Budapest, incidente in taxi per tre giocatori greci di Verona e Chievo

A Budapest momenti di grande paura per Tachtsidis e Moras del Verona e per Fetfatzidis del Chievo. Per fortuna sono illesi

Incidente in taxi per Tachtsidis, Moras, Fetfatzidis

Lo spavento è stato forte ma per fortuna l'incidente non ha avuto alcuna conseguenza per i tre giocatori greci che giocano nella serie A italiana. Si tratta di Panagiotis Tachtsidis e Vangelis Moras, dell'Hellas Verona e Ioannis Fetfatzidis, del Chievo. Sono rimasti coinvolti in un incidente stradale questa mattina a Budapest, in Ungheria, dove si trovano dopo aver giocato, domenica, il match valido per le qualificazioni ad Euro 2016 tra la nazionale di casa e gli ellenici.

I tre giocatori, come riporta la stampa greca, si stavano recando all'aeroporto in taxi, dove li attendeva il volo per l'Italia, quando sono rimasti coinvolti in uno scontro con un'altra vettura. Uno dei due conducenti è morto, altre tre persone sono rimaste gravemente ferite. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, anche se sembra che la causa dello schianto sia un colpo di sonno. Per i tre giocatori solo alcuni punti di sutura e tanto spavento. "Fetfatzidis, Moras e Tachtsidis stanno bene", ha chiarito la Federcalcio ellenica. "I dirigenti sono in costante contatto con loro.