Brasile, colpito da un proiettile nella pancia della mamma: il bimbo resterà paraplegico

Una donna brasiliana incinta al nono mese è stata colpita da un proiettile mentre andava a fare la spesa: il bimbo venuto al mondo paraplegico

Nelle favelas di Rio de Janeiro, in Brasile, la violenza è all'ordine del giorno. E quello che è successo a Claudineia dos Santos Melo, 29enne incinta al nono mese, ne è la dimostrazione.

La donna, che vive nella favela “Lixão”, cioè discarica, a Duque de Caxias, era scesa con il marito a fare la spesa mentre la polizia stava effettuando un’operazione contro i narcotrafficanti della regione. Come riporta il Corriere della Sera la donna è stata colpita da un proiettile mentre caricava gli acquisti fatti sulla moto del marito.

Le sparatorie avvengono quotidianamente ma la pallottola che ha colpito Claudineia ha causato gravi danni al bambino che portava in grembo. La donna si è accorta della ferita a causa del sangue che le aveva macchiato il vestito, all’altezza del pancione, è stata soccorsa da alcuni passanti e portata di corsa all’ospedale.

Qui il parto cesareo di urgenza e la tragica notizia: il piccolo Arthur è stato colpito al torace e alla colonna verbetrale ed è venuto al mondo paraplegico a causa di frammenti ossei finiti nel midollo osseo e con una grave emorragia. Anche la madre è in gravi condizioni.

Proprio ieri mattina la donna aveva postato sui social una foto davanti allo specchio mentre mostra fiera il suo pancione e l'armadio del piccolo già pronto con vestitini, scarpine e creme. Oggi le immagini mostrano l'ecografia d'urgenza realizzata al momento del ricovero, dove si vedono i danni del proiettile entrato dalla pancia della donna.