Botulino, psicosi a Genova In centinaia all'ospedale

In 48 ore si sono presentate 150 persone che avevano consumato il pesto di una nota ditta genovese, oggetto di un allarme del ministero della Salute per la presenza della tossina

A Genova è psicosi per il pesto al botulino. In 48 ore, spiegano fonti sanitarie del pronto soccorso del Galliera, si sono presentate 150 persone che avevano consumato pesto di nota ditta genovese, oggetto di un allarme del ministero della Salute per la presenza della tossina. Di queste persone, 55 sono state refertate e 4 ricoverate. Inoltre due bambini sono stati visitati al Gaslini, uno è stato trattenuto. I medici sono in attesa dei risultati delle analisi sui campioni organici inviati al ministero della Salute.

La scoperta di avere mangiato pesto da vasetti a rischio botulino associata a qualche sintomo come mal di pancia o di testa ha allarmato molti genovesi. Nessun caso di avvelenamento è però emerso, almeno per il momento. "Stiamo facendo tutte le verifiche necessarie", ha detto Stefano Bruzzone, uno dei titolari della ditta che è stata tempestata di telefonate di clienti e distributori.

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 22/07/2013 - 16:47

Ci sarà stato anche lo Staphylococcus aureus e magari anche il Bacillus cereus oltre al Clostridium botulinum....

gneo58

Lun, 22/07/2013 - 16:53

qualsiasi pesto in barattolo a "lunga conservazione" in vendita nei supermercati e' "terribile", in alcuni sono presenti ingredienti non proprio pertinenti al "pesto".........un genovese

Holmert

Lun, 22/07/2013 - 18:14

Si parla di presenza della tossina botulinica nel pesto, ma non vengono riferiti casi di avvelenamento. L'articolo parla di mal di pancia o di testa. Il botulismo è una neurointossicazione, dovuta alla tossina del batterio Cl.B., la cui sintomatologia è caratterizzata da paralisi neuromuscolari. In assenza di queste come si fa a dire intossicazione botulinica? Non trascuriamo il fatto che la diagnosi deve essere subito di certezza, sia per individuare il ceppo A,B,E, sia per la terapia con siero antitossina ABE.

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Mar, 23/07/2013 - 09:34

io lo faccio da me comprando i vasi di piantine al supermarket negli alimentari.