Caos sui diritti tv della Serie A

Mediaset e Tim si ritirano dall'asta. Sky offre "solo" 440 milioni. E la Lega procederà con un nuovo bando

Si procederà con un nuovo bando nei prossimi mesi: il tempo limite è fine anno. Alla fine, la Lega di Serie A ha dovuto optare per questa soluzione dal momento che, all'apertura delle buste, ha scoperto che due dei principali concorrenti, Mediaset e Tim, si erano ritirati dall'asta per i diritti Tv, lasciando campo libero a Sky. La Lega, all'unanimità, non ha assegnato quindi i diritti tv ritenendo che le offerte arrivate non rappresentino il valore reale del calcio italiano. Ma andiamo con ordine: stamane, la gara per aggiudicarsi i diritti Tv per il triennio 2018/21 sulla serie A, ha riservato la sorpresa del ritiro di Mediaset e Tim che hanno fatto praticamente saltare il banco e non hanno presentato offerte. Resta in piedi al momento l'offerta di Sky con 440 milioni, 230 milioni per il pacchetto sul satellite, 30 più del minimo richiesto e che riguarda 8 squadre come Juve, Napoli, Milan, Inter e 210 per il pacchetto D che riguarda le gare di 12 squadre.

Al momento, in gara resta anche Perform Group che però, secondo indiscrezioni, avrebbe fatto un'offerta fra i 25 e i 50 milioni, quindi sotto la base d'asta. In questa situazione, alla Lega non è restato altro che riunirsi e annunciare un nuovo bando. La corsa per Mediaset si è fermata stamattina con una nota della società in cui si annunciava in coerenza con l'esposto presentato all'autorità garante della concorrenza, al fine di ottenere una nuova formulazione del bando per l'assegnazione di diritti tv Serie A 2018- 2021, che il consiglio di amministrazione aveva deciso di non presentare alcuna offerta all'asta. E in una nota la società spiegava: "Al di là dei contenuti sportivi e dei valori economici attribuiti ai singoli pacchetti, ribadiamo che la formulazione dell'invito a presentare offerte è totalmente inaccettabile in quanto abbatte ogni reale concorrenza e penalizza gran parte dei tifosi italiani costretti ad aderire obbligatoriamente a un'unica offerta commerciale". La società annunciava inoltre di riservarsi "di ricorrere in tutte le sedi competenti". E come Mediaset, Tim non ha ugualmente presentato offerte e secondo fonti vicine alla società, ha giudicato "non interessanti i pacchetti predisposti per il digitale nè dal punto di vista dell'offerta nè da quello dei prezzi".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/06/2017 - 17:47

sky è di sinistra, è fin troppo chiaro!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 10/06/2017 - 18:09

come faranno ad arrivare alla fine del mese?

Ritratto di _alb_

_alb_

Sab, 10/06/2017 - 18:13

Porelli, i calciatori si dovranno accontentare di una Maserati, invece della solita Ferrari o Lambo, il prossimo anno?

amicomuffo

Sab, 10/06/2017 - 18:21

come quella rivista:"bambole non c'è una lira!"

jenab

Sab, 10/06/2017 - 18:41

ma quale nuovo bando finiamola qui. nessuno si prende i diritti e se volete andate a vedere le partitie allo stadio...così potrete fare anche un po di sposrt, la box..

killkoms

Sab, 10/06/2017 - 18:48

chi troppo vuole ....!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/06/2017 - 19:11

A quanto pare la "droga" calcio,non rende come prima!!

sarth

Sab, 10/06/2017 - 19:35

Il tempo delle vacche grasse è arrivato al termine anche per i pallonari, si rassegnino. Il popolo sono anni che tira la cinghia, la ruota gira.

Martinico

Dom, 11/06/2017 - 00:35

Il vecchio ha annunciato che a questi prezzi non lascia vedere le partite. Da tifoso le dico e chi se ne frega. Guardatele tutte tu.

TonyGiampy

Dom, 11/06/2017 - 02:05

La Lega ha ritenuto che le offerte arrivate non rappresentino il valore reale del calcio italiano. 440 milioni di euro??? Quasi 900 miliardi di lire??? E uno stipendio di 1200 euro al mese rappresenta il valore della persona che offre la prestazione lavorativa???? Ma siamo diventati matti?? 440 milioni di euro per un po' di calcio??? Per me se lo possono vedere loro. Belli i tempi con Ciotti e Ameri che intervenivano per annunciare un gol!!! Quello era il calcio che aveva un certo valore!! Vorrei rinascere e tornare a vivere quegli anni, i piu' belli della mia vita!!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 11/06/2017 - 07:15

Francamente, dopo quel che ci propinano, arbitri corrotti, squadre arroganti e corrotte pretendono pure che la gente corra a portargli i solidi?? Ma questi sono tutti fuori. Finché ci faranno vedere squadre che si scansano di fronte ad un avversario, beh se li guardino da soli. Con i continui scandali impuniti hanno distrutto la credibilità del calcio italiano nel mondo figuriamoci in Italia.

Ritratto di bgtony

bgtony

Dom, 11/06/2017 - 08:03

La RAI con il canone truffa x mantenere lazzaroni, dovrebbe far vedere gratis il calcio in tv. E meno soldi ai calciatori con le entrate dei diritti.