Cane picchiato dai rom: scatta la raccolta fondi per le cure veterinarie

La cagnolina Hope è stata maltrattata in un campo: ora è paralizzata e cammina su una zampa sola

È stata picchiata in un campo rom di Roma e le botte ricevute l’hanno praticamente paralizzata: è quanto subito dal cane Hope, "adottato" dal web e dai social network, una volta raccontata la sua storia.

La cucciola di tre mesi, a causa dei maltrattamenti subiti, ha perso l’uso delle zampe posteriori e solo l’intervento di una onlus – Animalisti Italiani – l’ha salvata dalla morte. "L'associazione Animalisti Italiani Onlus non poteva rimanere indifferente: l’abbiamo prelevata dal canile comunale della Muratella, dove sarebbe stata soppressa, in quanto paraplegica" fa sapere in una nota Riccardo Manca, vice Presidente dell’associazione capitolina.

E grazie alle prime cure ricevute, Hope è tornata padrone dell’uso di una zampa: "Non siamo certi che potrà tornare a camminare in maniera autonoma, ma abbiamo il dovere morale di regalarle un'aspettativa di vita migliore. È un percorso arduo, ma le cure che sta ricevendo e la scoperta dell'amore la stanno aiutando nella riabilitazione motoria".

La solidarietà della rete sarà decisiva: Hope necessita di nuove cure e Animali Italiani ha così organizzato una cena solidale per raccogliere i fondi necessari, martedì 11 settembre. Il ricavato sarà destinato alle terapie che consentiranno alla cagnolina di provare a recuperare la funzionalità degli arti.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 10/09/2018 - 11:49

Naturalmente nessun procedimento verso i signori ROM.