Caprotti: "Esselunga esclusa da Expo, invitano solo Coop e Eataly"

Il patron di Esselunga: "A Expo invitano solo lui e la Coop"

Bernardo Caprotti non cede di un passo. A quasi novant'anni il fondatore e patron di Esselunga non cessa di sognare, né di occuparsi dell'azienda per cui ha dato la vita. E anzi ne parla, come ogni vero imprenditore, con lo sguardo rivolto al futuro.

In una lunga intervista al Fatto Quotidiano, l'imprenditore milanese si confessa alla vigilia della manifestazione più importante dedicata all'alimentazione, Expo 2015.

Per l'Esposizione Universale "avremmo voluto far qualcosa, ma anche lì è entrata la Coop con Oscar Farinetti, e siamo stati rifiutati". Ma al di là delle Coop - con cui, spiega Caprotti, "non è possibile avere rapporti sinceri" - le bordate più dirette sono rivolte proprio al numero uno di Eataly. Che, con la sua aria da radical chic, a Caprotti proprio non finisce di piacere: "Lui è l’uomo che sa tutto, viene qui a Milano e ci insegna cos’è il food. Sa tutto di food. Vendeva frigoriferi e televisori, ma ora è un grande esperto, è l’oracolo. È un chiacchierone formidabile."

A Farinetti contesta le scelte aziendali, dopo le accuse che gli sono state rivolte di non investire all'estero: "Vorrei sapere com'è messo lui (Farinetti, ndr). E poi io non ho mai pensato di andare all'estero: la mia attività è qui. Ed è quello che Oscar Farinetti non capisce: non si può aprire un negozio qua, un altro in Giappone, un altro ancora a New York. Per garantire la qualità è necessaria una centrale e quaranta punti-vendita che girano attorno. "

Senza parlare della differenza di prezzo: "Una melanzana da noi costa 2,28 euro al chilo, da Eataly 3,90 euro, il 40% di differenza; per l’insalata riccia è meno 42%. This is money, questi sono soldi. E le sue non sono certo più buone o più sane."

Certo, al rivale riconosce una dote eccezionale: la comunicatività. "Riesce a ottenere tutto gratis. A Torino il sindaco Chiamparino gli ha dato la sede della Campari, gratis e per sessant’anni; a Verona entra in una struttura splendida, con la ristrutturazione a spese della Cassa di Risparmio della città. Lui deve solo piazzare i suoi quattro scaffali. Un grande…"

Caprotti è così, gli piace dire le cose come stanno. Anche in politica, se si definisce "né di destra né di sinistra" non è certo per non farsi inquadrare. Sui politici come sugli imprenditori i suoi giudizi sono netti, taglienti: Bersani è "intelligente e preparato", Berlusconi "uno che dice quello che pensa ma che non hanno lasciato governare". I bocciati? Prodi e la Bindi, che sono "il massimo del terribile". E Mussolini, "gigione ignorante e deficiente".

L'entusiasmo, però, sembra sparire quando gli chiedono del futuro di Esselunga. Confessa di non volerne parlare: "È difficile e triste. E i miei figli non li sento da troppo tempo".

Commenti
Ritratto di fullac

fullac

Mar, 31/03/2015 - 11:58

Caprotti, un grande innovatore, un grande imprenditore, un gran uomo

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 31/03/2015 - 12:03

Caprotti non ha ancora capito che ,per inserirsi nei circuiti tipo Expo , deve diventare radical chic come ha fatto Farinetti. E' un uomo troppo corretto per vincere e temo che con lui sparirà la Esselunga !

flip

Mar, 31/03/2015 - 12:04

Caprotti. continua per la tua strada. fregatene altamente della marmaglia coop. non ti confondere con chi imbroglia anche commercialmente. e qui dovrebbe intervenire e controllare qualcuno. non c'è libera concorrenza.

Ritratto di mark911

mark911

Mar, 31/03/2015 - 12:09

fullac ...sono pienamente d'accordo con lei !

luigi1947

Mar, 31/03/2015 - 12:29

I miei omaggi al Sig. Caprotti ! una delle poche Persone che contrasta in Italia il potere delle coop e delle "mafie rosse" bisogna boicottare la coop a favore di Esselunga.

giovauriem

Mar, 31/03/2015 - 13:25

caprotti lei ha perso in partenza , avrebbe una sola alternativa ; imbracciare le armi

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 31/03/2015 - 13:30

Ho letto il suo libro "Falce e carrello" in cui parla dello strapotere delle coop a livello nazionale. Bernardo Caprotti è uno con gli attributi e basta! Ed anche ottimo imprenditore. Peccato che nel centrosud, dove io vivo, non ci siano supermercati Esselunga. Qui è pieno di coop!!

ennio78

Mar, 31/03/2015 - 13:56

Almeno Farinetti ha avuto l'intuizione e la forza di promuovere le eccellenze alimentari Italiane e valorizzare anche piccole relata'del territorio, a differenza della maggiorparte della grande distribuzione come Esselunga che importa prodotti a basso costo dall'estero. Se l'Expo deve parlare di Italia mi sembra logico che abbiano invitato chi in qualche modo l'Italia la promuove. Non ci vedo nessuna "rossa" dietrologia. Esselunga si puo candidare all'Expo Francese quando ci sara' siccome la carne la importano li..;)

veromario

Mar, 31/03/2015 - 14:39

ennio 78 invece la coop compra le verdure coltivate sopra le discariche del sud, sicuramente più gustose e nutrienti.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mar, 31/03/2015 - 15:07

Caprotti è un grande. Ed è anche un signore. Su Farinetti, infatti, se ne potrebbero dire di tutti i colori, visto che è la quintessenza della sinistra feccia radical-chic.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mar, 31/03/2015 - 15:10

@ennio78: ecco qua l'icona del kompagno italiano. Ignorante, arrogante, invidioso e fazioso. Alla Coop vacci tu a fare la spesa.

mariolino50

Mar, 31/03/2015 - 15:22

IL sig. Caprotti ha litigato di brutto con i figli se non sbaglio, sarà bravo come imprenditore, meno in casa propria. Con Eataly non può fare confronti, li vendono solo roba selezionata e costosissima, sembra quasi Fauchon di Parigi ma molto più grande, sembra quasi un supermercato, ma è solo roba da ricchi, sul rapporto qualità prezzo chissà, vende anche il parmigiano con 10 anni di stagionatura, ma a 100 euro al kilo.

pietrom

Mar, 31/03/2015 - 15:27

Caro Caprotti, per il futuro di Esselunga la soluzione migliore mi sembra quella di diventare Societa' per Azioni. I suoi clienti farebbero la fila per acquisire quote.

Edda Buti

Mar, 31/03/2015 - 15:41

Senza dubbio un grande imprenditore. L'unica cosa che io gli imputo è la sbagliata visione su misterbean, che ha messo quale ministro del lavoro un poletti, ex-capo delle coop, e suo acerrimo nemico. Come risaputo il misterbean italiano ha quali sponsors sia le coop che i banchieri. Quindi cosa pretende?

Ritratto di Lupry

Lupry

Mar, 31/03/2015 - 16:03

@mariolino50- mi spiace contraddirla ma il Sig.Caprotti ha dimostrato di essere bravo anche a casa sua visto che, adifferenza di tanti genitori, ha capito che i figli erano degli inetti e li ha tagliati fuori. Onore a Caprotti!

nerinaneri

Mar, 31/03/2015 - 16:09

Lupry: inetti e komunisti...specifica...

gedeone@libero.it

Mar, 31/03/2015 - 16:10

Quest' uomo è una roccia!

CARLOBERGAMO50

Mar, 31/03/2015 - 16:16

FULLAC, POCHE PAROLE MA GIUSTE E VERE. PURTROPPO DOTTOR CAPROTTI IN ITALIA LA SINISTRA CHE, CON UN COLPO DI MANO O DI STATO, SI E' IMPOSSESATA DEL POTERE POLITICO CI STA PORTANDO ALLA ROVINA. PER L' EXPO HANNO VIETATO L'INGRESSO AI CANI, E' UNA SCHIFEZZA CHE LA VETRINA DI UNA NAZIONE CIVILE VIETI L'INGRESSO AI CANI, PREO' A CONCEDERE SPAZI A FARINETTI ED ALLE COOP, E TUTTO DIRE. UN AUGURIO SENTITO CHE L' EXPO SI RILEVI UN FLOP E SIA VISITATO CON UN MENO 80% DI VISITATORI PREVISTI. ALLA FACCIA DI CHI VUOLE IL MALE DI QUESTO PAESE CHE CON LA SINISTRA ED I RADICAL CHIC STIAMO ENTRANDO IN UNA CLOACA MASSIMA.

FRANGIUS

Mar, 31/03/2015 - 16:23

UN GRANDE UOMO QUESTO CAPROTTI:QUESTI SONO GLI IMPRENDITORI CHE HANNO FATTO CRESCERE L'ITALIA.NON CERTO I DE BENEDETTI ED I TRONCHETTI PROVERA CHE CONTINUANO A FAR FALLIRE LE LORO AZIENDE E FARSI MANTENERE,CON IL PATROCINIO DEI COMUNISTI,DAGLI ITALIANI

Ritratto di Lupry

Lupry

Mar, 31/03/2015 - 16:43

@nerinaneri- quindi doppiamente inetti....

magnum357

Mar, 31/03/2015 - 16:54

caro Caprotti, io a Expo non ci andrò nemmeno !!!! E' una barzelletta !!

Jamay

Mar, 31/03/2015 - 23:46

Al di là che dovresti fare un giro all'esselunga e poi da Farinetti per capire la differenza imprenditoriale tra i due. Premesso che sono un fan sfegatato di Expo mibparli di italianità quando i main sponsor di expo sono coca cola e mc donald (che vanno benissimo per me sia chiaro, ma evidenzio l'incoerenza della frase di Ennio 78)

ennio78

Mer, 01/04/2015 - 12:52

@aresfin: hahha poveretto:) ti sei autodescritto? peccato che non sono certo di sinistra (ma il termine compagno non era del secolo scorso?), non penso che fare la spesa la spesa centri con la politica e non sono cosi'ottuso da guardare sempre a senso unico... svegliati:)

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 01/04/2015 - 13:20

@ennio78: sono molto contento che tu, come dici, non sia di sinistra, però la tua difesa a spada tratta di mr. Farinetti, noto amico e finanziatore di Renzie-Fonzie........