Caldo, nuova ondata: durerà fino a fine agosto

È destinata a durare fino alla fine del mese di agosto la nuova ondata di caldo

È destinata a durare fino alla fine del mese di agosto la nuova ondata di caldo che ha coinvolto l'Italia con temperature medie molto al di sopra delle medie stagionali e punte fino a 36-37 gradi. "L'alta pressione che garantirà una giornata soleggiata e spingerà ulteriormente verso l'alto le temperature in particolare al Nord, con valori in media più alti di 5-6 gradi rispetto a quelli tipici dell'ultima decade di agosto", spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo. In molte località, soprattutto in Emilia, nelle regioni centrali e in Sardegna, il termometro segnerà valori superiori ai 35 gradi. La situazione non subirà cambiamenti sostanziali neppure la prossima settimana: l'alta pressione africana benché indebolita ricoprirà ancora l'Italia almeno fino alla fine del mese e quindi le giornate rimarranno in generale soleggiate e continuerà l'assenza di piogge degne di nota.

"Le temperature avranno una lieve flessione dell'ordine di 2-4 gradi tra la fine di lunedì e la giornata di martedì per il passaggio di una debole perturbazione. Questa sfiorerà il Nord determinando un temporaneo aumento dell'instabilità atmosferica per poi dirigersi, nella giornata successiva, verso sud", prevedono i meteorologi. Martedì la debole perturbazione scivolerà rapidamente lungo la Penisola. Al mattino gli annuvolamenti più importanti interesseranno il medio Adriatico con possibili temporali nelle zone interne dell'Abruzzo e del Molise, sul Gargano e in Irpinia. Nel complesso più soleggiato nel resto d'Italia. Nel pomeriggio il rischio di temporali si trasferisce più verso sud con coinvolgimento delle zone interne tra basso Lazio, Campania, Basilicata e nord della Calabria. Schiarite sul medio Adriatico. Qualche occasionale rovescio possibile sulle Alpi occidentali. In serata schiarite più diffuse da Nord a Sud; nuvole insisteranno in Calabria con qualche rovescio nel nord-ovest della regione. Temporaneo calo termico dell'ordine di 2-4 gradi Nord-Ovest, Emilia, zone interne e adriatiche della Penisola. Venti settentrionali temporaneamente fino a moderati lungo l'Adriatico e sull'alto Ionio. Già da mercoledì le temperature riguadagneranno i pochi gradi persi; temporanei lievi cali saranno possibili solo sulle Isole Maggiori. Proseguirà quindi una situazione di caldo intenso.