Il cane veglia il padrone morto in una scarpata

È stato il suo cane, un segugio da caccia, a indirizzare con i suoi guaiti i soccorritori che hanno così potuto trovare il corpo di un anziano caduto in una scarpata

È stato il suo cane, un segugio da caccia, a indirizzare con i suoi guaiti i soccorritori che stamani hanno recuperato il corpo senza vita di Alido Timeus, l'anziano, morto dopo essere precipitato in una scarpata nei boschi attorno a Ovaro (Udine). Timeus era uscito come di consueto assieme all'animale, che lo accompagnava nelle battute di caccia. Fatale per l'uomo la caduta in una scarpata di circa 300 metri. Il cane è sceso lungo il precipizio e ha vegliato tutta la notte il cadavere del padrone, indirizzando i soccorsi con i suoi guaiti. Il 67enne era un cacciatore e amava fare lunghe passeggiate nei boschi.