Cancro al seno, ecco come una gatta ha salvato la sua padrona

Missy, la sua gatta, le si accoccolava sul petto e lei avvertiva dolore. Ecco come una donna ha scoperto di avere il cancro al seno

Che gli animali abbiano una sensibilità molto sviluppata, sono in tanti a crederlo. E a maggior conferma di questa tesi arriva una storia bellissima raccontata sul Daily Record che vede protagonista una donna di 45 anni, Angela Tinning e la sua gatta, Missy. Da qualche tempo questa splendida micia, che si è sempre distinta per la sua indole dolce e protettiva, ha iniziato ad adottare atteggiamenti inconsueti.

"Si comportava allo stesso modo circa due anni fa" ha fatto mente locale la sua padrona.

Missy, infatti, era più affettuosa del solito e spesso e volentieri si accoccolava - forse sentiva un odore particolare - sul petto di Angela. La pressione dell'animale sul seno faceva avvertire alla donna dolori strani. In un primo momento la stessa non vi ha prestato granché attenzione, ma poiché la gatta insisteva in questo suo atteggiamento e all'aumentare della dolenzia, Angela si è insospettita ed ha deciso di rivolgersi ad un medico.

Cancro al seno. Questa la terribile diagnosi a cui è seguito un immediato intervento per eliminare le cellule pre-cancerose che nel giro di poco tempo avrebbero reso le aspettative di vita della malcapitata davvero esigue. Non è questo l'unico caso in cui un animale è riuscito a salvare il proprio padrone. Nel Nord Est dell'Inghilterra, ad esempio, un collie di nome Ted ha incominciato a piangere e ad annussare il petto della donna che lo aveva adottato e alla quale è stato poi diagnosticato un tumore aggressivo al seno. Simile la storia per altri tre cani, Frankie, Liù e Victoria. Il cancro rilascia composti organici volatili che gli animali - grazie ai ricettori dell'olfatto dieci volte più numerosi rispetto a quelli degli uomini - riescono a captare.

"Se avessi aspettato, probabilmente il tumore si sarebbe potuto estendere e si sarebbe trattato di un'area molto più ampia. Se non fosse stato per lei, non sarei andata avanti per molto tempo".

Angela considera Missy una gatta eroina e pertanto l'ha proposta per l'assegnazione del premio "Il gatto eroe" ai National Cat Awards. Ma non solo. La fortunata protagonista di questa vicenda ha lanciato un appello per raccogliere fondi a favore della Breast Cancer Care, ovvero l'organizzazione benefica che le è stata accanto durante il suo faticoso percorso.

Commenti

Divoll

Ven, 19/10/2018 - 22:19

Come si fa a non amare gli animali?!