Brescia, dirigente del Comune firma bando ad hoc e si "autoassume"

Claudio Reboni, dirigente capo del personale del Comune di Brescia, ha firmato un bando e si è "autoassunto" per il ruolo di responsabile delle risorse umane

Ha firmato il bando per l'assunzione del responsabile delle risorse umane del Comune di Brescia, ha partecipato lui stesso alla selezione ed è stato assunto.

La storia vede protagonista Claudio Reboni, capo del personale del Comune che nell'estate del 2013 aveva firmato il bando per l'ambito dei servizi amministrativi e finanziari del Municipio. La presentazione delle domande sarebbe scaduta dopo 12 giorni.

Tra i requisiti bisognava avere una laurea specialistica, essere in possesso di esperienza di servizio nella Pubblica amministrazione, aver ricoperto un incarico dirigenziale per un tempo non inferiore a cinque anni.

La scelta, come si legge nel bando, "è effettuata dal sindaco e avviene attraverso la valutazione dei curricula presentati e di un eventuale colloquio". Il posto alla fine andò proprio a Reboni. Il caso è statao denunciato dal capogruppo dei 5 stelle di Brescia, l'avvocato Laura Gamba, che ha presentato un'interrogazione urgente per avere spiegazioni dal sindaco.

Reboni avrebbe violato così il regolamento del codice di comportamento dei dipendenti pubblici, esattamente l'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, secondo cui c'è l'obbligo di astensione dal "partecipare all' adozione di decisioni o ad attività che possano coinvolgere interessi propri", tra cui parenti o organizzazioni a cui si è legati.

Commenti

antipifferaio

Mar, 21/03/2017 - 10:08

Tipica espressione della burocrazia politica che detiene il potere dal dopoguerra in poi (tutto grazie ai kompagni partigiani). Berlusconi non ha saputo/voluto smantellare questo sistema feudale della casta di stato pur avendone il potere. Evidentemente ha preferito il motto "vivi e lascia vivere" per ovvi motivi... Purtroppo ad oggi l'unica alternativa a questo marciume appaiono solo i 5 stelle che, guarda caso, portano ogni tanto alla luce questo schifo...

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 21/03/2017 - 10:28

Un uomo che nella vita si e' fatto da solo...

aredo

Mar, 21/03/2017 - 10:30

I 5 Stelle unica alternativa di che? Portano alla luce cosa? I 5 Stelle sono noglobal criminali di sinistra assieme all'assassino condannato Grillo che li comanda. Loro sono lo schifo.

Massimo Bocci

Mar, 21/03/2017 - 11:13

Siamo arrivati alla perfezione del regime 47, con l'auto certificazione......DEI LADRI!!!

mariod6

Mar, 21/03/2017 - 11:26

@ aredo - concordo pienamente, basta vedere quello che combinano in vari comuni dove sono approdati al potere e dove stanno facendo solo danni. La loro visione di democrazia é identica a quella della vecchia URSS dei tempi di Breznev o a quella cinese di Mao.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 21/03/2017 - 12:12

Meno male che é successo a Brescia; se fosse successo a Napoli i polentoni avrebbero gridato ai quattro venti che era una cosa tipica dei partenopei.

Silvio B Parodi

Mar, 21/03/2017 - 13:10

orione:::: io partenopei ne fanno di schifezze, molto piu eclatanti di quello di Brescia, quindi** statte buono quaglio'**

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 21/03/2017 - 13:28

grande patania ! orione1950 , per caso hai dei complessi d'inferiorità ? al nord succedono le stesse cose che succedono al sud ,solo che di solito le nascondono e vanno a "pescare" cronaca su "il mattino" di napoli o il corriere del mezzogiorno di bari .

horatio caine

Mar, 21/03/2017 - 14:02

certo che le porcherie avvengono anche in patania (come scrive qualcuno).....ma non sono porcherie autoctone bensì importate da altre terre, per intenderci oltre la linea Gustav.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 21/03/2017 - 14:33

Non credo che Reboni abbia commesso una irregolarità. Intanto, si tratta, non dell'art. 54 del d.lgs. 30/03/2001, n. 165 (che prevede l'emanazione del "codice di comportamento"), ma dell'art. 7 (obbligo di astensione) del D.P.R. 16-4-2013 n. 62, che emana detto codice. Il dipendente deve astenersi dal partecipare all'adozione di decisioni o ad attività che possano coinvolgere interessi propri o di suoi parenti. Ma qui non si è trattato di una decisione, bensì della firma di un bando di un concorso per la selezione di personale, che era un preciso dovere di Reboni, avendo un incarico al riguardo. Poi ha partecipato al concorso e poteva farlo, non essendoci ragioni di esclusioni al riguardo. La decisione vera e propria, l’ha poi assunta il sindaco, non Reboni. Quindi, mi sembra solo l’ennesima denuncia demagogica, fatta, non a caso dal M5S.

Libertà75

Mar, 21/03/2017 - 14:36

Appena si scopre l'ennesima puzza fatta dal PD, subito corrono ad insultare M5S (vedasi aredo o mariodelpd, a cui voglio ricordare che è proprio il PD ad avere un concetto di democrazia distorto, chi non la pensa come loro è fascista, quindi inutile insultare qualcuno quando si è peggio di quelle persone). Ricordiamo che dal 10 giugno 2013, Brescia è guidato da un sindaco di centrosinistra. Ora, o sono palesi le responsabilità del sindaco o quelle del segretario generale. Speriamo non finisca a tarallucci e vino come nel caso di Matteo Renzi.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 21/03/2017 - 15:05

ha commentato anche il patano "homo non erectus" quando uno che si chiama messina , praticò ,rizzo o esposito fanno cose buone al nord allora sono patani , quando sbagliano allora sono di provenienza del regno delle due sicilie(sotto la linea...)e magari chi lo dice è figlio o nipote di praticò , che fa finta di essere patano , ma certa gente si guarderà mai allo specchio ? se si ; cosa vede la miseria subumana ?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 21/03/2017 - 15:09

il cognome reboni è tipico di uno dei triangoli patani , lombardia , emiliaromagna e veneto , ma certamente l'homo non erectus non accetterà il responso .

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 21/03/2017 - 15:18

Bisogna tornare a fare contratti a tempo per gli statali. Venta'anni di lavoro e formazione... Così quando finisci torni sul mercato riqualificato. Mica che una volta che entri hai il coso parato e carriera perenne garantita.

glucatnt73

Mar, 21/03/2017 - 15:49

@giovinap: se elencassimo le puttanate dei neoborbonici scriveremmo una nuova Treccani. Ma vai a timbrare va....

manfredog

Mar, 21/03/2017 - 15:58

..mah, praticamente è stato un mastur-bando..!! mg.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 21/03/2017 - 16:20

glucattnt73 , solo per chiarire , in vita mia non ho mai timbrato sai per che ? sono stato sempre il capo di una miriade di schiavi come te .

LuPiFrance

Mar, 21/03/2017 - 16:46

Arrivando a casa dopo una giornata di lavoro : Cara , una bella notizia . Ho chiesto un aumento e melo sono concesso!

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 21/03/2017 - 17:05

@Silvio B Parodi; un ladro é ladro anche quando ruba una sola mela. Più o meno eclatante, il fatto qualifica la "italianietà" della mentalità. Mi sono sempre battuto affermando che non c'é differenza tra le persone oneste del nord come del sud e che i delinquenti son ben distribuiti in tutta la penisola. Farne una questione solo meridionale é forzare la discussione in una sola direzione e questo, da napoletano onesto che ha vissuto 7 anni anche a Torino, mi offende enormemente. Sono i polentoni che hanno il complesso di superiorità.

guido.blarzino

Mar, 21/03/2017 - 19:01

Solo in Italia può accadere una cosa del genere. Peccato che la Magistratura non se ne sia accorta. Questo non è un atto dovuto ????

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 21/03/2017 - 19:11

@liberopensiero - Noooo, è normale, che dire, in italia un pubblico impiegato si nomina capo dopo aver fatto un concorso a casa proprio come unico partecipante e risulta vincente. Se fosse possibile come dici, lo farebbero tutti e a ragione. Ma vi aggrappate agli specchi ad ogni notizia che non vi piace e/o danneggia il vostro vituperato partito?

ceppo

Mar, 21/03/2017 - 20:15

sud-nord hahahaha ancora gente che sdrammatizza l'operato truffaldino del vicino arihahhahah premesso che al sud dovrebbe essere istituito l'ergastolo per qualsiasi reato, al nord invece, coloro che in cravatta (banche etruria, mps etc.) hanno truffato migliaia di pensionati e risparmiatori istigando gente al suicidio, dovrebbero essere decapitati in piazza! ridicoli da nord a sud, nessuno è meglio dell'altro!!punto

glucatnt73

Mar, 21/03/2017 - 22:52

@giovinap: spiace per te caro schiavista, ma sono capo di me stesso. Say hello to your sister

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 22/03/2017 - 14:21

@Leonida55, giuridicamente l’operazione è perfettamente legale. Infatti, Reboni ha firmato quel bando di selezione perché rientrava nei suoi compiti di ufficio, e la scelta è stata fatta (ho scoperto) fra altre 22 candidature, da una apposita Commissione, e la nomina è stata poi firmata dal sindaco. Reboni potrebbe essere attaccato solo se avesse violato qualche legge (magari riportando una serie di requisiti che possedeva solo lui), ma in realtà si è tenuto sulle generali, per cui, giuridicamente, non ci sono problemi di sorta. Il M5S invoca il codice di comportamento della P.A. (la cui violazione comporta solo una responsabilità disciplinare) e non la violazione di altre leggi che potrebbe comportare l’annullamento della procedure concorsuali, o addirittura responsabilità penali. Voi leghisti fareste meglio a studiare di più, altrimenti fate la solita figura da capre.