Il capitano De Falco trasferito a Napoli

"Sono stato io a chiedere di tornare a Napoli ed avere un incarico con una certa responsabilità"

Da Livorno a Napoli. Gregorio De Falco, il capitano diventato famoso per il celebre "Salga a bordo c..." urlato al capitan Schettino, è stato trasferito. Coincidenza vuole che il suo trasferimento sia avvenuto nel giorno delle motivazioni della condanna in appello al comandante della Costa Concordia.

Il motivo del cambio di ufficio è relativo al deterioramento dei rapporti con i veritici della Marina Militare. Come scrive Il Tirreno però il trasferimento sarebbe per una destinazione diversa dalla capitaneria di Napoli.

Nessuna punizione però. Come spiega al Corriere della Sera De Falco: "Sono stato io a chiedere di tornare a Napoli ed avere un incarico con una certa responsabilità e mi è stato offerto questo che ho accettato. Ho lasciato Livorno venerdì ed ho iniziato il nuovo incarico lunedì. Saluto con profondo affetto i livornesi, di cui mi sento un po’ concittadino, che mi sono stati sempre vicini e spero di poterli riabbracciare presto".

Commenti

dondomenico

Mer, 31/08/2016 - 18:08

Il Capitano di Fregata De Falco andrebbe elogiato per quello che ha fatto ma purtroppo, in Italia, l'agire con correttezza spesso si scontra con gli interessi dei poteri forti ed allora diventa un demerito. A proposito, ma cosa aspettano a mettere in galera Schettino?

bruco52

Mer, 31/08/2016 - 19:32

E allora dov'è la notizia? ha forse subito un torto? questo signore fu definito eroe solo per avere detto delle parolacce, attraverso un microfono, mentre era a cento chilometri di distanza dall'evento. In seguito cercò una candidatura alle politiche, senza successo e da quanto dichiarò, non aveva importanza il colore....

FRANGIUS

Mer, 31/08/2016 - 20:55

COSI' E' RIDOTTA LA NOSTRA POVERA ITALIA.I DELINQUENTI LIBERI ED ESALTATI,LE PERSONE ONESTE OFFESE E PUNITE.D'ALTRA PARTE VEDIAMO COME E' FORMATO L'ATTUALE GOVERNO E I VERTICI DELLE ISTITUZIONI: DA PAGLIACCI INETTI ASSISI ALLA MANGIATOIA COMUNE...FINCHE' CE NE' !

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 31/08/2016 - 21:07

Su questo megalomane, anche molto preparato, grava il fatto d'essere egocentrico all'inverosimile. Per brillare di luce propria ha sputato fango sul suo Paese. Personaggio altamente negativo, per altri versi non troppo dissimile da Schettino.

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Mer, 31/08/2016 - 22:04

Potrebbe essere una promozione.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 31/08/2016 - 22:30

Punti di vista. A me non pare un tipo da elogiare, anzi! Non ritengo un gran merito l'aver detto "caxxo" in diretta.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 31/08/2016 - 23:02

Appunto...quando va a finire in galera schettino ? Percè è ancora libero ' E' per caso innocente? L'opinione pubblica aspetta risposte in merito!

magnum357

Mer, 31/08/2016 - 23:24

Una persona con con gli attributi, il Cap. de Falco !!!

sergio_mig

Gio, 01/09/2016 - 04:14

De Falco eroe dalla scrivania. È vero schettino ha fatto una cosa gravissima da condannare ma smettiamola di dipingere come eroe una persona per una frase con i piedi all'asciutto. Ha fatto solo il suo dovere nient'altro.

ex d.c.

Gio, 01/09/2016 - 08:57

Impartire ordini, in modo arrogante, comodamente seduto in un ufficio a decine di miglia dal luogo dell'incidente è quantomeno assurdo. Un comandante che al massimo ha guidato una pilotina avrebbe dovuto mettersi a disposizione chiedendo indicazioni su come intervenire. Un comportamento quanto meno sospetto

Gianluca_Pozzoli

Gio, 01/09/2016 - 09:05

TUTTA LA MIA SOLIDARIETà A DE FALCO....schettino!?...un NAPOLETANO...della peggiore specie

giovauriem

Gio, 01/09/2016 - 09:05

brutta storia italiana , voglio dare un consiglio a de falco : caro gregorio legati a un politico(come tutti i gran capi militari italiani) e vedrai che carrierona farai , fare il proprio dovere , nel nostro paese , non paga , la grande carriera è solo per gli schettino e per capirlo basta guardarsi intorno .

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 01/09/2016 - 10:52

Ho sempre avuto un dubbio: perché la Capitaneria non rilevò che la rotta di Schettino era pericolosa e non gli intimò di correggerla prima che fosse troppo tardi?