Capuozzo bacchetta la Merkel. "Questa è la verità sui profughi"

Il giornalista Toni Capuozzo commenta di Berlino e punta il dito contro la Merkel e la sua politica dell'accoglienza

Un tir si è schiantato contro un mercatino di Natale a Berlino: 12 morti, 48 feriti. La Merkel e la sua politica sull'accoglienza vengono colpiti, insieme ai cittadini tedeschi, da un profugo pakistano che era alla guida dell'automezzo. Cionostante la cancelliera dichiara: "Sosteniamo ancora l'integrazione".

Il lungo commento di Capuozzo

Una dichiarazione che fa storcere il naso a molti, soprattutto a così poche ore dalla strage. Chi veramente non ci sta è Toni Capuozzo. Su Facebook, il noto giornalista ha sfogato tutto il suo disappunto in un lungo post intitolato "La notte dei cristalli di Natale a Berlino", un titolo che richiama la distruzione da parte delle Ss delle sinagoghe, i cimiteri e i luoghi di aggregazione della comunità ebraica.

"Avresti potuto esserci tu, o io, o qualunque altro. Perché chiunque di noi potrebbe andare a un mercatino di Natale" scrive Capuozzo nell'incipit del suo commento. Verissimo, anzi drammaticamente reale. Ma scorrendo tra le righe del monitor c'è qualcosa di ancora più significativo. Capuozzo rimarca le origini dell'attentatore, "un pakistano arrivato come rifugiato lungo la via balcanica appena il febbraio scorso, neanche dieci mesi fa."

"Imbarazzante per la Merkel - sottolinea il giornalista - ma imbarazzante per chiunque continui a spacciare i pakistani come profughi: da cosa ? Ripeto quello che ho detto molte volte: gli unici che avrebbero titolo a essere considerati profughi dal Pakistano sono le donne, o i cristiani. Per inciso: gli unici che non appaiono negli elenchi dei richiedenti asilo".

Commenti

grazia2202

Mar, 20/12/2016 - 12:49

per una elitè di benpensanti che ritengono di avere il dono della supremazia per scelta " divina" dobbiamo sopportare esodi biblici. non c'è lo spazio,nè l'assistenza adeguata ed il rispetto delle nostre conseutidini costruite da millenni di storia ed educazione. quando potremo votare per liberarci di una elitè mai indicata dal popolo che è e deve rimanere sovrano. a chi non sta bene consiglio di andarsene in Asia. smettetela di ingrassarvi sulle spalle di questi poverini e poi andate in chiesa. ipocriti.

marcogd

Mar, 20/12/2016 - 14:00

@ grazia2202: D'accordissimo, ma non voteremo più,o nel caso saranno votazioni capestro o limitate,sono troppo compromessi e non è gente che cede il trono preso con inganni e sotterfugi,per una insulsa votazioncina.Io comincerei: denunciamo la Merkel (per iniziare) per concorso in omicidio e favoreggiamento,ci sono entrambi. E diamo una scadenza a furor di popolo precisa-brevissima- per l'esito. Da lì in poi sapremo senza più alcuna residua ombra di dubbio cosa l'élite intende fare della notra carne. Da lì, si agirà di conseguenza.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 20/12/2016 - 18:25

Caro Capuozzo metti la retromarcia: la polizia di Berlino ha dichiarato che quel Pachistano arrivato...NON È l'attentatore. Quindi un articolo che si basa su una premessa del tutto sbagliata. Su a nanna e aspetta lo sviluppo delle indagini.