Botte da orbi a sinistra I giornalisti de l'Unità contro senatrice Fi e il Fatto

Il Cdr scopre grazie a un articolo del giornale di Travaglio che tra i soci c'è la berlusconiana Ioannuci. Chiede di rimuoverla, ma se la prende pure con il quotidiano concorrente

C'è aria di rivolta a L'Unità, dopo aver scoperto - grazie a un articolo del Fatto - che un'ex senatrice di Forza Italia, Claudia Maria Ioannucci, è entrata nel capitale del quotidiano fondato da Antonio Gramsci. A novembre, infatti, l'avvocato e professore di diritto amministrativo a L'Aquila, attraverso la Pei srl è arrivata a detenere il 13,98% della Nie, società che edita il giornale.

"Ogni giornale in difficoltà o che rischia di morire significa una ferita per la democrazia. L’iniziativa è nata dalla volontà di salvare un pezzo di democrazia", ha detto la Ioannucci dopo che il Cdr del quotidiano è salito sulle barricate, "Penso che si sia fatto fuorviare dall’articolo del Fatto Quotidiano. Credo fortemente che ogni giornale abbia una sua linea politica. Proprio per questo vanno salvati tutti i giornali perché ci devono essere tante voci".

"Non siamo stati fuorviati da nessuno", ribadiscono da L'Unità, "Quereleremo il Fatto Quotidiano che sta utilizzando questa storia in modo speculativo e sta denigrando la nostra testata con questa storia. Allo stesso tempo chiediamo al socio di maggioranza di sostituire l’amministratore delegato che ha tenuto celato il nome di questo nuovo azionista al Comitato di redazione e l’identità dei titolari della società. Ricordiamo alla signora Ioannucci che il nostro giornale non ha mai accettato l’ingresso di Angelucci perché ritenuto inopportuno con la storia della nostra testata. Quando siamo rinati come giornale abbiamo fatto la campagna contro le leggi ad personam di Silvio Berlusconi mentre era membro di Forza Italia. Pertanto riteniamo inopportuno la sua presenza e chiediamo che venga sostituita".

Commenti

forbot

Gio, 02/01/2014 - 19:16

Prrruuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu !

paolo b

Gio, 02/01/2014 - 19:24

senza fare tante storie il CDR e tutti i giornalisti dell'unità fanno una offerta di acquisto della quota della sig.ra ioannucci e risolvono il problema ! ma forse sono loro stessi che non credono nell'impresa in cui lavorano, ma sono sempre molto bravi a cricare tutto e tutti, ma investire qualche euro e diventare cosi azionisti con la possibilità di dire il proprio pensiero nel cda dell' azienda non sarebbe un eresia !!!!!

cecco61

Gio, 02/01/2014 - 19:57

L'Unità è il giornale del PD e la presa di posizione del Cdr dimostra chiaramente quale genere di libertà il PD preveda per l'Italia. Adesso pure l'ultimo dei dipendenti pretende di scegliersi l'imprenditore che lo dirige? Ma in quale film. Dovrebbero solo starsene zitti, lavorare e, soprattutto, ringraziare: una presa di posizione simile contro un socio dovrebbe essere giusta causa per il licenziamento immediato.

jeanlage

Gio, 02/01/2014 - 21:44

Devo manifestare il mio disaccordo con la senatrice Ioannacci. Chiudere un dispensatore di sterco ad ampio raggio come l'Unità non può che fare bene alla democrazia. Ore cha la senatrice ha assaporato il (l'unico) prodotto di quel fogliaccio, forse se ne sarà accorta.

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 02/01/2014 - 21:49

hahaha il denaro è denaro da qualunque parte venga.....

antiom

Gio, 02/01/2014 - 22:34

Personalmente sono sempre ad augurarmi che scompaiano le ideologie, ma, ahimè, constato che ci sono molti a volerle, non solo i politici. La palla al piede al Paese, sono, appunto, le fazioni ipocrite di persone interessate.

Roberto Casnati

Ven, 03/01/2014 - 00:07

Un fulgido esempio dell'ottusità komunista!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 03/01/2014 - 01:21

Non c'è niente da fare. Quando uno è trinariciuto ha la capacità di fingere di vivere al di fuori del capitalismo pur sguazzandoci con tutto il corpo. VIVONO IN UN MONDO RIBALTATO FATTO DI GIGANTESCHE IPOCRISIE. VIVONO NARCISISTICAMENTE DELLE BALLE CHE SI INVENTANO.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 03/01/2014 - 09:55

Bravi quelli del'Unità!! Grande morale. Tutta Berlinguer, Mandela e papa buono. I truffatori fanno il bagnetto nella retorica, tutti i santi giorni. Si sa.