Il calendario delle scadenze fiscali per il 2017

Il 2017 sarà un altro anno pieno di tasse e di scadenze fiscali. Per dodici mesi gli italiani dovranno pagare le imposte: le date da segnare

Il 2017 sarà un altro anno pieno di tasse e di scadenze fiscali. Per dodici mesi gli italiani dovranno pagare le imposte e da gennaio a dicembre ci sarà sempre una scadenza da rispettare. Ecco dunque tutte le date da segnare sul calendario per evitare amare sorprese come more o sanzioni:

Gennaio - Medici chirurghi, odontoiatri e le strutture sanitarie, come ricorda laleggepertutti.it, dovranno inviare i dati al sistema TS – Tessera Sanitaria. In sostanza, devono recapitare le spese sanitarie corrisposte dai cittadini in modo tale da permettere alle Entrate di preparare il modello 730 precompilato.

Febbraio - Entro il 28 bisogna presentare la dichiarazione Iva annuale.

Marzo - Il 7 marzo scade il termine per la presentazione della certificazione unica ex Cud. Il 16 marzo scade il pagamento del saldo annuale IVA.

Aprile - Spesometro annuale: entro il 10 aprile per i contribuenti Iva mensili, entro il 20 aprile per i contribuenti Iva trimestrale.

Maggio - Entro il 31 maggio, si deve inviare la comunicazione liquidazioni IVA del primo trimestre 2017.

Giugno - Entro il 16 giugno si devono pagare Imu e Tasi. Inoltre entro il 30 Irpef, Ires e Irap come da modello Unico.

Luglio - Entro il 7 luglio devono essere inviati da Caf e intermediari almeno l’80% dei modelli 730 precompilati. C'è la proroga fino al 24 luglio.

Agosto - Il Fisco va in vacanza.

Settembre - Comunicazioni delle liquidazioni Iva che riguardano il secondo trimestre dell’anno.

Ottobre - Invio telematico della dichiarazione dei redditi.

Novembre - Secondo acconto di imposte e contributi: Irpef, Ires, Irap, Inps.

Dicembre - Il saldo dell’Imu e della Tasi (entro il 16 dicembre) e l’acconto Iva del 2017.