Bufera sulla foto dei carabinieri: l'Arma vieta lo smartphone

Lo scatto ritrae tre carabinieri intenti a guardare lo smartphone. E l'Arma ora vieta l'uso di comunicazioni private in servizio

È bufera su tre carabinieri immortalati in una piazza con il cellulare in mano. E soprattutto intenti a fissare lo schermo dello smartphone mentre sono in servizio.

Lo scatto è diventato virale sui social network, destando non poche polemiche. E ora - racconta il Corriere - il Comando generale dell'Arma ha disposto il divieto (o quasi) di usare il telefono ai militari in divisa. "Lo svolgimento di qualsiasi attività di servizio, specie in ambiente esterno, richiede la massima concentrazione affinché non risulti compromessa la soglia di vigile attenzione richiesta per poter cogliere tempestivamente gli accadimenti che si verificano nei pressi, valutarne rapidamente le implicazioni e quindi, se del caso, intervenire con la necessaria reattività e le procedure operative più appropriate, in modo che venga ridotto al minimo qualsiasi fattore di rischio per il personale operante, soprattutto con riferimento alle situazioni caratterizzate da maggiore imprevedibilita", recita la circolare, "L’utilizzo degli smartphone o di altri dispositivi di connettività mobile per finalità non riconducibili al servizio in atto, con prolungate conversazioni private o con la compulsiva verifica di chat, messaggi e applicazioni, condiziona inevitabilmente e sensibilmente la concentrazione, pregiudicando l’efficacia dell’attività e, ancor di più, la sicurezza del personale, con sfavorevoli commenti nell’opinione pubblica circa le modalità di esecuzione dei servizi, diffusi in rete anche con relativa documentazione video e fotografica".

L'Arma, quindi, ha chiesto ai militari di "limitare all'occasionalità" - e comunque "per il tempo strettamente necessario" - le comunicazioni "telefoniche e telematiche" di natura privata.

Commenti

QuebecAlfa

Dom, 02/12/2018 - 18:57

C'è un particolare da non trascurare: fra non molto Selex-Leonardo fornirà a carabinieri un proprio dispositivo "Puma" modello T4 che integra in uno smartphone anche il terminale radio TETRA.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 02/12/2018 - 19:17

fanno una vita dura, rischiosa, e guadagnano poco, per di piu ogni occasione diventa per la sinistra una occasione per denigrarli, perciò questa storia è alquanto squallida: impedire che debbano occuparsi della loro vita privata è un grosso sacrificio! diverso sarebbe se, pagatissimi quanto un onorevole, allora dovrebbero anche essere tenuti a un comportamento assolutamente esemplare, di sicuro molto meglio dei tanti onorevoli babbei come di maio....

Tranvato

Dom, 02/12/2018 - 19:18

Ed ora provate a farvi trovare con il cellulare in mano mentre siete alla guida...

Gianca59

Dom, 02/12/2018 - 19:20

Non è la prima ne sarà l' ultima volta che si vedono dipendenti in prima linea della PA, ma anche privati, dedicarsi ai fatti loro con lo smartphone.....Tanto per dirne una: i professori nelle scuole durante la lezione.....

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 02/12/2018 - 19:27

Ai miei tempi il maresciallo ci avrebbe fatto un paiolo non indifferente ... non e decoroso ...

bellotti

Dom, 02/12/2018 - 19:53

Ai miei tempi si faceva servizio di ronda militare a Roma. Quando beccavamo militari con cappello o altro non in ordine, specie quando indossavano le cuffie per musica, con la divisa, la mano andava dritto al manganello appeso di lato se facevano i riottosi..

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 02/12/2018 - 20:36

Ma quale smartphone, questo è il palmare di servizio collegato con la centrale per le notizie in tempo reale.

mariod6

Dom, 02/12/2018 - 20:41

La magistratura, sempre molto attenta alle proprie prerogative ed alla sistematica difesa dei delinquenti extracomunitari, clandestini, migranti, diversamente bianchi, ecc. è riuscita a togliere anche ai Carabinieri la voglia di lavorare. Loro li prendono, a rischio della pelle, e il magistrato li rimette in circolazione in men che non si dica, oppure li inquisisce per torture, violenze, abusi, ecc.

bremen600

Dom, 02/12/2018 - 21:00

era ora.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Dom, 02/12/2018 - 22:12

Il divieto pure ai vigili e le polizie stradali e divieto di comprare o procurarsi la gazzetta dello sport durante il servizio.

Reip

Dom, 02/12/2018 - 22:49

Solita figura di merxx!

maxxena

Dom, 02/12/2018 - 23:18

Premesso e sottolineo che sono grato alle nostre forze dell'ordine per la dedizione con cui difendono i cittadini e lo stato. Detto questo però, non si può nascondere che i carabinieri fotografati abbiano mancato sia dal punto di vista della forma e rispetto per la divisa, sia dal punto di vista del mancato controllo e in ultimo ma non meno importante dal punto di vista della loro sicurezza. Chi si ricorda gli anni di piombo si ricorderà anche di quanto i carabinieri diventarono un bersaglio anche solo per sottragli le armi in dotazione. Il rigore per i componenti delle forze armate deve essere parte permeante della formazione e base del loro comportamento in divisa. I nemici che dovranno affrontare non aspetteranno di certo che abbiano finito il messaggio su whatsApp.

FRATERRA

Lun, 03/12/2018 - 08:47

........chattavano.....tra di loro, o è una barzelletta?????.....

rossini

Lun, 03/12/2018 - 09:19

In effetti la scena di Carabinieri, ma anche di Poliziotti e Guardie di Finanza, che digitano freneticamente sui loro cellulari, si vede troppo spesso. E non ci vengano a dire che sono telefonate di servizio. Stanno telefonando a figli, mogli, parenti e amici, magari per sapere che cosa si mangia a cena o per commentare la partita della propria squadra del cuore. Un piccolo schifo al quale ha fatto bene il Comandante Generale a mettere la parola fine. E il Capo della Polizia e il Comandante della GdF, che fanno?

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 03/12/2018 - 09:24

vietate lo smart phone? e cosa faranno tutto il tempo del turno di servizio? i carabiniere e polizia, fanno solo quello in servizio!

Cittadino58

Lun, 03/12/2018 - 09:27

Semplicemente vergognosi.

vince50

Lun, 03/12/2018 - 09:28

A pensarci bene credo facciano la cosa giusta.Nel senso che a cosa serve controllare arrestare e magari prendere pure mazzate,se poi chi di dovere rimette sulla strada i farabutti.Meglio non vedere,tanto non serve a nulla.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Lun, 03/12/2018 - 09:54

Più che lo smartphone noto la scarsissima forma fisica dei tre soggetti. Fa a pugni con i due militari americani dell’articolo immediatamente sotto questo. Negli Alpini fucilieri del Susa ci avrebbero tolto quelle pancette a suon di chilometri di corsa, ogni mattina.