Brianza, uomo ucciso a coltellate in casa, fermate moglie e figlia

Un uomo è stato accoltellato ieri a Cesano maderno, in Brianza, per cause sconosciute. Indagate la coniuge e la figlia

Salvatore Marsiglia, 52enne disoccupato, è stato ritrovato ieri verso mezzanotte nel suo appartamento in via Pala Bianca, immerso in una pozza di sangue. La vittima lavorava presso un'azienda di serramenti di Desio (Monza e Brianza). Era senza lavoro da circa due anni e dallo scorso giugno percepiva una piccola indennità di disoccupazione, svolgendo alcuni lavoretti saltuari.

È successo a Cesano Maderno (Monza). Dalle indagini è emerso che la causa della morte è dovuta ad un arma da taglio, ma gli inquirenti non escludono anche un trauma da corpo contundente visti gli ematomi sulla pelle dell'uomo.

Dalle prime indiscrezioni, pare che al momento del'accaduto l'uomo si trovasse con la moglie Maria Rosa, operaia in una ditta tessile, e la figlia 28enne Jessica, impiegata presso una società commerciale. Intorno alle 22:30 sarebbe scoppiata una violenta lite, probabilmente a causa di problemi economici dovuti alla disoccupazione dell'uomo, durante la quale la moglie avrebbe brandito un coltello da cucina e in preda ad un raptus lo avebbe colpito. A darle man forte ci sarebbe stata anche la figlia, che brandendo un martello avrebbe ripetutamente colpito il padre. Oltre a moglie e figlia, nell'appartamento erano presenti anche la nonna e il fidanzato di quest'ultima, ma sarebbero giunti solo dopo l'aggressione.

Sono emersi, poi, dei testimoni d'eccezione, fra cui il pizzaiolo Salvo Veneziano, uno dei concorrenti della prima edizione del GF, che dopo essere stato abbandonato dalla fama ha aperto una serie di pizzerie in tutta Italia e che, per uno strano caso, lavora proprio a Cesano davanti la casa dell'uomo. Pare che ieri sera Marsiglia prima di rientrare a casa abbia preso tre pizze per la famiglia: "Era scostante, un po' arrabbiato" ha dichiarato Veneziano ai cronisti.

I carabinieri sono giunti sul posto poco dopo, ma ancora non è emerso se siano stati avvertiti dalle donne o da qualche passante. Questa mattina le due donne sono state fermate presso la caserma dei carabinieri di Desio: l'accusa è di omicidio in concorso.

Commenti

alfa553

Sab, 08/03/2014 - 12:44

Certo che i telegiornali fininvest sono uno schifo totale. 20 minuti sui vari vecchi e ammuffiti,femminicidi, e 2 secondi per un uomo vittima della violenza di una moglie e di una figlia.A un uomo che ammazza una moglie,magari puttana,l'ergastolo, a una donna che ammazza il marito, una licenza premio, ferie pagate e chiesa una notte con Cloney.Che telegiornali da nicaragua.

Raffaele Della ...

Sab, 08/03/2014 - 17:52

Forse coniuge e figlia hanno ucciso il sig. Marsiglia, ma è certo l' omicidio della lingua italiana da parte del titolista che ha scritto: "LA coniuge".