Canone Rai, conta la residenza. Ma restano ancora molti dubbi

Nel ginepraio di informazioni sulla tassa, è indubbio che sarà la residenza in un immobile il criterio guida per stabilire chi dovrà pagarla

Dimmi dove hai la residenza e ti dirò se dovrai pagare il canone Rai. Nel ginepraio di informazioni sulla tassa, è indubbio che sarà la residenza in un immobile il criterio guida per stabilire chi dovrà pagarla.

Per quanto riguarda invece una persona che attiva una fornitura di energia a novembre o dicembre, il pagamento del canone scatterà da gennaio. I dubbi però sono ancora tanti, soprattutto per le imprese.

Come scrive il Sole24ore, alcune precisazioni sono arrivate dal viceministro all’Economia, Enrico Zanetti, che giovedì scorso ha spiegato, in un question time alla Camera, che la dichiarazione del possesso della tv non farà scattare i controlli negli anni precedenti. Il canone verrà addebitato solo ed esclusivamente sulle utenze residenziali, quindi solo sulle “prime case”.

Due coniugi residenti in due abitazioni diverse, con una utenza elettrica di tipo “residenziale” nelle due case, pagheranno due volte il canone Rai. Il contribuente con più di una utenza elettrica intestata a sé dovrebbe invece pagare solo per l’abitazione nella quale è residente.

Da definire anche cosa accadrà in caso di morosità sul canone (si applicheranno gli interessi?) e quando scatteranno le sanzioni alle imprese elettriche in caso di violazione degli obblighi di comunicazione e versamento dei canoni.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 15/02/2016 - 10:40

se dovessimo calcolare il tempo che ci hanno impiegato per questo maledetto canone di come farlo pagare, e lo trasformiamo in denaro, forse se lo eliminavano ci avremmo guadagnati tutti, guadagno pure dal licenziamento del personale per l'abbonamento e di conseguenza i controlli. Ma che senso ha, mantenere un carrozzone solo per impiegare la gente? Come per l'IMU e la TASI che sono andati per pagare nuove assunzioni di personale per fare i conteggi. Ma ci rendiamo conto? Noi creiamo lavoro solo per assumere impiegati per tassarci. Un esercito che serve per spennarci? Ma dov'è la produzione, dov'è la crescita che vogliono!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 15/02/2016 - 10:46

mi sono rivolto all'agenzia delle entrate e non sanno niente, mi sono rivolto all'enel e non sanno niente, per me lo fanno apposta di prendere tempo, per farci arrivare a luglio senza che possiamo fare le nostre rimostranze e ci troviamo con la frittata fatta.

iltwfree

Lun, 15/02/2016 - 10:55

Non capisco perchè ritenere non richiedere il pagamento di un'imposta evasa. E' una forma di equità rispetto a chi l'ha sempre pagata!!!! In questo paese conviene quindi evadere le tasse. Tanto, al solito, prima o poi si decide una qualche forma di sanatoria alla faccia dei cittadini onesti!!!!!!!!!!! Diverso è il discorso su questa imposta: giusta o da abrogare? Distinti saluti

Ritratto di alex274

alex274

Lun, 15/02/2016 - 11:27

Cito solo il mio caso, nella speranza che qualcuno si accorga che varrebbe la pena di ripartire da zero senza cercare di ricostruire il passato. Sono sposato da 24 anni ed ho sempre pagato io il canone RAI. Però per motivi banali di tempo la bolletta ENEL è intestata a mia moglie. Per altri motivi banali l'indirizzo a cui risulta il contatore è diverso dall'indirizzo ufficiale di casa, quello a cui fa riferimento il canone RAI (siamo residenti in un gruppo di condomini con varie entrate). Come faranno a capire che il canone addebitato in bolletta a mia moglie sia lo stesso canone che io pago da decenni?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 15/02/2016 - 11:39

Invece io abitando in una palazzina disposta su due piani con un unico contatore, prima pagavo due canoni uno per me e l'altro per mio figlio che abita al piano superiore. Da quest'anno ne pagherò solo più uno alla faccia di tutti i BANANAS.

Ritratto di massacrato

massacrato

Lun, 15/02/2016 - 11:59

Ai miei tempi pagavo anche il bollo CON AUTORADIO. Dall'età di 18 fuori famiglia per lavoro e 55 anni di canone RAI. MA NON DESIDERO CHE si decida di presumere che chi non ha mai pagato possedesse la TV da 10 anni. Con quali prove? Anzichè avere nuovi abbonati, la RAI rischierà un sacco di DICHIARAZIONI di non possesso TV con relativo autoscorporo dalla bolletta ENEL.

polonio210

Lun, 15/02/2016 - 12:02

Vorrei sapere:nella mia abitazione(villa singola io pago 2 bollette elettriche,una per la casa e l'altra per l'energia elettrica che serve per il funzionamento della caldaia.Poi mia moglie ha intestata una bolletta elettrica,inerente al consumo elettrico effettuato da mia suocera che risiede a casa mia al piano inferiore,ma mia suocera ha attualmente intestato a lei la tassa di possesso per un televisore.N.B. la villa non è una bifamiliare con entrate diverse ma una casa singola con più vani.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 15/02/2016 - 12:03

Vi rendete conto che hanno trovato il sistema per continuare a mantenere in vita un carrozzone fallimentare come la Rai, con tutti i nullafacenti imboscati di stammpo PD che proliferano, a partire dai massimi vertici, a finanziare gli amici degli amici, meglio i compagni dei compagni, con regalìe e gettoni milionari per avere come contropartita un servizio scadente e culturalmente arretrato?

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 15/02/2016 - 12:12

Tutto questo perdere tempo, nelle stronz@@e che partorisce lo sgoverno di questo paese allo sbando, lo sta facendo per giustificare i lauti "stipendi" che l'itaglia regala loro.