La ricreazione è finita

Di Maio si schianta al Quirinale: vuole l'incarico, ma non prende niente

È passato più di un mese dalle elezioni e si torna al punto di partenza, a quella notte del 4 marzo in cui fu subito chiaro che la formazione di un nuovo governo sarebbe stata cosa assai difficile, soprattutto in assenza di buon senso. Solo che adesso la ricreazione post elettorale è finita. Basta fare casino e spararle grosse nei talk show, si torna in classe dove un maestro severo e intransigente il presidente Mattarella già al primo giro di interrogazioni ha smascherato furbi e imbroglioni, a partire dal presunto alunno modello Luigi Di Maio, che aveva fatto credere di essere preparato per poter andare a Palazzo Chigi. Razza di asini faccio una sintesi non autorizzata , come vi permettete di venire qui senza aver studiato, tornate a casa e fate i compiti perché altrimenti vi boccio tutti (leggi si torna a votare).

Di Maio ha parlato di un'intesa con chiunque (tranne il solito Berlusconi) sui programmi, ma credetemi i programmi sono l'ultimo dei suoi pensieri. Quando in questi giorni sentirete parlare di «programmi» traducete con «poltrone» e non sbaglierete. Il problema non è il reddito di cittadinanza, non sono le tasse, ma, anche per i Cinquestelle, è chi farà il premier, chi il vice, chi prenderà i tre ministeri che contano, chi metterà le mani sulle ricche società pubbliche con vertici in scadenza e via dicendo.

Non è mio compito dare indicazioni e non voglio aggiungermi alla pletora di esperti che dispensano consigli a ogni ora ai vari leader. Ma, per quello che capisco, se Salvini, o Berlusconi, per motivi a noi sconosciuti, parteciperà al varo di un governo a guida Di Maio, i suoi elettori lo andranno, giustamente, a prendere con i forconi sotto casa. I voti del centrodestra non puzzano, non valgono meno degli altri, non sono in vendita. Basta con la retorica che il disoccupato del Sud vale più dell'imprenditore o del commerciante del Nord. Un voto conta come un altro, ma i secondi hanno vinto le elezioni e hanno pieno diritto a governare. A questo giro di consultazioni quirinalizie, Berlusconi e Salvini hanno tenuto il punto e questo fa ben sperare. Non per sfiducia, ma fino a che non vedrò Di Maio bruciarsi i polpastrelli con il cerino che gli è rimasto in mano sospendo il giudizio. Fosse solo perché negli ultimi anni ne abbiamo viste di ogni e oggi ne paghiamo il prezzo.

Commenti

paolo1944

Ven, 06/04/2018 - 16:12

Carissimo direttore, mi dispiace ma nell'ultimo mese i suoi commenti mi paiono poco lucidi e un po' forzati. Non che io abbia simpatia per i 5 S, li detesto assolutamente e li ritengo incapaci a tutto; ma mi sembra che lei tiri un po' troppo l'acqua verso un solo mulino, un po' logoro.

FabrizioP

Ven, 06/04/2018 - 17:01

Concordo in tutto e per tutto con Paolo1944! Chi avrebbe vinto poi????? Chi? Dai almeno davanti ai numeri facciamo autocritica e basta. Evitiamo figuracce!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 06/04/2018 - 17:11

Direttore, c'è una occasione unica di fare un governo con larga maggioranza che cioè duri 5 anni e possa ribaltare la politica economica fin qui seguita nell'ultimo lustro e cioè un governo senza PD e Leu tra gli Zebedei. Un governo M5S-CDX sarebbe la cosa migliore per il paese e rispecchierebbe la volontà degli italiani. Tutto il resto sono considerazioni che oltre il grande raccordo anulare poco interessano.

orsobepi

Ven, 06/04/2018 - 17:27

@FabrizioP, secondo la legge elettorale NON HA VINTO NESSUNO, se si guardano i numeri: 1) coalizione centro destra 2) m5s e terzo pd

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 06/04/2018 - 17:28

La situazione non è allegra, anzi, è indecifrabile e dal futuro incerto. Quel che appare chiaro è che ancora una volta Berlusconi ha sbagliato tutto e le spiego il perché: se va con Salvini ad un accordo col M5S tradisce i suoi elettori (l'ha detto anche all'uscita dalla consultazione con il PdR); se non va con Salvini e si arrocca dietro al suo veto al M5S si rischia seriamente di tornare a votare molto presto. In entrambi i casi FI sparisce dal panorama politico. Non ha fatto un buon lavoro da "padre nobile". Credo che ai più (anche a Lei) sfugga che la figura più imponente, dal punto di vista politico, al momento, è quella di Salvini. Di Maio è un povero mentecatto che recita la parte scritta per lui da un maestro neanche troppo preparato e che si eclisserà alle prime avvisaglie di lotta seria.

INGVDI

Ven, 06/04/2018 - 17:29

Mi sto accorgendo che anche molti che hanno votato Lega ritengono una follia il governo con i 5s sia con tutto il cdx, sia con la sola Lega.

Paparella48

Ven, 06/04/2018 - 17:30

Non posso concordare con voi due per un semplice motivo, per Fabrizio P se i 5s volevano veramente governare potevano fare un contratto prima delle elezioni per avere una coalizione e vincere le elezioni.Ma siccome erano certi di avere il 40% con la truffa del 50% del reddito di cittadinanza hanno continuato sulla loro strada.chi ha vinto?..conta cdx 37,5% , 5s 32,5%.

Nick2

Ven, 06/04/2018 - 17:32

Ah, mentre dovremmo credere ai programmi della destra, che in 10 anni di governo non ne ha mai realizzato uno! Poi, mi scusi, Di Maio ha tutto il diritto di non volere un'alleanza con il partito di Berlusconi, che ha passato la campagna elettorale insultando il M5S e dicendo che i grillini sono il male assoluto, all'antitesi dei valori (capirai che valori!) del centrodestra. Il suo padrone ha finito le 7 vite, ha trovato Grillo che lo farà sparire definitivamente. E insieme a lui, spariranno tutti i suoi servi...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 06/04/2018 - 17:58

@Nick2 - mentre la sinisrta ha governato quasi 20 anni negli ultimi 25, non solo non ha mai realizzato i suoi programmi, ma addiritura ha fatto danni irreparabili. Ora siamo qui a mettere insieme i cocci lasciati dai tuoi amici. Ma di che parli?

gianfri46

Ven, 06/04/2018 - 19:28

Condivido quanto da lei esposto . Pongo a lei ed hai suoi lettori una domanda : Ma la Casaleggio quando i 5S saranno al governo, quanto fatturerà oltre i 100000 € mese già contabilizzati . Parlano di professionisti che affiancheranno i 5S per la stesura del " contratto " di governo.... Parlano di formazione per la riqualificazione dei lavoratori per l'avviamento al lavoro ecc.. Tutto gestito dalla Casaleggio vero ? Chi ha idea della cifra che incasserà la Casaleggio ?

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 06/04/2018 - 21:18

DI MAIO SARA' PRESIDENTE QUANDO IO ANDRO' SU MARTE !!!!

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 06/04/2018 - 22:27

Io continuo a credere che un accordo temporaneo tra CDX e M5S permetterebbe di dare al boccheggiante PD il "colpo del coniglio", e fare finalmente sparire questa banda di delinquenti dal panorama italiano. Pensiamo solo cosa succederebbe se i buchi di bilancio delle coop rosse dell'Emilia-Romagna non fossero piu' ripianati dall'Erario... Ci sono le prime avvisaglie che i topi lasciano la barca che affonda: a solo un mese dalle elezioni alcuni comici e cantanti di SX hanno gia' fatto "outing" per M5S, mentre ai tempi di Craxi ci vollero anni ed anni perche' Fabrizio De Andre' cominciasse a comporre canzoni melense su Anita Garibaldi, pur di rimanere in TV.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 06/04/2018 - 23:11

L'unico governo che potrebber ofare è 5S + PD, ma sarebbe il canto del cigno, la loro fine.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 06/04/2018 - 23:13

Il Regno delle due Sicilie ha detto che il grillame deve governare che il nord deve lavorare e pagare le tasse e che loro potranno essere quel che son sempre stati: incapaci, disonesti e parassiti. Viva l'Italia.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 07/04/2018 - 00:56

Ci vogliono elezioni anticipate. Resa dei conti. 5stelle accompagna l'italia agli inferi, finalmente.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 07/04/2018 - 02:07

Intanto stiamo a vedere l'ordine in cui al prossimo giro verranno chiamati al Quirinale i candidati premier. Perché, andando stavolta il cdx tutto assieme, ed esso rappresentando il nucleo di parlamentari più numeroso, dovrebbe essere chiamato per ultimo, e Di Maio dovrebbe passare prima. Ma Mattarella questo coraggio ce lo avrà ?

Gianni11

Sab, 07/04/2018 - 03:04

Poverini del Sud che hanno venduto il voto per una promessa falsa di un'assegno sociale. Che penosa miseria squallida!

carlolandi

Sab, 07/04/2018 - 07:34

Carlo Landi Condivido il Suo articolo che a me pare molto lucido. Qui c'è da giocare di fioretto ma guai a perdere lucidità e l'obbiettivo massimo, Sarebbe una sconfitta certa, soprattutto per tutti gli elettori che hanno scelto il CX, i quali non si riconoscerebbero più nei loro Leader. Una volta giocata questa partita, che comunque, tenendo le posizioni, si rileverà una vittoria, bisognerà costituire un altro PDL( o come voglia chiamarsi) e il M5S perderà per sempre la sua attuale forza.

INGVDI

Sab, 07/04/2018 - 08:53

Salvini, pardossalmente, è diventato lo sponsor del M5s. Invece di sottolineare le differenze tra Lega e M5s, cerca con il lanternino le possibili convergenze. Ripeto, sarebbe un governo contro natura quello tra Lega e M5s. Spero rifletta prima di commettere l'irreparabile.

flgio

Sab, 07/04/2018 - 09:30

Finche ci sarà l'Europa non ci saranno veri vincitori, ma solo re nudi. Mattarella c'entra nulla è solo un emissario della troika. Non è un problema di nomi ma di patti scellerati firmati dall'Italia. Renzi e il PD lo sa molto bene e aspettano in silenzio colui che straccerà i patti per far scattare la tempesta della speculazione sul nostro paese. Bisogna sporcarsi le mani. Ci vuole una rivoluzione del patto con la UE. England docet.

tonipier

Sab, 07/04/2018 - 10:05

EGREGIO DIRETTORE" Non ci sono altre alternativa per questi impreparati...adesso o mai più.....adesso sarà molto difficile, quindi sarà molto, ma molto difficile per questi improvvisati andare oltre- le spetta mai più.grazie.

Mborsa

Sab, 07/04/2018 - 10:39

Un governo Centro-dx e M5S sarebbe fortissimo e potrebbe fare tutte le riforme, comprese le costituzionali. Il punto è se avrà un programma comune condiviso e la capacità progettuale e politica per farle. Il M5S non ha precedenti di governo, la Lega ha un curriculum limitato a livello regionale, e FI ha precedenti nazionali non esaltanti. Il mio timore è che alla fine di questo "cinema", venga fatto un governo di "improvvisatori" (Renzi 2014) o di "impotenti per veti contrapposti" (Prodi II e Letta). Prima di varare un eventuale governo, sarebbe bene che un programma "alla tedesca" venga offerto al dibattito e alla valutazione del pubblico!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 07/04/2018 - 12:10

Magari l'enpass del governo prossimo futuro si paragoni a una scolastica ricreazione qua siamo arrivati in un manicomio in cui la gestione è stata data in carico agli "ospiti".

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 07/04/2018 - 12:13

Mi sembrava di avere scritto un commento a fronte del suo discorso caro Sallusti, forse Voi lo avete ritenuto non pertinente e questo potrebbe anche essere dato che nei miei commenti metto degli accostamenti che la Gente potrebbe non capire; comunque ribadisco che la pazienza è dei forti. Shalòm.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 07/04/2018 - 12:15

@Mborsa10.39: pertinente osservazione. Ossequi.

d_amod1

Sab, 07/04/2018 - 12:26

Purtroppo non ha vinto nessuno e si farà un governo di tutti contro tutti ma tutti con la Troika. Forse il male minore. Ancora minor male ci faremmo continuando con Gentiloni/Padoan/Minniti e con tanti biscottini(leggi ministri)al bromuro. Con tanta cordialità.

ducadibrabante

Sab, 07/04/2018 - 12:57

Stavolta sono d'accordo con Lei, Signor Direttore!! Non è questione di chi ha vinto o perso...io non ho visto nessun partito dal 1946 ad oggi atteggiarsi come M5S, adesso lo dico! Non si è mai visto e chi mai sono i suoi elettori?

angelo gennari

Sab, 07/04/2018 - 13:36

Ora , o dopo eventuali nuove elezioni a breve , faranno un Governo 5 stelle , lega e pd ...Che significhera' 3 cose : 150.000 nuovi sbarchi per anno per accontentare il PD e la Chiesa , ripristino Cassa del Mezzogiorno per accontentare i 5 stelle ,prolungamento ammortizzatori sociali dei prestiti ponte per le grosse aziende decotte per accontentare i sindacati , con buona pace dei progetti di abolire la Fornero e ridurre le tasse ..

angelo gennari

Sab, 07/04/2018 - 13:42

Il vero problema Carissimo Direttore e' che anche il Centro Destra e' debole ...perché ha preso pochi voti la Meloni , perché Forza Italia al minimo problema di Berlusconi si sfalda come la ex Jugoslavia con Tito etc

pilandi

Sab, 07/04/2018 - 14:32

@robocop2000 quando parti per marte?

pilandi

Sab, 07/04/2018 - 14:36

Diciamo che a voi un governo Lega 5S fa una paura del diavolo perché, già contate poco adesso, ma dopo non vi cagherebbero di pezza.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 07/04/2018 - 15:20

Per cortesia continuate a litigare. Almeno per il momento non ci sono incompetenti in Parlamento a combinare casini... (e le cose di solito funzionano meglio senza i governi).

apostata

Sab, 07/04/2018 - 15:47

I 5s non hanno interesse a governare. Si divertono a giocare al massacro guidati dal computer. Praticano la politica del tanto peggio, tanto meglio, i sondaggi li premiano, continuano a darli in crescita. La strategia è far godere e illudere il loro popolo col disprezzo dell’avversario. Se scendessero a compromessi, deluderebbero, si squalificherebbero. Il loro obiettivo di conquistare la maggioranza assoluta è vicino, alle prossime elezioni ci arriveranno per disfacimento degli altri partiti. Continuano sulla strada indicata da grillo quando per mesi tenne alla corda il pettinatore di bambole smacchiatore di giaguari illudendolo e sfottendolo. Con la proposta offensiva del reddito di cittadinanza sono la prova evidente della miseria del nostro meridione.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/04/2018 - 16:06

Tanti discorsi, tante posizioni diverse o addirittura opposte, anche fra lettori che - ine maggior parte - non paiono né di sinistra né "grillini". La realtà è che la vigente legge elettorale é "folle" (specie nel 40% inserito "pro domo sua") per cui l'unica cosa buona da fare SUBITO in Parlamento DEVE essere una nuova legge elettorale a doppio turno (esempi sono non solo in Francia, ma anche nei nostri comuni). Nel secondo turno, inevitabile, TUTTI gli elettori sono richiamati a votare per scegliere, fra i due partiti maggiori, chi deve governare per 5 anni. Semplice e soprattutto democratico: partecipa tutto il popolo, se e quando vuole. Comunque il risultato è definitivo e DEMOCRATICO, non soggetto a strane manovre, squallide, come sta accadendo in questi giorni da parte grillina.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 07/04/2018 - 17:17

UANDO ILONA STALLER RITORNA VERGINE ! TU QUANDO TORNI NELLA CASA DI CURA ?!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 07/04/2018 - 17:19

DI MAIO PATETICO IGNORANTE RIDICOLO INADEGUATO !!!

Paparella48

Sab, 21/04/2018 - 15:53

Signori il solito Nick 2 anche oggi a fumato e sognato, ma al risveglio si è accorto che i Cav. è vivo ,fa ancora girare i vogliono a quelli come lui e non si è accorto che il Grillo con il portafoglio sempre più pieno si sta dedicando.

Paparella48

Sab, 21/04/2018 - 16:06

Pianti robocoop ha ragione ,inoltre un governo 5s, lega , non fa paura a chi vota FI ma a chi vota Cdx.