Call center, lavoratori pagati solo per i minuti effettivi

Il nuovo contratto di lavoro per i call center permette che un'azienda calcoli soltanto l'ora produttiva, ossia la somma di tempo di reale conversazione che un lavoratore effettua

Fatta la legge, trovato l’inganno. Non si ferma lo sfruttamento nei call center, nonostante il nuovo contratto collettivo nazionale preveda una paga oraria da 6 euro e 51 centesimi lordi all'ora.

Il pagamento non avviene più a ore ma a 'ore produttive', cioè in base alla percentuale di parlato, di attesa, di compilazione moduli dopo la chiamata e chi eccede con i silenzi si vede lo stipendio decurtato. A denunciarlo è l’edizione locale di Repubblica che ha visitato 'azienda FlipCall di Bitritto, alle porte di Bari. La FlipCall è una multinazionale importante, nata nel 2011 e specializzata in servizi outbound (con chiamate in uscita). Tra i suoi clienti vi sono importanti società di telefonia, energia, gas e i contratti cambiano a seconda delle commesse. Ma a scandalizzare è questo "meccanismo illegale", tuonano i sindacalisti della Slc Cgil che hanno accompagnato i lavoratori pugliesi della Tim a protestare in corteo a Roma e Milano.

"Il diavolo si nasconde nei dettagli", ammette un impiegato mentre mostra il contratto. Nell’allegato relativo ai compensi si legge che:"Il forfettario lordo è di 6 euro e 51 centesimi per ogni ora produttiva". I minuti vengono misurati dai sistemi informatici e divisi in quattro stati: in conversazione, in composizione, post chiamata e pausa (obbligatoria per legge). In sintesi un'ora produttiva è la somma di tempo di reale conversazione, pausa, una percentuale massima del 10 per cento di post chiamata e una di attesa, non superiore al 20 per cento del totale. Fortuna che esistono le premialità per i risultati raggiunti.

"In buona sostanza prima guadagnavamo circa cinque euro all'ora, a prescindere da come erano impiegati i 60 minuti - semplificano i videoterminalisti - Da febbraio, invece, dobbiamo garantire di parlare con i clienti almeno il 60-70 per cento dell'ora, altrimenti ci tolgono una parte dello stipendio. Ed è per questo che tanti colleghi cercano a ogni costo di rimanere al telefono con gli utenti, anche senza averne necessità".

Il coordinatore regionale Slc, Rocco Rossini denuncia l’esistenza di aziende che usano delle bandierine per segnalare il traffico ai bagni alle retribuzioni di un euro a ora."Qualcuno viene pagato in base ai secondi secchi di conversazione, controllati da cronometro - ricorda Rossini - Siamo ormai allo sfruttamento selvaggio".

Commenti

Giorgio5819

Gio, 16/03/2017 - 15:30

In buona sostanza,questo dei call center che martellano i maroni alla gente, è un vero e proprio DISSERVIZIO.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 17/03/2017 - 13:57

Buono a sapersi... ora alla prossima telefonata gli metto su un pezzo dei Dream Theater e così per una decina di minuti sono a posto, e si ascoltano anche un po' di buona musica!!

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 17/03/2017 - 15:42

Io invece gli rifilo la compilation integrale di bestemmie di Mosconi. Come ringraziamento per l'alta mission umanitaria svolta.

lavieenrose

Ven, 17/03/2017 - 17:36

e io gli metto i cantori di brema di wagner: cinque ore e mezza, vediamo se reggono. Grazie Pajasu e Captain, mi avete fatto fare una risata.

TonyGiampy

Sab, 18/03/2017 - 02:04

No scusate. Il contratto nazionale prevede una paga oraria di 6 euro e 51 centesimi? Uno sfruttamento legalizzato e nessuno fa nulla? Questi sono i nostri sindacati? Non mi giudicate male ma fanno bene i no global a sfasciare tutto!!!!Dovremmo farlo tutti e cacciare questi negrieri dalla politica una volta per tutte!

titina

Sab, 18/03/2017 - 14:43

Io pago il telefono per mia comodità e non voglio telefonate dai call center. Un giorno che dissi, incavolata,m ad un'operatrice di non disturbare più lei mi rispose: ma io sto lavorando. Ed io: e viene a lavorare a casa mia senza il mio permesso?

Malacappa

Mar, 21/03/2017 - 13:50

Io gli metto un discorso di 6 ore di Fidel Castro o Hugo Chavez.

angelo1951

Mar, 21/03/2017 - 17:40

Ora che lo so, mi tratterrò a chiaccherare di calcio anche per delle mezz'ore.

paci.augusto

Mer, 22/03/2017 - 09:08

Questa lurida INFAMIA di continue chiamate nelle nostre linee telefoniche a TUTTE LE ORE e le centinaia di email abusive nei nostri computer sono vergognose realtà di un paese INCIVILE!!! Oltretutto, abbiamo un cialtrone 'garante della privacy' ( sic????!!!!!),pagato centinaia di migliaia di euro l'anno, che NON GARANTISCE UN BEL NIENTE!!! Un'altra insopportabile vergogna di questo povero paese, ormai precipitato nel quarto mondo da una classe politica disonesta, bugiarda, ladra, incapace!!!!

elio2

Mer, 22/03/2017 - 09:15

Io ai numeri dei Call Center, o di chi nasconde il numero, semplicemente NON RISPONDO MAI, mi fregano solo la prima volta.