Calano le bollette ma aumentano altre tariffe

Se le tariffe di gas e luce calano, quelli di pedaggi, Tares, scuola, alimentari, servizi bancari e trasporti aumentano

Calano le bollette, ma aumentano i costi. È il nuovo paradosso italiano, denunciato da Adusbef e Federconsumatori. Aumenti "insostenibili" che stanno determinando pesantissime ricadute sulle condizioni di vita delle famiglie. Le associazioni a tutela dei consumatori hanno calcolato per quest'anno una "stangata" da 1.492 euro a famiglia determinata soprattutto dalle ricadute dell’Imu.

In termini assoluti, l’aumento più consistente rispetto al 2012 è quello della spesa per gli alimentari: +299 euro a famiglia. Ma nel carrello della spesa pesano anche detersivi e prodotti per la casa: +153 euro, secondo l’osservatorio dei consumatori. Non va molto meglio per la scuola, con rincari non solo dei libri e del materiale scolastico per i ragazzi, ma anche delle mense: in tutto 62 euro in più rispetto all’anno scorso.

Le dolenti note arrivano però dal capitolo tariffe. Se infatti, dopo le impennate dell’anno scorso, gas e luce diminuiranno rispettivamente di 41 e 5 euro (grazie soprattutto agli interventi dell’Autorità per l’energia per la riforma del settore gas e alla ridefinizione degli oneri per gli incentivi alle rinnovabili), la tariffe autostradali, quelle di treni e poste, dei professionisti e dei rifiuti registrano aumenti tutt’altro che indifferenti.

Per i trasporti ferroviari e locali, i consumatori calcolano +113 euro. Per servizi bancari, bolli e mutui +118 euro, per i pedaggi autostradali +38 euro. Rincarano di 31 euro anche le tariffe aeroportuali mentre, in attesa di una riforma della Tares, la tariffa rifiuti aumenta di 49 euro. Anche le tariffe professionali e artigianali registreranno una stangata di 181 euro, così come le addizionali regionali, in aumento di 173 euro. Su tutto, spiegano le associazioni, pesa come una tegola l’Imu, le cui ricadute sono distribuite su tutti i settori. "Oltre a scongiurare nuovi aumenti - commentano i presidenti di Federconsumatori, Rosario Trefiletti, e di Adusbef, Elio Lannutti - è ora che il Governo si dia da fare concretamente per un serio piano di rilancio economico, in grado di avviare una ripresa della domanda di mercato e degli investimenti per il lavoro e l’occupazione".

Commenti

taffazzi

Sab, 24/08/2013 - 11:16

E certo. Se si risparmia sull'IMU, da qualche altra parte bisognerá pure raccogliere.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 24/08/2013 - 11:17

Intanto diminuiscono gli stipendi dei lavoratori dipendenti, con i trucchetti della cassa integrazione fasulla. Tranquilli, non sta succedendo nulla di nuovo, tutto come sempre.

il marcium€..

Sab, 24/08/2013 - 11:18

come può salvarsi un'italia in cui non SI TAGLIANO GLI SPERPERI ED IL LADROCINIO DI DENARO PUBBLICO,si AUMENTANO LE TASSE a livelli ABNORMI ed in cui non esiste più ALCUNA SOVRANITA' MONETARIA?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 24/08/2013 - 11:28

c'è il governo letta, un governo comunista, e puntualmente aumentano le tariffe :-) non c'è che dire.... pessimi gestori dell'economia pubblica!

rossono

Sab, 24/08/2013 - 11:53

Se questi signori non decidono di togliersi i privilegi che si sono rapinati in nome della legge "LORO" Ci sara sempre l'aumento di qualcosa!!

rossono

Sab, 24/08/2013 - 11:57

taffazzi Questi oltre all'IMU le faranno pagare sempre qualcosaltro sono assetati di potere e denaro!! I soldi non hanno colore...

Ritratto di randel

randel

Sab, 24/08/2013 - 12:24

@mortimermouse........e già, invece quando c'era il Cavaliere....grande rigore nella gestione Pubblica. La Maddalena insegna.....

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 24/08/2013 - 12:37

Bisogna mantenere le risorse che arrivano a centinaia al giorno dal mediterraneo, e altre centinaia dai balcani, è ovvio che i costi aumentano.

wotan58

Sab, 24/08/2013 - 12:50

L'obiettivo di uno stato governato dai marxisti come l'Italia è per definizione quello di spremere il più possibile i cittadini a favore degli oligarchi e dei faccendieri e mafiosi collegati a doppio file. Barche, dacie in Sardegna, puttane, froci, tutto costa ed aumenta...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 24/08/2013 - 13:13

SPENDEREMO MENO SOLDI = MENO IVA E GETTITO IRPEF E OCCUPAZIONE

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 24/08/2013 - 13:29

Invito tutti gli italiani in difficoltà per questi abnormi ed esosi balzelli di portare le bollette e la ricevuta dell' affitto sopra la scrivania del loro sindaco,di fare in pratica quello che fanno decine di migliaia di emigranti "nostre risorse" che vivono sul groppone della comunità.

mezzalunapiena

Sab, 24/08/2013 - 17:09

ma c'è ancora qualcuno che crede a quel branco di buffoni che occupano le due camere?

franco@Trier -DE

Sab, 24/08/2013 - 17:51

di cosa avete paura Italia 3zo paese europeo più industrializzato avete centinaia di extracomunitari che vengono ogni giorno a lavorare in Italia questa è ricchezza e voi pagate.

franco@Trier -DE

Sab, 24/08/2013 - 17:51

dimenticavo ricchi oppure degli stupidi.

syntronik

Sab, 24/08/2013 - 18:59

E chi se ne frega, tanto se poi va al governo il pentastellato, avremo tutto a gratis, in più uno stipendio sicuro a far niente, meglio di così, cosa si può pretendere.

BeppeZak

Sab, 24/08/2013 - 22:04

Mi ricorda una vecchia storia. Al mercatino settimanale una signora che avendo acquistato un vestito e due paia di mutande in una bancarella tirava sul prezzo delle mutande. Al che il venditore rispose: cara signora se devo abbassar gli le mutande per forza di cose dovrò alzargli la gonna. Questo e il commercio.

Marco bruno

Dom, 25/08/2013 - 17:04

Il solo problema dei politici e' dove trovare (con altre tasse) la copertura, dove risparmiare i colossali sprechi quotidiani non si prende neppure in considerazione, non si può togliere ai soliti "amici degli amici"

Ritratto di romy

romy

Sab, 31/08/2013 - 16:48

Secondo la mia esperienza,il dado è tratto,tagliate sprechi, privilegi e fate pagare agli evasori,altrimenti è la fine.........le tariffe aumentano...,idem tutto aumenta...,logico,con il lavoro in nero ed i soldi che si risparmiano dall'evasione fiscale ci sarà ancora un po'di energia per i consumi,ma poi,tutti giù per terra.Ricordatevi le promesse fatte alla maggioranza degli Italiani,sulle riforme e tagli,ecc.ecc.........dimenticatevi delle tasse,che già sono ad un livello insorportabile per la massa dei contribuenti onesti,altrimenti prevedo maledizioni a cascate..............che quando espresse con cuore,colpiscono....... e come se colpiscono.

Ritratto di romy

romy

Sab, 31/08/2013 - 17:18

......Anzi,non mi meraviglierei,se le cose dovessero procedere nel verso della disillusione popolare e suo continuo impoverimento,che in futuro,considerata anche la fantasia e la religiosità del Popolo Italiano,venissero messo in atto gruppi pubblici di preghiera aperti a tutti,nelle piazze Italiane,poi vorrei vedere cosa scriverebbero i mass-media,come la prenderebbero all'estero?.Ricordatevi delle riforme,dei tagli alla spesa sprecona,dei tagli ai privilegi delle caste,ai costi della politica,l'abbattimento delle Province,no alle ruberie e furberie di ogni tipo,si alla giusta meritocrazia,si a discutere con l'Europa per attutire in parte la rotta del rigore e dei sacrifici,tutte cose giuste e legittime,cosa che si devono fare e chi non le farà,che Dio abbia pietà di lui.