Cagnolina uccisa a sassate. La denuncia degli animalisti

L'episodio a Torre Annunziata, nel Napoletano. La denuncia dell'onlus Animalisti Italiani: "Chi sa denunci, anche in modo anonimo"

Una cagnolina presa a sassate e uccisa a Torre Annunziata, nel giardino della casa del suo padrone che ne ha scoperto il corpo senza vita.

La denuncia arriva dagli esponenti della Onlus Animalisti Italiani che ora chiedono di avviare un indagine per dare un volto ai responsabili dell’uccisione della cagnetta e già annunciano la volontà di costituirsi parte civile nell’eventuale processo.

In una nota spiegano: “È un crimine efferato che non possiamo tollerare, l’ennesima violenza contro i nostri fratelli senza voce. Ci costituiremo parte civile per rendere giustizia a un essere innocente che voleva e doveva vivere”. E aggiungono: “Questa ennesima storia di crudeltà disumana evidenzia un vuoto normativo sulla tutela degli animali. Emerge l’esigenza di punire con maggiore severità reati di maltrattamenti e uccisione di animali. Questi criminali rappresentano un pericolo sociale e vanno fermati”.

Infine, l’appello alla collaborazione diretto ai cittadini: “Chi ha visto qualcosa denunci l’accaduto, anche in modo anonimo”.