Botte «grilline» ai deputati pro Vax

Parentopoli a 5 Stelle, la Raggi caccia l'unico manager capace

Dopo mesi di dibattiti e polemiche infuocate arriva il via libera definitivo alla legge sulla obbligatorietà dei vaccini. Si oppongono Movimento Cinque Stelle e Lega Nord. Ma fuori da Montecitorio infuria la protesta di un centinaio di No Vax: tre deputati del Partito democratico vengono aggrediti e insultati, sono costretti a rifugiarsi in auto e poi messi in salvo dalla Digos. I Dem puntano il dito contro i grillini, ma loro prendono le distanze dalle violenze. Intanto continuano i guai per Virginia Raggi, la sindaca silura il numero uno dell'Atac che pochi giorni fa aveva denunciato il dissesto dei conti dell'azienda di trasporti della Capitale.