Cade la prima neve a Napoli, imbiancati gli scavi di Pompei

Le migliaia di turisti hanno potuto ammirare un sito archeologico incantato, con un fioco e chiaro sole che esaltava i piccoli fiocchi bianchi, che si sono posati sulle rovine antiche

Non si aspettavano, questa mattina, uno spettacolo così suggestivo davanti ai loro occhi. Le migliaia di turisti che affollano ogni giorno gli scavi di Pompei hanno potuto ammirare un sito archeologico incantato, con un fioco e chiaro sole che esaltava i piccoli fiocchi di neve che si sono posati sulle rovine antiche, imbiancandole in più punti.

Sullo sfondo il Vesuvio, coperto dalle nuvole, che minacciano neve per le prossime ore. Le stesse previsioni metereologiche indicano l’arrivo di una breve perturbazione, che dovrebbe imbiancare la cima del vulcano e rendere ancora più suggestivi i selfie dei visitatori degli scavi di Pompei.

I fiocchi di neve sono caduti in diverse zone del Napoletano. Sulla Tangenziale e nei quartieri cittadini, ma soprattutto nei Comuni vesuviani, come San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano e Terzigno, dove ci sono state delle nevicate di piccola intensità, che potrebbero diventare più copiose questa notte, quando le temperature si abbasseranno ulteriormente. Per questo motivo è stata prorogata l'allerta meteo fino a domani sera alle 20, dato che le precipitazioni nevose sono previste anche al livello del mare.

Commenti

Divoll

Gio, 03/01/2019 - 16:45

Global warming, vero?.......

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 03/01/2019 - 17:28

... no, è il riscaldamento di poche menti "fredde"!