Briatore zittisce il Fisco: "Mai dovuto evadere"

L'imprenditore a processo: "Solo le società che vanno male evadono il fisco e le mie vanno bene"

"Non ho mai pensato di evadere né ho mai dovuto evadere il fisco. Solo le società che vanno male evadono il fisco e le mie vanno bene". Flavio Briatore smonta il processo di Genova dove è finito a giudizio per una ipotesi di evasione fiscale nella gestione dello yacht "Force blue" che fu sequestrato nel 2010 dalla Guardia di Finanza su disposizione della procura di Genova.

"Il mio nome è sempre apparso dietro le società da me create - ha proseguito Briatore facendo dichiarazioni spontanee - Non mi sono mai avvalso di 'teste di legno'. Ma non mi occupo direttamente delle società amministrative. Io ho l’intuito di creare società che offrono servizi anticipando i desideri e i bisogni delle persone". In questo contesto Briatore avrebbe creato una società di chartering di yacht extralusso "per persone ricche". "I ricchi vogliono tutto e subito - ha spiegato - per cui sul Force blue abbiamo messo la Spa, il parrucchiere, la discoteca. Tutto, insomma. Così che, per esempio, le signore non dovessero andare a cercare un parrucchiere nel porto di approdo". Una volta creato il "prodotto", la gestione della nave era passata alla Autumn Sailing Ltd. Questa, come emerso oggi nel processo, si sarebbe avvalsa della consulenza della società Fraser Yacht. "Noi non siamo esperti in chartering - ha detto l’imprenditore - per cui abbiamo ingaggiato una società esperta in materia che si occupava di tutto. Pagando 200-250mila euro all’anno la Fraser, non avevo alcun bisogno di dubitare sul suo buon operato". Delle specifiche competenze della Fraser Yacht hanno dato conferma anche l’amministratore pro tempore della Autumn Sailing Maria Pia De Fusco, e il comandante del Force blue Ferdinando Tarquini, che sono coindagati con Briatore.

"In quel periodo volavo 700 ore all’anno - ha aggiunto Briatore - Non avevo né tempo né voglia di occuparmi direttamente delle società amministrative". L'imprenditore ha aggiunto che lui conosce i suoi dipendenti: "Perché sono nato povero e mi ricordo dei sacrifici che hanno fatto i miei genitori". Poi ha messo agli atti un numero del periodico Forbes che gli dedicò la copertina. "È la bibbia dei miliardari - ha detto Briatore - Io non sono miliardario, ma in quella rivista si dice che io so tutto di ciò che vogliono i miliardari. Ecco qual è la mia attività". Briatore ha concluso spiegando di agire "in base a ciò che il fisco del paese dove abito mi consente di fare. Abito all’estero da 40 anni, a Londra da 18 anni. E ho sempre superato brillantemente tutte le revisioni fiscali a cui sono stato sottoposto".

Commenti

edo1969

Lun, 13/04/2015 - 13:50

Ma Briatore vi paga per pubblicare queste banalità? Capisco che siete in crisi, ma perché ogni settimana dobbiamo sorbirci su qualsiasi tema il parere di questo buzzurro bifolco? E sempre con quella foto con la faccia gonfia l'espressione ottusa e quegli occhiali blu a metà tra un camorrista e un pappone

schiacciarayban

Lun, 13/04/2015 - 13:57

Certo che non ha mai dovuto evadere, lui evade ditrettamente alla fonte, evitando qualsiasi contatto con il sistema fiscale italiano. E non mi si venga a dire che la sua barca, affittata fittiziamente da una società ovviamente non italiana, non sia evasione!!!

Gianca59

Lun, 13/04/2015 - 14:25

Ma a che serve questo articolo ?

Howl

Lun, 13/04/2015 - 14:42

"Flavio Briatore smonta il processo di Genova........." ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah Ma cosa dice Rame ? Che è ? la parola di Briatore è vangelo ? Riina smonta la tesi dei magistrati : "non sono mafioso perchè solo i cattivi sono mafiosi ed io sono buono ,chidetelo a mio nipote ! Briatore NON smonta niente ; come al solito dice banalità ! In Italia Gli imprenditori che sono andati bene non è per bravura ma per furbizia e capacità di sfruttamento. Ora che non ci sono più gli incentivi scappano o falliscono tutti : bravi ?

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 13/04/2015 - 14:48

ah beh, se lo dice lui basta, non vedo nessun motivo per continuare il processo..

cicero08

Lun, 13/04/2015 - 15:29

ci sono condannati in via definitiva per reati infamanti come la frode fiscale che qui riscuotono più credito di Briatore fin'ora sfiorato da sospetti: inconcepibile!!!

Paolino Pierino

Lun, 13/04/2015 - 15:39

x edo 1969 Si nota bene che sei nato dopo i lazzaroni del 68. Tu vorresti che ogni settimana sui media comparissero i tuoi idoli i Casarini Caputo Bertinotti D'Alema il segaiolo Renzi e i suoi compari da Boschi a Serra di Algebris Carrai Farinetti e feccia varia questa è la gentaglia che avete sostenuto voi rossi sinistrati nel cervello . Scusa se il GIORNALE non ti aggrada vai a leggere i tuoi fetidi quotidiani e feccia simile .

Giorgio1952

Lun, 13/04/2015 - 15:42

Quoto in toto edo 1969!

Paolino Pierino

Lun, 13/04/2015 - 15:42

Quasi tutti i commentatori che rompono i cxxxxxxi sul Giornale attaccano Briatore. Perché non ci spiegano le truffe del PD con le loro amate Coop??? Con MPS conm i mafiosi romani di Marino & C.. Questi sono i veri ladri farabutti e comunisti.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 13/04/2015 - 15:46

edo1969 Lun, 13/04/2015 - 13:50....Le faccio sommessamente notare che nessuno la obbliga con un fucile, o altri mezzi coercitivi, a leggere il Giornale...In secondo luogo: recita un adagio popolare che se se l'invidia fosse rogna, mezzo mondo gratterebbe...Secondo me lei abita, da sempre, in quella parte del mondo che passa il tempo grattando...Se ne faccia una ragione...E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 13/04/2015 - 15:49

Tutti imprenditori, tutti conoscitori del segreto del successo, tutti a offendere.....Poi vai a vedere e sono dipendenti (parassiti) statali...L'invidia è meglio suscitarla che viverla...Continuate a sbavare, altrimenti come si fa a ridere di voi??E.A.

schiacciarayban

Lun, 13/04/2015 - 16:23

Tutti i proprietari di grandi yacht fanno questo giochino di intestare la barca a una società possibilemente di un paradiso fiscale per poi prenderla in affitto, quindi tutti questi sono in teoria evasori, non solo Briatore. Questo è grazie alle politiche fiscali punitive per gli yacht in Italia. Non voglio giustificare nessuno ma se il fisco fosse più ragionevole, tutte queste barche rimarrebbero in Italia.