Botte per il crocifisso al collo, il papà del bimbo africano: "Lo insultano perché è nero"

La madre della bimba pestata: "Lo perdono se chiede scusa". Ma il padre difende il ragazzino violento: "Lo insultano perché ha la pelle nera e lui è esploso"

"Non vogliamo niente, neanche risarcimenti, se lui chiede scusa a mia figlia siamo pronti anche a perdonarlo, ora però ci sia più vigilanza e attenzione". Ieri, la mamma della dodicenne di Terni, aggredita all'uscita dalla scuola media da un compagno di classe africano perché portava un crocifisso, ha cercato di stemperare il clamore. Ma il padre del ragazzo continua a ripetere che la lite tra i due 12enni non c'entra nulla la religione. "La verità è che mio figlio è stato preso di mira con insulti razzisti e aggressioni fisiche fin da quando è arrivato in classe - spiega l'uomo - quello che è successo all’uscita da scuola è stata una reazione a quello che era successo la mattina".

La ragazzina, che guarirà in 20 giorni dopo avere ricevuto un pugno alla schiena dal coetaneo, sta meglio, anche se è ancora provata dall’accaduto e ieri è rimasta a casa, come farà ancora per qualche tempo. A scuola, accompagnato come ogni giorno dalla sorella maggiore, si è invece regolarmente recato il compagno di classe. Tra le aule dell’istituto della prima periferia cittadina, sia tra gli alunni che tra i docenti, c'è voglia di ridimensionare l’accaduto, definito dai più un litigio tra due bambini, che già nei giorni precedenti avevano avuto qualche screzio.

Il padre del bambino, ambulante in Italia da vent'anni, con quattro dei sette figli che tutti i giorni vanno a fare i compiti nella parrocchia vicino casa, esclude categoricamente che il figlio abbia colpito la bambina per il crocifisso al collo. "Quello che è successo me lo ha raccontato lui il pomeriggio: in pratica giovedì mattina alle 10.30 le maestre mi hanno telefonato dicendo che mio figlio stava dando fastidio alla classe - racconta l'uomo - o allora ho chiesto di parlargli ma non me lo hanno passato. Poi ho chiamato al cellulare l’altro mio figlio di 16 anni alle 12.30 chiedendo sempre di parlare con il piccolo, ma le insegnanti non mi hanno permesso di parlarci. Poi è successo il fatto con la bambina ma lui non gli ha strappato il crocifisso, come fa a essere un problema per lui il crocifisso se va tutti i giorni in parrocchia?". E poi, raccontando nel dettaglio come sarebbe stato accolto in classe il bambino, arrivato da poco in Italia e da soli venti giorni in classe, l'ambulante senegalese dice che "lo prendevano in giro sin dai primi giorni. Gli hanno detto parolacce tipo 'brutto' o 'fai schifo', me lo ha detto lui". E punta il dito contro la 12enne pestata: "Anche quella bambina gli ha dato uno schiaffo nei giorni scorsi e giovedì mattina. Lo hanno preso di mira più volte, poi lui sarà esploso".

Commenti
Ritratto di abate berardino

abate berardino

Dom, 17/05/2015 - 12:57

ecco, chissa perche me lo aspettavo che usasse l arma dell autodifesa.Una domanda semplice semplice, la catenina era per caso d oro? "aveva un certo valore" ?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 17/05/2015 - 12:59

E lui grande macho se la prende con una bambina?????? Allora se ne torni dove sono tutti neri,così nessuno lo insulterà più.

agosvac

Dom, 17/05/2015 - 13:09

Qui le cose si fanno complicate. Bisognerebbe verificare se effettivamente questo ragazzino va in parrocchia perché cristiano oppure perché, pur islamico, è un morto di fame. Nel primo caso non ci sarebbe stato motivo per questa aggressione contro il crocifisso, nel secondo caso ci potrebbe essere l'aggravante della non riconoscenza per essere sfamati da cristiani!!!

bettytudor

Dom, 17/05/2015 - 13:13

Lo vessavano? Lo insultavano e nessuno se ne e` accorto? Ha parlato della maestra, ma alle medie non c'è una maestra, ma tanti insegnanti, quasi uno ogni ora.Tutti quanti zitti? Una congiura di razzisti! I neri stanno diventando degli intoccabili, qualsiasi loro atto di violenza diventa una reazione al razzismo subito che si dà scontato a priori. Chissà qual è la verità! Chissà quali discorsi sente fare a casa questo ragazzino

rossini

Dom, 17/05/2015 - 13:16

Caro ambulante Senegalese, che qui in Italia non paghi tasse a nessuno e usufruisci gratis dei servizi pubblici (scuola, sanità e magari casa popolare ecc.), ma perché non te ne torni del tuo Paese? Qui è chiaro che la gente non vuole né te né la tua famiglia, visto che insultano il tuo figlioletto. E allora tornatene da dove sei venuto. Non mi sembra che in Senegal ci siano guerre civili o rivoluzioni. E allora ... ARIA!

alby118

Dom, 17/05/2015 - 13:35

Lo insultano perchè, come lo è già il padre, sta crescendo un altro deficiente !!

umbro80

Dom, 17/05/2015 - 13:39

Se rimaneva nella sua patria non sarebbe successo. E' chiaro che l'integrazione non è possibile.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 17/05/2015 - 13:47

...e guarda caso se l'è presa con una femmina mica con un maschio...

killkoms

Dom, 17/05/2015 - 13:56

buono a giustificarsi..!

angeli1951

Dom, 17/05/2015 - 13:58

Parassiti in linea con le indecenti giustificazioni della sinistra: la colpa è sempre degli altri.

Ritratto di ConteZorro...

ConteZorro...

Dom, 17/05/2015 - 14:11

che se ne ritornino in africa tra le scimmie, di sicuro lì non avranno di questi problemi

ferventZ

Dom, 17/05/2015 - 14:14

RIVOLTANTE IPOCRISIA DELLA SINSTRA E DEI PUPAZZI SUOI.... SE FOSSE STATO CRISTIANI CONTRO W ERA L INVERSO CI SAREBBERO O BALCK BLOCK IN PIAZZA E LE SINISTRE A DARE DWL FASCISTA...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 17/05/2015 - 14:26

Eccolo qua, da ventanni ambulante si e' subito dato da fare, 7 figli. Poi si lamentano che non riesce a darli da mangiare. Vigliacco, te ne aprofitti della nostra assistenza. Fossimo tutti come lui retroceremmo di mille anni.

killkoms

Dom, 17/05/2015 - 14:36

come diceva calimero"..qui ce l'hanno tutti con me perché sono piccino e nero.."!

Raoul Pontalti

Dom, 17/05/2015 - 14:39

Roba da matti! Si imbastisce una guerra di religione sulle beghe di ragazzini, con l'anticristo islamico undicenne che va a studiare e giocare in parrocchia. A quelli che "la gente non vuole i senegalesi che se ne devono quindi andare": e Salvini? La gente non lo vuole se non menare di brutto quando lo vede...Smettiamola di fare i razzisti.

paco51

Dom, 17/05/2015 - 14:53

Gli africani in africa! gli italiani in talia, ma italiani veri non quelli fatti italiani apposta!| E poi sono dell'idea che essere diversi per colore, religione cultura crea problemi seri, per cui si sta solo tra simili! io non voglio stare con quelli diversi da me e voglio stare in italia..

frateindovino

Dom, 17/05/2015 - 14:56

Lo insultano perché è nero ma se è nero che ci possiamo fare? se la prende con una ragazzina? c'è qualcosa che mi sfugge in questa vicenda......

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Dom, 17/05/2015 - 15:01

...ritorna da dove sei venuto con la tua tribù, oppure rassegnati, in casa nostra siete, e resterete, sempre dei 'corpi estranei'...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 17/05/2015 - 15:23

Raoul Pontalti il crocifisso non è una "bega da ragazzini" ma è LIBERTA'DI CULTO,peraltro sancita dalla costituzione.Sul resto ognuno può pensarla come vuole anche se il padre del bambino non ci fa una bella figura.

REX5000

Dom, 17/05/2015 - 15:31

Torna al paese dove sei nato, con tutta la tua faniglia

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 17/05/2015 - 15:33

...Ma stanno ancora nel nostro Paese?

swiller

Dom, 17/05/2015 - 15:35

Il vaticano non è diverso dal parlamento un covo di ladri e malfattori.

Ritratto di kikina69

kikina69

Dom, 17/05/2015 - 15:36

Io ho letto tutto l'articolo intervista rivoltante di repubbliminkia. Il padre ad un certo punto afferma che il figlio non capisce una parola di italiano..al che l'intervistatore lo incastra vhiedendogli come faceva allora il figlioletto angioletto a sapere che lo insultavano. Il padre allora - arrampicandosi sugli specchi - sento rumore di unghie stridere - risponde che lo capiva dall' atteggiamento e ....udite udite poi la sorella in un secondo tempo gli traduceva le parole....

FRANZJOSEFF

Dom, 17/05/2015 - 15:40

SONO STACO DI SENTIRE LE PAROLE DI BOLDRINA IN DIFESA DELLA RAGAZZA

Ritratto di Luponero

Luponero

Dom, 17/05/2015 - 15:45

Culture diverse devono stare separate. Perchè deve passare il messaggio che dobbiamo stare uniti per forza e volerci bene per forza. E' insito nella natura di tutte le specie proteggere il proprio gruppo e mostrare aggressività verso gli altri gruppi. E l'uomo è un animale e non fa eccezione. Si può sforzare di assumere un atteggiamento civile, ma non è la sua natura. E questa non è un'opinione ma un dato di fatto. Forze con la globalizzazione stiamo correndo un po' troppo

Ritratto di kikina69

kikina69

Dom, 17/05/2015 - 15:46

E poi dice che tutti gli altri suoi sei figli subiscono vessazioni di stampo razzistico tanto che il - mi pare - dicissettenne ha smesso di andare a scuola per questo motivo e fa l'ambulante. Mamma mia come siamo razzisti!! Che mostri!! Io ero rimasta che toglievano il crocifisso nelle aule per nn infastidirli oh mon Dieu, devo aggiornarmi Quanto al frequentare la chiesa...sono abituati a prendere a sbafo poi sotto sotto a coltivare l'odio..i musumlmani sanno essere di una ipocrisia unica!! Ma poi se siamo cosi razzisti e loro stanno così male perche nn vanno altrove??????

Ritratto di Paolo700

Paolo700

Dom, 17/05/2015 - 15:54

@Raoul Pontalti: l' argomento in oggetto sono le percosse violente inflitte alla ragazzina. Eviti lei, di arrampicarsi sugli specchi creando delle beghe inutili, e per favore ci risparmi altre amenità.

Ritratto di daybreak

daybreak

Dom, 17/05/2015 - 15:55

Ma si fatevi sempre scudo del colore della pelle ogni volta che combinate qualche cosa e' sempre la solita storia di Calimero e intanto con questa tarantella fate cio' che volete e ogni volta sottolineate la vostra incompatibilita' nei confronti della societa' occidentale.Parla il padre il principale colpevole in questa squallida storia colpevole di educare il proprio figlio secondo canoni non consoni alla nostra societa'.Mi auguro che i genitori della bambina oltre che perdonare gli faccia causa a questa famiglia e pretenda un risarcimento per discriminazione religiosa,questa gente deve essere colpita economicamente solo cosi' capiscono quale deve essere il comportamento in una societa' civile.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 17/05/2015 - 15:55

#Raoul Pontalti E' arcinoto che anche noi, da ragazzini, usavamo risolvere le divergenze ideologiche con le ragazzine spedendole in ospedale con una bella contusione toracica. Crocefisso o meno...

killkoms

Dom, 17/05/2015 - 15:56

@ikina69,e dove li trovano altri "fessi" come noi?l'altra sera sentivo alla radio,una ragazza italiana che aveva fatto una vacanza di lavoro in australia,e che per ottenere un altro visto di ingresso(per il quale è fondamentale il parere di chi ti fa andare lì)ha lavorato gratis!!!!

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Dom, 17/05/2015 - 16:02

pontalti..mi sembra che vi riempiate troppo la bocca di parole tipo"razzisti,omofobi, e quant altro" x fare i finti buonisti ogni volta che volete apparire...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 17/05/2015 - 16:12

...a parte il fatto che l'angioletto vilipeso avrebbe ammesso, in questura, di aver pestato la ragazzina proprio per il crocefisso.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 17/05/2015 - 16:17

Sin dalle prime ore dello sbarco i migranti vengono opportunamente istruiti, dai centri sociali, a rintuzzare qualsiasi accusa mossa nei loro confronti contattaccando col razzismo, vero o presunto, della loro controparte.

Ritratto di kikina69

kikina69

Dom, 17/05/2015 - 16:30

Dayebreak: parla il padre perche MASCHIO. Lì la donna anche se porta avanti molte gravidanze parti allattamenti e quindi voglio dire del suo ce ne mette, perche fisicamente e psicologicamente molte gravidanze nn sono una passeggiata, NON puo certo rilasciare interviste ai giornali. Mi diceva una mia amica che nell' appartamento fronte al suo la madre oltre che menare ferocemente i bambini (si sentivano urla atroci tsnto che un condomino allertoi servizi sociali -tutto finito a tarallucci e vino- ) non usciva mai di casa, non aveva copia delle chiavi e quindi per evitare che poi lei rimanesse chiusa il maritino fuori la chiudeva dentro a chiave .

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 17/05/2015 - 17:02

E TE pareva che il TUTTOLOGO non la buttasse in "RISSA" con la scusa del RAZZISMO. TUTTOLOGO guarda che quelli che NON vogliono sentire Salvini sono SOLO i TUOI COCOCAMERATI(copyright) dei centri sociali,perche in Toscana e Umbria Salvini ci è andato perche chiamato da TOSCANI e UMBRI, STUFI di essere GABELLATI!!! Gente che desidera che prima delle RISORSE vengano aiutati e tutelati gli Italiani come Tu ben sai,ma fai finta di NON sapere. Stammi bene li con le RISORSE ,saludos dal Nicaragua.

mariolino50

Dom, 17/05/2015 - 17:05

Ci faranno diventare loro razzisti, i negri non mi sono mai piaciuti esteticamente, ma ora comincio a pensare che non sono uguali a noi nemmeno dentro, sono come minimo una razza di rompicoglioni, che se ne tornino in Africa se qui stanno poco bene, non ci sono stati portati dalle navi negriere come successe in America.

Ritratto di GIANCAGIO

Anonimo (non verificato)

florio

Dom, 17/05/2015 - 17:25

Cosa c'entra il colore della pelle con l'odio religioso inculcato dal padre di questo ragazzotto di colore, una puerile scusa per giustificare la vigliaccata. E' chiaro che questi ci odiano sono dei maiali e più maiali sono gli Italiani che cercano di difendere gli indifendibili. Volete un nome, Raul Pontaldi, ma purtroppo ce ne sono tanti altri, teste di vitello imbevuti di ideologia con il cervello bollito, incapaci di vedere la triste fine di questo paese se non mettiamo delle barriere, dei vincoli seri, come fanno nazioni tipo l'Inghilterra per difendere in primis i loro cittadini. Ma quando mai lo capiranno questi rossi rincoglioniti!

Holmert

Dom, 17/05/2015 - 17:28

E ti pareva che non metteva avanti il razzismo ,lui bovero negro zimbello dei suoi compagni bianchi? Ormai anche loro hanno imparato come ci si deve difendere in una nozione di gente isterica ed ideologicamente malata. Quello che dicono loro, boveri negri, è verità, quello che dicono i bianchi è sicuramente una bugia. Sta di fatto che quello, le ha strappato il crocefisso. Però è regolare, il cristiano è contento se ha occasione di perdonare. Tutto secondo il proprio credo. Uno porge la guancia e l'altro ti gonfia di schiaffi. Una pacchia per i musulmani.

Ermanno69

Dom, 17/05/2015 - 17:40

cara Kikina69... Vivo e lavoro in Cina felicemente da 8 anni e per questo motivo posso seguire ben poche info dall'Italia ( seguo il giornale ed il corriere) . Di male in peggio ! A volte solo alcuni commenti non mi fanno vergognare di essere italiano ... grazie ! Mi sono registrato leggendo il tuo commento !, Spero che come te siete in molti !!!

Ritratto di Castigamatti

Castigamatti

Dom, 17/05/2015 - 17:55

i musulmani hanno una grande capacita': quella di voltare la frittata in tutte le occasioni. In Francia gli islamisti "moderati" giustificano l'attacco terrorista perche' sono stati offesi, qui spunta immancabillmnete ;la carta del razzismo. Perche' il ragazzo negretto non se la prende con quelli che lo insultano invece di vendicarsi su una ragazza??? Bah sicuramente Bldracca (ops scusate errore di scrittura, intendevo Boldrini) giustifichera' il ragazzo ovviamente....

Ritratto di Antonosofiro

Anonimo (non verificato)

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Dom, 17/05/2015 - 18:24

I bambini non si integreranno mai con le bambine. L'ho sempre detto che bisogna separarli in classi dello stesso sesso!

plaunad

Dom, 17/05/2015 - 18:33

Il negro padre ha giá capito tutto. Probabilmente imbeccato da qualche quinta colonna nostrana sa che basta lanciare le solite accuse di razzismo per mettere tutto a tacere e magari farsi qualche bel soldino.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Dom, 17/05/2015 - 18:45

Questi kabobi sempre con la balla della discriminazione

Ritratto di RENZI

Anonimo (non verificato)

VittorioMar

Dom, 17/05/2015 - 18:58

Ridicolo!!

Anonimo (non verificato)

NON RASSEGNATO

Dom, 17/05/2015 - 19:01

Povero piccolo e incompreso calimero , non ti hanno ancora sospeso ?

FRANZJOSEFF

Dom, 17/05/2015 - 19:25

SIGNORA NON DICA PERDONO NON FAREBBE ALTRO CHE DARE RAGIONE A QUESTO MUSSULMANO. GLI INSULTI SONO DIVERSI DAL CROCIFISSO. E' UNA SCUSANTE CHE QUALCUNO HA SUGGERITO A QUESTO

Linucs

Dom, 17/05/2015 - 19:30

E' sempre uno scherzo, uno screzio, una ragazzata, quando è il negro di turno ad alzare le mani. In caso contrario è "una barbarie", "un genocidio", eccetera.

Raoul Pontalti

Dom, 17/05/2015 - 19:49

"Il ragazzino avrebbe ammesso in questura" etc. In questura? Un bimbo non ancora dodicenne? Non imputabile quindi? E per un illecito che se compiuto da un maggiorenne comporterebbe la querela non essendo perseguibile d'ufficio? Sa di bufala della madre la quale ha anche dichiarato alla stampa che il bimbo ha aggredito parlando in arabo: BALLE! Solo i bananas possono ignorare che in Senegal, oltre alla lingua ufficiale che è il francese, si parlano idiomi locali tutti appartenenti alla famiglia linguistica Niger-Congo e non alla afroasiatica includente il gruppo camitico-semitico in cui figura l'arabo e pertanto non può esservi confusione in base al suono della favella troppo diverso e un minore figlio di ambulante non ha certo studiato l'arabo come lingua di cultura. La balla che il negretto ha chiesto alla maestra di togliere il crocifisso a scuola è della nonna dell'aggredita e guarda caso le insegnanti non confermano.

Garganella

Dom, 17/05/2015 - 20:01

Ma perché non stanno nel loro paese? Personalmente li rispedirei immediatamente!!!

Garganella

Dom, 17/05/2015 - 20:06

Se un estraneo entra in casa mia e non si comporta secondo le mie norme lo invito ad uscire. Perché se un entrano in casa nostra ( Italia) non si comporta secondo le nostre norme e culture non può essere buttato fuori? Un politico qualunque potrebbe rispondermi?

Totonno58

Dom, 17/05/2015 - 20:08

Adesso andrà tutto in caciara...la cosa certa mi sembra che il/la preside della scuola sia piuttosto "tentenna"...il ragazzo dovrebbe essere già stato sospeso e, se davvero c'è stata una provocazione razzista "da tempo" avrebbe dovuto convocare d'urgenza i genitori dei presunti razzisti...troppo comodo affidare tutto alla stampa poi alla magistratura e poi e poi...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 17/05/2015 - 20:09

lo prendevano in giro perché piccolo e nero! Uhm!! Ma era calimero? Ma è un ingiustizia!! Non è nero, è solo solo sporco! Lavatelo con AVA.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 17/05/2015 - 20:18

sembra che dicono: ma che scuole fatte di baracche, banchi e sedie fatti di fortuna nella mia terra natia, veniamo da voi in scuole serie, fatti come di dovere(insomma) Vitto e alloggio gratis e per i 7 figli, assegni familiari che la somma formano uno stipendio se non due di un lavoratore. In africa avevo tutto ciò?

cabass

Dom, 17/05/2015 - 20:29

Boverino! Ge l'hano gon lui berghé è bigolo e negro! Alora se sei bigolo e negro gome Galimero,avrai anghe guscio in desda... bene, adesso du brendere guscio, girarlo e medderlo in aggua, gosì galegia e dorni al duo baese! Giao giao!

killkoms

Dom, 17/05/2015 - 20:46

@pontalto,un"buon"islamico dovrebbe "sapere" l'arabo(almeno quello strettamente coranico)!

Anonimo (non verificato)

moshe

Dom, 17/05/2015 - 21:05

Torna al tuo paese con tutta la tua famiglia, così eviteremo di mantenere te, tua moglie ed i SETTE FIGLI che hai sfornato nel nostro paese !!! "ambulante in Italia da vent'anni" tradotto: non ha mai pagato un centesimo di tasse, ma paghiamo alla sua famiglia la sanità per 9 persone e forse, anche la casa popolare e vari benefit dovuti "alla sua situazione" !!! fuori dalle palle, subito !!!

moshe

Dom, 17/05/2015 - 21:05

"ambulante in Italia da vent'anni" tradotto: non ha mai pagato un centesimo di tasse, ma paghiamo alla sua famiglia la sanità per 9 persone e forse, anche la casa popolare e vari benefit dovuti "alla sua situazione" !!! fuori dalle palle, subito !!!

Italianoinpanama

Dom, 17/05/2015 - 21:21

e perche forse e solo abbronzato

paolonardi

Dom, 17/05/2015 - 21:27

A calci in cxxo tornino a casa loro; se vengono qua rispettino chi gli accoglie altrimenti fuori dagli zibidei.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Dom, 17/05/2015 - 21:42

@Garganella... l'Italia non e' "casa tua" ne' nostra, per fortuna

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Dom, 17/05/2015 - 22:01

No, non te lo insultano perché e' nero, caro papino...Ma perché e un cogl...e...Un po' come il Balo nazionale!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 17/05/2015 - 22:05

Semmai lo insultano perchè e SCEMO!!! E si capisce con un papà cosi!!!LOL LOL Buenas noches dal Leghista Monzese

jeanlage

Dom, 17/05/2015 - 22:21

Hanno fatto male ad insultarlo. lo dovevano massacrare di botte a lui e al padre. Alla madre no, perché già ci pensano loro.soli? Una domanda: li siamo andati a prendere o ci sono venuto da

simonemartini

Dom, 17/05/2015 - 22:50

Piantiamola di nasconderci dietro un dito, ė risaputo che non solo i musulmani non vogliono che porti il crocifisso ,ma dove si sentono forti ti fanno anche il gesto di picchiarti se ti fai il segno della croce, ė successo a molti pellegrini a Gerusalemme ,per visitare alcuni luoghi sacri dove ha vissuto Gesù che sono in mano a loro ,e non guardano se sono pellegrini anziani o donne.

Ritratto di kikina69

kikina69

Dom, 17/05/2015 - 23:53

Grazie Ermanno69, grazie, molto gentile. Siamo in tanti e diventeremo sempre di piu a rifiutare l'invasione perche le nostre idee sono di puro buon senso. Ci racconti quando può qualcosa della Cina. Un caro saluto!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 18/05/2015 - 00:07

L'ideologia della sinistra applicata sul campo. LE VITTIME DEI LORO PROTETTI SONO SEMPRE COLPEVOLI. Un po' come quelle ragazze che se girano in minigonna istigano allo stupro. QUESTA È LA LOGICA DEL MONDO INTERPRETATO DAL CULTURAME ROSSO.

Jimisong007

Lun, 18/05/2015 - 01:25

Imparate che da noi non si picchiano le donne tantomeno bambine.

mila

Lun, 18/05/2015 - 03:58

Pero' mi sembra sbagliato parlare con disprezzo di questo Senegalese (il padre). Lui, ambulante, riesce a mantenere 7 figli, mentre gli Italiani, con un buon posto di lavoro, riescono a malapena a mantenerne uno o due.

SanSilvioDaArcore

Lun, 18/05/2015 - 06:15

Ambulante... da quando uno che vende occhiali e cinture contraffatte nei parcheggi dei supermercati si definisce ambulante? 7 figli... e si mantiene così... il redditometro chissà se scatterà per questo individuo...

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Lun, 18/05/2015 - 09:33

Hai problemi a stare in mezzo ai bianchi? Per fortuna non sei obbligato a stare in Italia, te ne puoi tornare in africa quando vuoi.

Ritratto di Paolo700

Paolo700

Sab, 23/05/2015 - 13:46

@Raoul Pontalti Certo, e magari la ragazzina è arrivata a farsi male da sola, montata dai genitori e tutto pur di dare la colpa al ragazzino africano!!! Cosa non ti inventeresti, pur di continuare a giustificare quella immaginaria caccia alle streghe razziste, che costituisce lo scopo della tua vita?