Cambia sesso e diventa uomo, ma si pente: "Ho sbagliato, voglio tornare indietro"

È la storia di Debbie Karemer che dopo le violenze sessuali subite dal padre decise di cambiare sesso. Più tardi il pentimento

"Non volevo più la vagina, ho sbagliato. Quell’operazione è stata il più grande errore della mia vita". Lee Harries, nato Debbie Karemer, ha cambiato sesso 15 anni fa, ma ora si è pentita.

Quando era una ragazzina, appena 14enne, venne violentata dal padre: un trauma enorme che ha portato Debbie a voler rifiutare quel corpo, per evitare di essere violata ancora. "Non ero un trans, ma una donna che soffriva del disturbo da stress post traumatico. Mi rendo conto che desideravo non avere una vagina per scongiurare il rischio di essere violentata" spiega lei stessa al Mirror.

"In quel momento ho sentito che fosse la cosa più giusta da fare, ma mi sento una donna, non sono destinato a essere un uomo e ora sono intrappolata. È un disastro completo…".

E ora? Farà marcia indietro: è in attesa di sottoporsi a un nuovo intervento che la farà tornare donna, ma non sarà affatto facile. Debbie, infatti, ha subito una mastectomia bilaterale all'età di 45 anni e nel 2004 le sono state rimosse le ovaie, l'utero e anche le tube di Falloppio. Inoltre, i medici hanno creato un pene artificiale e una protesi testicolare.

Commenti

Altoviti

Sab, 10/11/2018 - 19:37

Se l'indagine psicologica delle motivazioni fosse stata più acurata prima del cambiamento di sesso, questa persona non si troverebbe in questa difficile situazione.

killkoms

Sab, 10/11/2018 - 19:46

a furia di accontentare psicolabili ..!

claudioarmc

Dom, 11/11/2018 - 04:15

Mettici una zip

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 11/11/2018 - 07:27

Anche molti elettori di lega e cinque stelle cominciano a provare la stessa sensazione

Tergestinus.

Dom, 11/11/2018 - 10:54

Naturam expelles furca, tamen usque recurret.

mauropopri

Dom, 11/11/2018 - 13:48

Nahum, il tuo è un commento davvero ridicolo tanto quanto te