel 2004, hanno querelato la Arzuffi perché la tesi viene definita "stravagante" e la notizia "smaccatamente falsa".

Le donne hanno sporto querela, perché "turbate e indignate per l’offesa alla memoria" del loro caro. Ma nel 1970 l'inseminazione artificiale non esisteva ancora e il medico non aveva ancora uno studio privato ma lavorava in ospedale dove non era ancora specializzato in ostetricia e ginecologia.

"C’è poco da spiegare, il ginecologo qualcosa ha fatto. Non mi sono mai accompagnata con Guerinoni. Qualcosa è successo durante le visite", aveva detto Ester Arzuffi in televisione. Il nome del medico non è mai stato fatto dalla Arzuffi mentre è spuntato il 23 giugno nella trasmissione Quarto Grado. Una volta fatto il nome del ginecologo la sua famiglia ha ritenuto le parole usate come "gravemente lesive della reputazione". E così è scattata la denuncia.

Commenti

killkoms

Ven, 04/08/2017 - 15:22

era ora!

seccatissimo

Ven, 04/08/2017 - 15:35

x Enrica Iacono - Ven, 04/08/2017 - 14:48 Nel suo articolo vi è una affermazione non corretta ! Infatti, nel 1970 la inseminazione artificiale esisteva già da molto tempo e veniva praticata soprattutto nell'allevamento e nella produzione di animali, bovini, equini, ovini etc. !

Malkolinge1603

Ven, 04/08/2017 - 17:16

Nel 1970 l'inseminazione artificiale, così come l'aborto, esistevano già da un pezzo e venivano praticati entrambi ILLEGALMENTE anche in Italia.

killkoms

Ven, 04/08/2017 - 18:13

@seccatissimo,ma la prima "umana" è del 1978!