Canada smentisce la bufala virale: "Fidel Castro non è padre di Trudeau"

La fake news aveva iniziato a circolare sui social all'indomani del suicidio il primo febbraio di Fidelito Castro, depresso da tempo

La bufala aveva ormai conquistato il mondo del web e così il governo del Canada si è sentito costretto ad intervenire per smentire la notizia: "Fidel Castro non è il padre biologico di Justin Trudeau".

La fake news aveva iniziato a circolare sui social all'indomani del suicidio il primo febbraio di Fidelito Castro, depresso da tempo. Alcuni siti hanno scritto che l'uomo, prima di compiere il fatidico gesto, avrebbe scritto una lettera in cui si riferiva a Justin Trudeau come suo fratellastro.

Ma non è la prima volta che una bufala simile circola sul web. Un tentativo simile era stato fatto all'indomani della morte di Fidel il 25 novembre 2016. In quell'occasione il primo ministro canadese aveva commemorato con un'enfasi non indifferente la scomparsa del leader e alcuni media hanno tentato di costruire attorno al suo gesto la fake news. Insomma, che sia piaciuta o meno, non si può dire che questa incredibile fake news non abbia riscosso successo.

Commenti

MOSTARDELLIS

Dom, 18/02/2018 - 19:09

Per il delinquente che era Fidel, si sarebbe rivoltato lo stesso nella tomba...

ILpiciul

Dom, 18/02/2018 - 21:16

Beh, questo non sposta di un millimetro la pessima opinione che ho di questo giovanotto. Se ne accorgeranno anche i canadian e sarà tardi.

myollnir

Dom, 18/02/2018 - 22:28

Sarà anche una bufala, ma la somiglianza con il giovane Fidel Castro senza barba è impressionante; la mamma, poi, che sarebbe scappata anni dopo con Mick Jagger, notoriamente aveva preso la sbandata per el jefe de la revolucción, a si frequentavano più o meno in quel periodo. Certo, Fidel non è un fesso come il bel Justin, ma mica si può ereditare tutto.

CidCampeador

Lun, 19/02/2018 - 07:02

se quella genetica e' in dubbio quella ideologica invece e' certa

dagoleo

Lun, 19/02/2018 - 11:06

Comunque una somiglianza la si nota. Questo occorre ammetterlo.